Allergia agli antibiotici


аллергия на антибиотики фото L'allergia agli antibiotici è una malattia comune di natura allergica che può verificarsi in persone di tutte le categorie di età. È grazie agli antibiotici che il paziente non solo può dire addio alla malattia, ma ottenere anche molti altri, non meno spiacevoli effetti collaterali.

Allergia agli antibiotici - questo è un problema abbastanza urgente, che ha affrontato un numero piuttosto elevato di persone. Qualsiasi farmaco prodotto ha lo scopo di alleviare la condizione del paziente che lo riceve, ma alcuni farmaci, oltre alla mancanza di effetto terapeutico, causano ulteriori sofferenze. Il posto principale tra questi farmaci è il gruppo della penicillina.

Un'allergia agli antibiotici non si pone immediatamente, dal momento che il ricevimento di un farmaco allergenico dovrebbe richiedere un certo tempo, a volte fino a diversi giorni. E la principale sintomatologia clinica appare solo dopo ripetuti contatti con la sostanza allergenica. Ecco perché per escludere una reazione allergica agli antibiotici, i farmaci devono essere selezionati rigorosamente individualmente sotto la diretta supervisione del medico curante.

L'allergia dopo gli antibiotici si sviluppa molto rapidamente ed è spiegata dalla reazione della difesa immunitaria umana all'ingestione di componenti proteici di antibiotici. L'unica ragione per lo sviluppo di questo tipo di allergia non è stata stabilita fino ad oggi. Il rischio di ipersensibilità agli antibiotici è aumentato dai seguenti fattori: predisposizione genetica, presenza di malattie allergiche concomitanti ( allergia ai pollini, allergia alimentare , ecc.) E alcune patologie ( citomegalovirus , leucemia linfocitica, gotta , mononucleosi, HIV).

L'allergia agli antibiotici è una condizione molto grave del corpo, che può portare a un numero enorme di effetti collaterali, a volte fino a un risultato letale. Sulla base di questo, voglio concentrarmi sul fatto che senza previa consultazione con un medico, non è possibile prescrivere farmaci da soli.

Allergia agli antibiotici - sintomi

L'allergia nei bambini agli antibiotici è di solito limitata ai sintomi locali, mentre agli adulti si associano sintomi comuni a tutto il corpo. I principali e locali (pelle) sintomi e manifestazioni di allergia agli antibiotici:

• Fotosensibilità. Nelle zone esposte al sole esposte alla luce solare del corpo vi è prurito arrossamento della pelle, può essere osservato riempito con contenuti trasparenti di bolle o vescicole

• Eruzione cutanea. Gli elementi dell'eruzione sono di solito di forma e dimensioni diverse, possono essere posizionati sia in aree delimitate (viso, schiena, addome, mani), sia in tutto il corpo

alveari Questa malattia è caratterizzata dall'aspetto sulla pelle delle macchie rossastre della pelle, che a volte si fondono in una grande. Queste manifestazioni cutanee hanno una temperatura più elevata della pelle circostante e prurito insopportabile

L'edema di Quincke . Una condizione molto grave in cui una o l'altra parte del corpo del paziente si gonfia (il più pericoloso è l'edema laringeo, che spesso porta ad asfissia e, di conseguenza, esito letale), c'è arrossamento, prurito, sensazione di scoppiare

• Sindrome di Stevens-Johnson. Questa patologia è caratterizzata da febbre alta, alterazioni infiammatorie delle mucose e eruzioni cutanee

Sindrome di Lyell . Questa malattia è estremamente rara e caratterizzata dalla formazione sulla pelle di grandi bolle piene di liquido. Dopo che queste vesciche sono esplose, sotto la pelle che è stata rimossa, sono esposte enormi superfici di ferite morenti, contribuendo all'attaccamento di complicazioni infettive

• Febbre da droga. Questa condizione è una reazione allergica del corpo a prendere farmaci antibatterici, che di solito si manifesta esclusivamente come un aumento della temperatura e si osserva sia dopo l'interruzione del farmaco che durante la sua somministrazione. La febbre da farmaci di solito passa da due a tre giorni dopo il ritiro del farmaco provocante

• Sindrome simile al siero di latte. Questa condizione è caratterizzata da eruzioni cutanee, linfonodi ingrossati, febbre alta e dolori articolari

Shock anafilattico . Questa condizione si verifica quasi immediatamente (fino a 30 minuti) dopo aver ricevuto un farmaco provocante e si manifesta con una brusca diminuzione della pressione sanguigna, mancanza di respiro (a causa di edema laringeo), arrossamento e prurito della pelle, insufficienza cardiaca ed eruzione cutanea

In alcuni casi, esiste una cosiddetta "pseudo-allergia agli antibiotici", che si sviluppa non a causa dell'allergene stesso, ma a causa della sua eccessiva assunzione nel corpo. Questo fenomeno si osserva spesso nel caso in cui il paziente, non avendo rispettato la prescrizione del medico, aumenti indipendentemente la dose del medicinale. In questo caso, solo con l'aiuto di una reazione allergica al farmaco, il corpo può chiarire al paziente che il volume del farmaco assunto è significativamente sovrastimato. I sintomi principali della pseudoallergia: mal di testa , ipertensione, indigestione e vertigini

Allergia agli antibiotici - trattamento

L'allergia dopo l'assunzione di antibiotici richiede sempre un'accurata conferma diagnostica, per la quale vengono utilizzati metodi classici di diagnosi di allergia: un esame del sangue per l'individuazione di immunoglobuline E e di allergeni cutanei.

Il trattamento di questo tipo di allergia è l'abolizione del farmaco e la sua sostituzione con un farmaco di un altro gruppo. Per facilitare e la successiva eliminazione dei sintomi della pelle, la somministrazione di antistaminici (Citrino, Lorano, Loratadina, ecc.) È mostrata sotto forma di unguenti e compresse.

Per espellere un antibiotico provocante, enterosorbenti come il carbone attivo, Enterosgel, Polysorb, ecc. Sono utilizzati con successo dal corpo.Se il paziente ha cambiamenti più pronunciati, al paziente vengono prescritti farmaci ormonali (Prednisolone e / o suoi derivati).