Allergia al cioccolato


аллергия на шоколад фото L'allergia al cioccolato è un tipo di allergia alimentare che è abbastanza comune oggi, che spesso colpisce i bambini, perché sono i consumatori più grandi di questo alimento molto delizioso. La risposta alla questione che provoca lo sviluppo di questa malattia si trova sulla superficie: praticamente tutti i componenti del cioccolato sono allergeni obbligati, che hanno un'attività sensibilizzante molto alta

Allergia al cioccolato - cause

Nonostante il fatto che l'ingrediente principale del cioccolato è il cacao, è possibile incontrare una persona con un'allergia a questo componente molto raramente, anche se coloro che soffrono di un'allergia al cioccolato sono molto di più. Ciò è dovuto al fatto che il cioccolato è un prodotto multicomponente di confetteria, che sebbene prodotto sulla base del frutto del cacao, ma ha molti ingredienti aggiuntivi che vengono utilizzati nell'industria alimentare. Questi additivi spesso causano lo sviluppo della reazione allergica del corpo al cioccolato.

Per una rappresentazione più visiva di quali additivi può causare lo sviluppo di allergie, sotto si considererà la composizione del cioccolato e la tecnologia della sua preparazione.

La base di qualsiasi tipo di negozi di cioccolato venduti sugli scaffali è il cacao. Il suo contenuto nel cioccolato al latte è fino al 35%, nel cioccolato nero - più del 40% e in amaro più del 50%. Il burro di cacao e la polvere di cacao sono del 55% composti di grassi vegetali e 10% di proteine. Il corpo umano spesso risponde a questi componenti con sensibilizzazione, manifesta come un'allergia al cioccolato. Nonostante questo, nell'elenco degli allergeni sui componenti del cioccolato, questi ingredienti occupano uno degli ultimi posti.

L'industria alimentare moderna per ridurre i costi del prodotto e, di conseguenza, aumentare i profitti, ha imparato a cambiare la ricetta originale dei prodotti, sostituendo componenti a buon mercato per costose omologhe. Fino ad oggi, la maggior parte dei produttori di cioccolato riduce notevolmente il costo di utilizzare tali oli vegetali a basso costo come l'arachide, la noce di cocco o la palma. Questa lista è l'allergen più potente è il burro di arachidi!

Secondo il processo tecnologico tradizionale per la produzione di cioccolato, in tutti i suoi gradi si aggiunge latte secco, che spesso provoca lo sviluppo di un'allergia al cioccolato, anche se in realtà è una reazione allergica alla proteina del latte. L'allergia sia al latte stesso che ai suoi componenti è una reazione abbastanza comune dell'organismo del bambino al latte contenente proteine ​​contenenti alimenti, quindi se una persona suscettibile di questo tipo di allergia bambino dopo aver mangiato un pezzo di cioccolato manifestazioni allergiche - non è particolarmente sorprendente.

La piastrella di quasi ogni cioccolato nella sua composizione contiene necessariamente oli di noci, noci (arachidi, mandorle, nocciole), lecitina di soia, vanillina, caffè, uva passa, conservanti, stabilizzanti, coloranti e sapori. Gli allergeni più pericolosi di questo elenco sono le noci e le proteine ​​di soia, anche se per tutti gli altri integratori alimentari il corpo può reagire con lo sviluppo di un'allergia al cioccolato.

Un altro allergene contenuto in tutte le barre di cioccolato, senza eccezione, è il chitina, che, paradossalmente sembra, è la componente principale dell'esoscheletro degli artropodi. Dove viene il dato polisaccaride? Infatti, tutto è molto semplice - i fagioli di cacao sono una delicatezza preferita di scarafaggi che vivono in tutti gli angoli del globo che, nonostante tutti gli ostacoli che sono stati eretti davanti a loro, trovano ancora un'occasione per entrare nei luoghi di stoccaggio dei frutti. Le aziende che producono polvere di cacao e burro di cacao non possono semplicemente separare i fagioli di cacao dagli scarafaggi e dagli altri insetti penetrati, per cui le loro particelle di conchiglie invadono invariatamente nel prodotto finale sotto forma di cioccolato. La maggior parte degli allergisti, chitina, si riferisce alla componente principale, che è allergica al cioccolato. Purtroppo completamente per sbarazzarsi di chitina non è ovviamente possibile, perché anche in gradi di cioccolato un elogio ci sono particelle di insetti

Allergia al cioccolato - sintomi

Dopo l'accumulo nel corpo di una quantità sufficientemente grande di un allergene in una persona predisposta a questa reazione allergica, spesso c'è un eruzione cutanea prurito, a volte diventando blister. I sintomi dell'allergia al cioccolato si sviluppano spesso entro mezz'ora dal momento in cui mangiano il cioccolato, ma nella maggior parte dei casi l'uso sistematico di questa dolcezza è necessario per sviluppare una reazione allergica. I sintomi più comuni di allergia al cioccolato sono:

• Rash cutanei. Questi sintomi si manifestano sotto forma di un piccolo rash cutaneo rosso sull'addome, sul dorso, sulle braccia e sulle gambe

• Alveari. Sui skin integri appaiono accompagnati da blister di prurito lampone, che si combinano quando si pettina in grandi aree. Di solito si presentano orticaria sull'addome, sul dorso, sulle braccia e sulle gambe, ma a volte si possono vedere macchie rosse sul viso. Di solito, i sintomi della urticaria vanno senza una traccia per dodici ore e dopo aver preso un farmaco antihistamine entro un'ora

• Edema di Quincke. Questa manifestazione allergica è la più pericolosa, in quanto si sviluppa rapidamente, è accompagnata dal gonfiore dei tessuti. L'edema laringearo presenta il più grande pericolo, in quanto può portare a volte ad asphyxia e alla morte successiva

In caso di malattia grave, un'allergia al cioccolato può portare a problemi di respirazione e se una persona ha una malattia come l'asma bronchiale , una reazione allergica al cioccolato può provocare il suo grave attacco. In rari casi, è possibile sviluppare uno shock anafilattico

Allergia al trattamento di cioccolato

Durante l'esordio o l'esacerbazione della malattia, il trattamento sintomatico viene effettuato con l'adozione simultanea delle misure necessarie per eliminare l'allergene provocante dal tratto gastrointestinale. Tipicamente, il trattamento dell'allergia al cioccolato non dura più di un mese e include:

• Pulizia degli intestini e del sangue. In alcuni casi, la reazione allergica si sviluppa come risultato di dysbacteriosis o slagging del corpo. Per eliminare questi fattori, sono assegnati assorbenti, il più comune dei quali è il carbone attivo ordinario. Tuttavia, nonostante il fatto che i sorbenti detergono l'intestino, spesso a causa di una violazione della microflora, la loro somministrazione può portare a costipazione. Pertanto, la seconda fase è la ricezione di normali lattobacilli che normalizzano il tratto gastrointestinale. La purificazione del sangue con plasmafere è effettuata solo in casi estremamente difficili

• Assunzione di antistaminici. Questi farmaci sono usati per ridurre la produzione di istamina e la rimozione del prurito locale. Nel caso di un ampio quadro clinico, con la presenza di manifestazioni come la congiuntivite , la rinite e l'enterocolite, è indicata l'applicazione sistemica di questi farmaci. In caso di dermatite allergica, è possibile utilizzare esclusivamente antistaminici topici sotto forma di unguenti o creme

• Dieta. Uno stadio importante nel trattamento dell'allergia al cioccolato è la dieta scelta per ogni singolo paziente, escluso il consumo di zucchero, cioccolato, frutta rossa, tè e caffè forti

L'allergia al cioccolato nei bambini viene trattata secondo lo stesso schema classico, solo gli antistaminici devono essere assunti in dosaggi minimi. Inoltre, durante il periodo di esacerbazione, il bambino dovrebbe essere protetto da qualsiasi dolce, anche se costituito da ingredienti naturali.

I pazienti con reazione allergica al cioccolato, al di fuori del periodo di esacerbazione, per determinare la componente sensibilizzante del corpo di questo prodotto, devono essere esaminati in un centro specializzato allergico. Dopo aver rivelato l'allergene provocatorio, il paziente subisce una specifica immunoterapia ipo-sensibilizzante, che in molti casi allevia una persona a rifiutare questo trattamento. I bambini di solito sviluppano questo disturbo da soli, senza effettuare alcun trattamento specifico.