Insufficienza aortica


аортальная недостаточность фото L'insufficienza aortica è un movimento anormale patologico delle valvole a innesto del tessuto connettivo della valvola aortica, che ha come conseguenza lo sviluppo di un marcato andamento inverso di sangue sotto un elevato gradiente di pressione nella cavità ventricolo sinistro del lumen del recipiente aortico durante la diastole.

La sindrome dell'insufficienza aortica, come un isolato difetto acquisito dal profilo cardiaco, è estremamente raro. Significativamente più frequentemente nei diversi gruppi di età dei pazienti c'è una combinazione di un apparecchio cardiaco valvolare danneggiato in forma di stenosi dell'arto aortico e dell'insufficienza e gli uomini soffrono più spesso di questa forma di macchia.

L'insufficienza aortica nella pratica pediatrica si verifica in meno del 3% in forma di variante isolata, ma purtroppo sono stabiliti solo nella fase di formazione di gravi patologie cardiomemodinamiche.

Cause dell'insufficienza aortica

L'insufficienza aortica, come un difetto cardiaco isolato, appartiene alla categoria delle patologie polietologiche, in quanto un'ampia gamma di fattori possono esercitare un'influenza provocatoria sul processo di sviluppo e formazione.

L'insufficienza aortica congenita si sviluppa con ectasia aortoannulare, sindrome di Marfan , fibrosi cistica , osteoporosi ereditaria, malattia di Erdheim. In questo caso, invece di tre valvole del tessuto connettivo della valvola aortica, si formano una, due o quattro valvole, che inevitabilmente provoca cambiamenti nell'emodinamica cardiaca del cuore. Con l'esistente numero anomalo di valvole, si nota il loro prolasso nella cavità del ventricolo sinistro o la loro chiusura incompleta.

L'insufficienza aortica organica di genesi secondaria o acquisita può essere formata in base a diverse malattie di natura infettiva, batterica e immunodeficiente, tra le quali l'80% dei casi è la malattia cardiaca reumatica. I cambiamenti reumatici nella valvola aortica sono rappresentati dalla deformazione ed ispessimento delle valvole, che non possono funzionare adeguatamente in futuro. Bisogna tenere presente che il reumatismo è maggiormente influenzato dalla valvola mitrale, quindi se si scoprono cambiamenti delle valvole aortiche, bisogna pensare alla sconfitta combinata dell'apparato cardiaco valvolare.

Inoltre, diverse lesioni infettive del cuore sotto forma di sifilide , endocardite batterica possono anche causare insufficienza aortica. La presenza di infiammazione infettiva provoca non solo una modifica della forma e dello spessore delle valvole, ma può anche causare danni alla loro integrità sotto forma di perforazione ed erosione.

L'insufficienza relativa aortica moderata relativa è osservata con alterazioni patologiche non con valvole di valvola, ma le pareti dell'atema stesso, osservato in malattie cardiache ipertensive , dilatazione aortica aneurisma con segni di stratificazione. L'ampliamento pronunciato dell'anello fibrotico della valvola aortica in questa situazione può provocare una completa separazione (divergenza) delle valvole del tessuto connettivo della valvola aortica, che è un segno estremamente sfavorevole per il paziente.

Sintomi dell'insufficienza aortica

In una situazione in cui i disturbi cardiohemodinamici in una persona con insufficienza aortica sono in uno stato compensato, il paziente può ignorare completamente i cambiamenti nello stato della propria salute e non richiedere assistenza medica. In alcuni casi, un tale corso asintomatico dell'insufficienza aortica dura un lungo periodo di tempo. La crescita acuta dei sintomi clinici è osservata esclusivamente con aneurisma dell'arto che è stato sottoposto a delaminazione e anche con endocardite infettiva.

Il debutto di manifestazioni cliniche con insufficienza aortica si manifesta con una sensazione di dolore pulsato nella testa e nel collo, una sensazione di frequente e maggiore intensità del battito cardiaco. L'impulso in insufficienza aortica non è sempre aumentato, ma la maggior parte dei pazienti nota l'aspetto di questo sintomo.

In una situazione in cui una persona ha un difetto significativo nelle valvole della valvola aortica, vi è un aumento dei disturbi emodinamici, che si manifesta con l'apparizione di sintomi che indicano una violazione della circolazione cerebrale. I segni "a cervello" dell'insufficienza aortica si manifestano sotto forma di vertigini , mal di testa pulsanti, tinnito, alterazioni visive e episodi a breve termine di perdita di coscienza come un sincope, che ha una chiara connessione con un forte cambiamento nella posizione del tronco nello spazio.

L'insufficienza aortica minima, in linea di principio, non è accompagnata dalla comparsa di manifestazioni cardiovascolari, tuttavia nei disturbi emodinamici gravi il paziente ha segni cardiaci. Manifestazioni di insufficienza cardiaca in questo caso è l'apparenza della sindrome del dolore stenocarico, una violazione del ritmo dell'attività cardiaca, disturbi respiratori. Nelle fasi iniziali di insufficienza aortica, i sintomi di cui sopra sono di breve durata e riguardano il paziente solo dopo un'eccessiva attività fisica o psicoemotiva. Con gravi disturbi cardiomemodinamici, i segni di insufficienza cardiaca appaiono costantemente e significativamente peggiorano la prognosi della vita nell'insufficienza aortica.

Il corso acuto dell'insufficienza aortica è caratterizzato da un aumento di fulmini nei sintomi di fallimento ventricolare sinistro e gravi disturbi respiratori. Le manifestazioni dell'edema polmonare alveolare si combinano spesso con una forte caduta della pressione sanguigna, per cui questa categoria di pazienti necessita di un'applicazione immediata di una gamma completa di misure di rianimazione di emergenza.

Gradi di insufficienza aortica

Lo sviluppo di un quadro clinico di insufficienza aortica avviene lentamente, indipendentemente dall'etiologia e dalla patogenesi. Ognuna delle fasi etiopatogenetiche dello sviluppo è accompagnata dall'apparenza di alcuni disturbi cardiomemodinamici che influiscono inevitabilmente sulla salute del paziente. La classificazione dell'insufficienza aortica in termini di gravità è utilizzata dai cardiologi e dai cardiopatologi nella pratica medica quotidiana, perché per ciascuna di queste fasi di sviluppo delle malattie vengono mostrati diversi metodi di correzione del difetto. La base della classificazione cardiovascolare non è solo il criterio clinico, ma anche i dati dell'esame strumentale del paziente, per cui il passaggio dell'esame completo è la garanzia principale per il successo del trattamento dell'insufficienza aortica.

Data la classificazione cardiologica mondiale, l'insufficienza aortica è divisa in quattro gradi di severità.

Il primo grado di sviluppo del difetto è caratterizzato da un lungo percorso latente e dai disturbi emodinamici compensati. L'indicatore strumentale principale che consente di sospettare l'insufficienza aortica del primo grado di sviluppo è la registrazione del volume minimo di sangue rigurgitorio (meno del 15%) sulle valvole della valvola aortica nel tipo di "flusso blu" con mappatura Doppler con una lunghezza non superiore a 5 mm nelle valvole della valvola aortica. La creazione di insufficienza aortica di 1 grado non è soggetta a correzione chirurgica del difetto.

2 grado di insufficienza aortica è accompagnato dall'apparizione di sintomi di carattere non specifico che si verificano solo dopo un'aumentata attività fisica o psicoemotiva. Quando la registrazione elettrocardiografica dell'attività cardiaca, i pazienti hanno segni che indicano la presenza di cambiamenti ipertrofi nel miocardio ventricolare sinistro. Il volume del flusso sanguigno regolatore per la mappatura Doppler è inferiore al 30% ei parametri del "flusso sanguigno blu" sono di 10 mm.

3 grado di insufficienza aortica è caratterizzato da una significativa diminuzione dell'efficienza, così come l'apparenza di dolori angulari specifici, variazioni delle figure della pressione sanguigna. Durante la ricerca elettrocardiografica, segni di ischemia sono registrati contemporaneamente con segni di ipertrofia ventricolare sinistra. Indicatori ecocardiografici sono la registrazione del cosiddetto "flusso blu" sulle valvole della valvola aortica superiore a 10 mm.

4 o il grado estremo di insufficienza aortica è caratterizzato dalla comparsa di gravi disturbi cardiomo-dinamici sotto forma di sviluppo del più forte flusso di sangue rigurgitante, con un volume superiore al 50%. L'insufficienza aortica del quarto stadio è accompagnata da una forte dilatazione di tutte le strutture cavitarie del cuore e nello sviluppo di insufficienza mitralica relativa.

Trattamento dell'insufficienza aortica

I cardiologi ed in particolare i cardiosi chirurghi in tutto il mondo aderiscono ai principi di opportunità e continuità nell'applicazione di uno o altro metodo di trattamento dell'insufficienza aortica. I pazienti con un grado iniziale di insufficienza aortica non possono beneficiare di alcuna forma di trattamento, oltre ad osservare i criteri di base per la modifica del regime di lavoro e di riposo (limitazione minima dell'attività fisica e psicoemotiva). La terapia farmacologica per insufficienza aortica comporta l'uso di farmaci il cui effetto farmacologico è volto a livellare le manifestazioni di insufficienza cardiovascolare , vale a dire: serie di diuretici per farmaci (furosemide in un dosaggio giornaliero di 40 mg), ACE inibitori (Enap in una dose giornaliera minima di 5 mg) glicosidi (digossina in una dose giornaliera di 0,25 mg).

Nonostante l'effetto positivo del trattamento farmacologico, il modo più efficace per eliminare l'insufficienza aortica è una correzione operativa del difetto. L'indennità operativa in una o altra modifica con insufficienza aortica è assolutamente indicata nello sviluppo di manifestazioni di insufficienza ventricolare sinistra, rigurgito grave sulle valvole della valvola aortica e espansione della dimensione del ventricolo sinistro. Con insufficienza aortica acuta in qualsiasi situazione, è necessario utilizzare correzione chirurgica.

Se l'insufficienza aortica si sviluppa sullo sfondo della lesione delle valvole del tessuto connettivo della valvola aortica, il trattamento operativo significa escissione del materiale biologico interessato e la sua sostituzione con una protesi meccanica o biologica. Con ingrandimento aneurisomatico del seno aortico, la plastica viene utilizzata con la massima conservazione possibile delle strutture valvole. Il tasso di mortalità nel periodo postoperatorio è inferiore al 4%.

Si deve tenere presente che in assenza di misure terapeutiche si sviluppano complicanze di insufficienza aortica del profilo infiammatorio, tromboembolico e ischemico.

? Insufficienza aortica - quale medico aiuterà ? Se hai o sospetti un'insufficienza aortica, dovresti immediatamente richiedere consiglio da tali medici come un cardiologo e un cardiochirurgo.