Bronchite allergica


аллергический бронхит фото La bronchite allergica è una malattia polietiologica, in altre parole, può svilupparsi in seguito all'esposizione ad allergeni domestici (polline di piante, polvere domestica, peli di animali, ecc.) E sotto l'influenza di stimoli batterici o virali, più spesso è uno stafilococco patogeno. Solitamente recidive di bronchite allergica sono osservati nella stagione fredda, che serve come un'altra conferma del fattore causale infettivo.

A differenza dell'asma bronchiale, in cui sono colpiti bronchi e bronchioli di piccole dimensioni, la bronchite allergica colpisce i bronchi medi e grandi. Questo spiega l'assenza di una componente broncospastica chiaramente espressa e di attacchi asmatici in questa malattia.

La bronchite allergica è caratterizzata da una membrana mucosa gonfia, un restringimento del lume dei bronchi segmentali e un gran numero di secrezioni della mucosa bronchiale nel lume. Nel caso in cui il processo patologico si sviluppi a causa dell'infezione batterica, la broncoscopia mostra cambiamenti solitamente presenti nella bronchite virale-batterica (secrezione mucopurulenta, iperemia mucosale).

La bronchite allergica nei bambini piccoli, a causa delle caratteristiche legate all'età della mucosa delle vie respiratorie, si manifesta con edema predominante e ipersecrezione, con broncocostrizione molto lieve. Questo fatto è uno dei motivi principali che rendono difficile per i bambini la differenziazione della diagnosi di questa malattia con l'asma bronchiale .

Bronchite allergica - sintomi

Questa malattia ha un carattere ricorrente e si verifica nei bambini di qualsiasi età. Le recidive si manifestano prevalentemente e si verificano a temperatura subfebrilla o normale e possono essere osservate 1-2 volte durante il mese. La durata delle recidive può variare da pochi giorni a due o più settimane.

Il sintomo principale di bronchite allergica - tosse spesso parossistica e persistente, manifestata principalmente di notte. All'inizio, di solito la tosse è secca, poi si trasforma in una umida. Gli attacchi di tosse possono essere scatenati da stress fisico, emozioni negative, ecc.

Nonostante il fatto che la malattia abbia un decorso ricorrente, non ci sono cambiamenti nel sistema digestivo, nel sistema cardiovascolare, nei reni e nel fegato. Di solito, i bambini sviluppano sintomi che indicano il coinvolgimento dei sistemi nervoso vegetativo e centrale nel processo patologico - i bambini diventano svogliati, irritabili, capricciosi e hanno una maggiore sudorazione.

Bronchite allergica - trattamento

Il trattamento della bronchite allergica è lungo, sistematico e complesso. Sulla base delle caratteristiche individuali del decorso della malattia, i principali principi terapeutici sono ridotti ad un'adeguata combinazione di misure di influenza non specifiche e specifiche. Un effetto terapeutico piuttosto efficace è stato dimostrato dall'immunoterapia a lungo termine, rilevata dai test allergenici per le allergie . Inoltre, vengono prescritti farmaci stimolanti come Pentoxil, Metacil, Nucleinato di sodio, ecc. Gli antistaminici (Tavegil, Diazolin, Pipolphen, Suprastin, Dimedrol, ecc.) Hanno un buon effetto antiallergico e sono usati negli aerosol, per via intramuscolare o orale. Un buon effetto terapeutico è fornito dagli aerosol con acque minerali alcaline e cloruro-sodiche, che riducono la viscosità del muco, ripristinano l'equilibrio ionico e migliorano il trofismo delle mucose.

Delle procedure fisioterapeutiche, la bronchite allergica viene spesso utilizzata con raggi ultravioletti, che aumentano la produzione di anticorpi, stimolano i processi di immunità non specifica e contribuiscono al miglioramento delle funzioni protettive. I fattori importanti sono i fattori fisici (acqua, sole, aria fresca), combinati con le misure di indurimento.

Con bambini di scuola e età prescolare è necessario condurre esercizi sistematici di ginnastica terapeutica, e per bambini fino a tre anni è obbligatorio fare un massaggio restaurativo. Se i sintomi della malattia non vengono rilevati nei bambini di età scolastica e prescolare per tre o quattro mesi, verrà raccomandato di nuotare nel nuoto terapeutico.