Allergia alle proteine


аллергия на белок фото L'allergia alle proteine ​​negli ultimi decenni è diventata abbastanza diffusa, si può addirittura dire una diffusione minacciosa, anche se non molto tempo fa questa forma di reazione allergica dell'organismo era rara. oggi l'allergia alimentare diventa sempre più diffusa, e questo a sua volta significa che la proteina, che è parte del latte, della carne e di alcune specie vegetali, acquisisce lo status di un allergene provocante non ambiguo. Ciò è dovuto al fatto che, in realtà, il corpo umano è una specie di sistema proteico multifunzionale e tutte le proteine ​​indipendentemente dalla loro fonte sono sensibilizzate, il corpo le prende e le classifica. A seconda dello stato attuale della difesa immunitaria, la sensibilizzazione può essere ritardata, accelerata o attiva.

Un'allergia proteica è una reazione allergica di risposta a una proteina estranea invasiva, ma una proteina simile nella sua composizione molecolare

Allergia alle proteine ​​- sintomi

Le manifestazioni cliniche dell'allergia alle proteine ​​sono praticamente indistinguibili da qualsiasi altra forma di allergia. Di solito tutto inizia con la comparsa dei sintomi della pelle. Una persona inizia a lamentarsi di prurito della pelle, ha iperemia generalizzata o locale, gonfiore, elementi dell'eruzione cutanea. L'allergia alle proteine ​​nei bambini si manifesta con dermatite da pannolino in pieghe naturali, desquamazione e pelle secca, gneiss.

Di norma, la dermatite atopica (manifestazioni cutanee di allergia) accompagna sempre la sconfitta delle mucose, che è più spesso manifestata dalla rinite allergica. In caso di gravi danni agli organi respiratori mucosi, è possibile sviluppare asma bronchiale . Spesso i pazienti sviluppano congiuntivite , che si manifesta con la sensazione di prurito, sabbia e sfregamento degli occhi, arrossamento della sclera e lacrimazione.

A causa del fatto che l'allergene entra nel corpo umano più spesso attraverso il tubo digerente, in casi molto rari un'allergia alle proteine ​​non è accompagnata da enterocolite, che è dominata da una sindrome dispeptica, manifestata da una diminuzione dell'appetito, sintomi di dolore, nausea, flatulenza e diarrea. Nei bambini piccoli, i sintomi allergici dell'apparato digerente si manifestano sotto forma di rapida diarrea, che può sostituire la stipsi prolungata

Allergia alle proteine ​​- tipi e trattamento

• Il più comune in età prescolare e infantile è un'allergia alle proteine ​​del latte, il cui aspetto è dovuto all'immaturità del tubo digerente, che si manifesta in un numero insufficiente di enzimi proteolitici prodotti. Di conseguenza, frammenti di proteine ​​estranee entrano nel sangue, causando sensibilizzazione del corpo.

Il trattamento dell'allergia alle proteine ​​del latte implica l'eliminazione completa dell'uso di tutto il latte e i prodotti a base di latte. Se, per caso, il latte è ancora ingerito, deve essere assunto Enterosgel, la cui azione è quella di legare la proteina nell'intestino e prevenirne il contatto con le cellule immunocompetenti. Immediatamente dopo la comparsa dei sintomi allergici, è indicato il trattamento sintomatico con antistaminici. L'allergia alle proteine ​​del latte nel 99% dei casi passa completamente a sette anni. Nell'1% delle persone, l'allergia alle proteine ​​sfortunatamente persiste per tutta la vita, il che comporta un rifiuto totale di tutti gli alimenti contenenti proteine ​​del latte. Spesso può esserci una sensibilizzazione incrociata alle proteine ​​di manzo e vitello, che richiede l'esclusione di queste carni dalla razione

• Allergia al bianco d'uovo. Questo tipo di reazione allergica alle proteine ​​è osservato abbastanza spesso ed è spiegato dalla composizione proteica piuttosto complessa della proteina dell'uovo. Le mucoproteine ​​incluse nella sua composizione sono allergeni molto aggressivi, che persistono a lungo nell'intestino, con spiccate proprietà antigeniche

• Allergia alle proteine ​​di pesce e pesce. Questa reazione allergica è solitamente caratteristica degli adulti, anche se a volte può verificarsi in età giovane / infantile. L'allergene più aggressivo del pesce è la parvalbumina del sarcoplasma, contenuta nelle cellule dei pesci di fiume e di mare. L'allergia selettiva alle proteine ​​di un certo tipo di pesce si verifica nel 10% dei casi, mentre nel restante 90% una persona è allergica a tutte le sue specie. Con l'età, l'allergia alle proteine ​​del pesce non scompare, e anche dopo la cottura, le proprietà allergeniche della proteina rimangono, il che costringe una persona suscettibile a questo tipo di allergia ad abbandonare definitivamente questi prodotti. Spesso, l'allergia alle proteine ​​del pesce è combinata con un'allergia ai frutti di mare come carne di granchio, gamberi, ostriche e così via.

• Allergia alle noci. La proteina di arachidi è l'allergene più aggressivo, la sensibilizzazione alle proteine ​​di nocciola, mandorla e noce è molto meno probabile. L'allergia alla proteina delle noci è in grado di manifestarsi a qualsiasi età, e la reazione al corpo rimane per tutta la vita, che richiede un rigetto completo per tutta la vita sia delle noci stesse che dei prodotti che le contengono, anche in quantità minime (anche il cioccolato deve essere escluso).

Frutta a guscio, pesce, uova e latte sono prodotti allergici. Questa categoria comprende molti legumi e cereali, cacao e cioccolato, frutta e bacche. Tutti i suddetti prodotti vegetali contengono molecole organiche, che in caso di predisposizione sono spesso causa di una reazione allergica.