Allergie in un neonato


аллергия у грудного ребенка фото L'allergia in un neonato è un fenomeno molto comune, manifestato in eruzioni cutanee, soprattutto nel cibo, e si presenta in forme più pesanti che negli adulti. Le madri che allattano al seno credono erroneamente che questo tipo di cibo conserverà sempre la briciola dalle allergie. Ma allergeni possono essere trovati anche nel latte materno.

E come fai a sapere i sintomi iniziali di un'allergia in un bambino, e poi proteggere i genitori del tuo bambino?

Le reazioni immunitarie che innescano le allergie sono chiamate allergeni. Contenenti proteine ​​nell'alimento causano allergie alimentari. C'è la capacità di alcuni allergeni alimentari di aumentare le proprie proprietà nel processo di cottura, mentre altri perdono l'allergenicità.

Nel corpo degli allergeni del bambino sono sintetizzate immunoglobuline E, che a sua volta attivano le reazioni che portano allo sviluppo di sintomi allergici.

Spesso un'allergia in un neonato inizia dopo l'ingestione di un prodotto contenente un allergene, ma c'è una reazione allergica ritardata, manifestata dopo diverse ore

Allergie nei sintomi infantili

Se il bambino ha un'allergia alimentare , i sintomi sulla pelle sono: un rash in tutto il corpo, arrossamento, peeling della pelle della guancia ( diatesi ), prurito, rash cutanei, sudorazione abbondante, gneiss (fiocchi e scalatura sulla testa e anche sopracciglia), gonfiore della quincke, urticaria .

I sintomi di allergie nell'infanzia che colpiscono il tratto gastrointestinale sono: vomito, rigurgito, costipazione , schiuma sciolta schiumosa o con un tocco di verdure, coliche, flatulenza.

Sintomi di allergie, come i disturbi respiratori nel neonato, quali: rinite allergica, broncospasmo.

Il pericolo più grande per il neonato è il gonfiore della quincke . Nella laringe del bambino comincia soffocamento, molto simile ad un attacco sintomatico di asma bronchiale. In primo luogo c'è la raucedine, poi abbaiare la tosse e la mancanza di respiro con respiro rumoroso. La carnagione cambia, diventando una tonalità bluastra che si trasforma in un brusco pallido.

I sintomi di allergie possono essere combinati con danni alla pelle, ai bronchi e agli intestini.

Da sola, l'allergia alimentare è in grado di essere il precursore di altre malattie allergiche: asma bronchiale, dermatite atopica

Allergie per ragioni infantili

La mamma solleva domande: dove vengono le manifestazioni allergiche? Se la madre infermieristica pecca con la dieta, consumando alimenti ad alto contenuto calorico, questo può essere la ragione principale e se il bambino è in nutrimento artificiale, allora i motivi sono i prodotti utilizzati.

La probabilità di allergie alimentari nei neonati aumenta a causa dell'ereditarietà. Se l'allergia era prima in uno dei genitori, il rischio di sviluppare tale malattia nel bambino raggiunge il 37%, e in caso di malattia di entrambi i genitori - il rischio aumenta al 62%.

Il fattore successivo che causa una reazione allergica nei neonati è la carenza di ossigeno (ipossia fetale). Ciò accade se la gravidanza e il parto del bambino sono stati severi in combinazione con infezioni acute respiratorie virali, così come intestinali. L'allergia alimentare in un neonato dipende dalle caratteristiche funzionali del tratto digestivo. E per il neonato è caratterizzata dalla presenza di una maggiore permeabilità delle mucose, in quanto è facile che gli allergeni penetrano nel sangue.

Il fumo durante la gravidanza , un sovradosaggio della terapia antibiotica durante il trattamento, la presenza di malattie cardiovascolari e broncopulmonarie nella madre futura influenzano negativamente l'organismo dei bambini e vi viene fornita un'allergia in un neonato.

Quelle madri che consumano uova, caviale, latte, frutti di mare, frutti rossi e arancioni, kiwi, verdure, nonché succhi di frutta, caffè, funghi, cacao, noci, cioccolato, miele, tutto il bambino sono molto esposti a un neonato future allergie

Diagnosi delle allergie infantili

Se il neonato ha sintomi di allergia, è necessaria una consultazione con un allergologo pediatrico, un pediatra o un nutrizionista. Con manifestazioni pronunciate di reazione allergica al cibo, come pure la presenza di eruzioni cutanee e malfunzionamenti nel lavoro del tratto gastrointestinale, una madre con un neonato viene ospedalizzata in un ospedale.

La diagnosi delle allergie inizia con un'indagine dei genitori, un esame del neonato, la definizione del rapporto tra l'assunzione di cibo, un test di sangue obbligatorio (per l'affidabilità dalla vena), l'esame ad ultrasuoni della cavità addominale.

Un alto livello di immunoglobulina totale E, così come un elevato livello di eosinofili da un test del sangue, indica una reazione allergica.

Evidenza indiretta della presenza di allergie nel neonato è la scomparsa dei sintomi dopo l'arresto di prodotti allergeni da parte della madre, nonché l'utilizzo di farmaci antiallergici.

Ulteriori contributi per diagnosticare le allergie sono il diario alimentare, in cui è possibile tracciare l'alimentazione e il bere del bambino

Allergia in un trattamento infantile

La dieta si mette in evidenza nel trattamento delle allergie nell'infanzia e quindi elimina l'allergene alimentare causale significativo. Ma ogni caso viene trattato individualmente dal medico, altrimenti la madre può aggravare la situazione.

Se nota il broncospasmo in un neonato, accompagnato da un gonfiore allergico, non esitare e richiedere un'ambulanza. Consultare con i medici di ambulanza quanto droga antihistamine per dare i bambini da casa vostra, come le gocce di Fenistil.

Quando il bambino è in nutrimento naturale, la dieta materna viene riveduta e vengono esclusi i prodotti relativi alla produzione industriale (zucchero cristallino, emulsionanti di grassi, coloranti artificiali, conservanti, coloranti). Allo stesso tempo, sale e zucchero, alimenti fritti e forti brodi sono rimossi dalla dieta. I prodotti lattiero-caseari sono limitati e l'accento è sull'alimentazione naturale

Raccomandazioni per le madri che allattano

È necessario escludere dal menu i seguenti prodotti altamente allergenici: uova di gallina, pesce, caviale, frutti di mare, miele, noci, cioccolato, caffè, funghi, cacao, frutta, verdura, bacche rosse e arancioni, kiwi, ravanello, ravanello, avocado, ananas, uva , marinate, brodi, crauti, alimenti in scatola, piatti piccanti e salati, spezie, alimenti in scatola, aglio, cipolle. Rimuoviamo i prodotti dietetici con coloranti, conservanti, salse, maionese, addome, patatine, tkemali, ketchup, formaggi morbidi, salsicce, prodotti affumicati, salsicce, bevande vetrate, birra, prosciutto, kvass. Restrizioni sono ottenute: panna acida, latte intero, pasta e prodotti da forno del più alto grado, semola, zucchero, dolciumi, sale.

Sono ammessi i seguenti prodotti: kefir, ricotta, biokefir, acidophilus, bifid, yogurt senza additivi, formaggi duri, mais, grano saraceno, avena, riso; verdure, frutta verde e bianca, zuppe vegetariane e cereali, carne di manzo, carne di maiale, tacchino, pollo bollito, merluzzi, pikeperch, nasello, olio vegetale, pane secondo grado, biscotti freschi, composta, tè, acqua minerale , mors.

Quando si trova un bambino sulla nutrizione artificiale e misti, si dovrebbe supporre che la causa di allergie alimentari sia stata la proteina del latte vaccino. In questo caso sostituiamo la formula del latte con un ipoallergenico specializzato.

Quando scopri la fonte di allergia, questo prodotto è escluso dalla dieta del bambino. Questa dieta viene osservata fino a tre mesi e, di conseguenza, i sintomi dell'allergia alimentare diminuiscono gradualmente.

I medici nominano adolescenti adolescenti, antistaminici, creme, pomate per il trattamento della pelle, ormoni

Prevenzione delle allergie nei bambini

Ricorda le regole semplici: se il tuo bambino è allergico, poi fino a quando il bambino non raggiunge l'età di sei mesi, non offriamo il richiamo. E prodotti come uova, pesce, agrumi, latte vaccino, grano, noci, entriamo in cibo dopo due anni. Ricorda che uno di questi prodotti può innescare una reazione allergica. Per evitare il verificarsi di allergie, seguire lo svuotamento degli intestini del bambino, non utilizzare sciroppi con coloranti durante il trattamento di altre malattie, utilizzare esclusivamente i cosmetici ipoallergenici per i bambini, limitare le procedure idriche a 20 minuti, acqua pre-acqua e filtrazione, evitare di bagnarsi in acqua clorurata e non strofinare la pelle del bambino con i detersivi , dopo aver bagnato delicatamente la pelle del bambino con un asciugamano, inumidire la pelle con mezzi speciali, i vestiti del bambino dovrebbero essere fatti di tessuti molli, coperte e cuscini dovrebbe sono costituiti da riempitivi sintetici, abiti razionali per bambini, evitando il surriscaldamento, l'uso per giocattoli che sono sicuri per età, animali domestici puliti e guardare la purezza dell'aria, camminare di più con il bambino.

Molti genitori sono preoccupati se i sintomi di allergia in un bambino si fermeranno con l'età. Si fermeranno, ma solo se il trattamento precoce e migliorare la funzione del fegato, dell'intestino e del sistema immunitario del bambino sono tempestivi.