asistolia


асистолия фото Asystole è uno dei tipi di arresto circolatorio, per il quale è caratteristica la cessazione delle contrazioni di diverse parti del cuore. Asystole è condizionatamente istantaneo e viene dopo la precedente violazione del ritmo del cuore. Con asystole istantaneo, contro uno sfondo di benessere assoluto e senza disturbi del ritmo cardiaco, si verifica una rapida cessazione dell'eccitabilità elettrica del cuore, che ricorda un cortocircuito causato da ischemia acuta in IHD .

Asistolo, che si verifica dopo una fibrillazione a lungo termine dei ventricoli, si forma come risultato dell'esaurimento dei depositi di fosfati nei tessuti del cuore. Per il normale passaggio del sangue attraverso il tessuto cardiaco, la sua eccitabilità periodica è necessaria e, in seguito a VF, si sviluppano processi elettrici rapidi circolatori, caotici e erratici nel sistema del cuore e ciò provoca la cessazione istantanea della perfusione attraverso i vasi coronarici. Le scorte di ATF di origine endogena vengono esaurite molto rapidamente in pochi secondi e il rinnovo a questo punto non funziona. Pertanto, la mancanza di questi fosfati rimuove molto l'opera del cuore fuori ordine con una violazione del pacemaker e degli impulsi elettrici. Così, il muscolo cardiaco non è in grado di eseguire movimenti di taglio, perciò arriva l'atonia.

Più spesso, l'asystole è osservato su uno sfondo di infarto miocardico, una forma acuta di insufficienza cardiaca, abuso e sovradosaggio con farmaci antiaritmici che influenzano l'attività del cuore. Come regola, l'asystole appare inaspettatamente e richiede urgente ricovero e rianimazione. Se queste misure non sono soddisfatte, un esito mortale può verificarsi, anche se solo il 15% dei pazienti può salvare il salvataggio dopo la rianimazione.

Causa Asystole

Asystole è caratterizzato dall'assenza di contrazioni cardiache e sintomi di attività elettrica cardiaca sull'ECG, cioè c'è una morte clinica che è avvenuta. Asystole necessita di misure urgenti di rianimazione, con iniezione endovenosa di adrenalina, atropina, elettrocardiostimolazione, massaggio indiretto o diretto cardiaco e ventilatorio. Ma la probabilità di un risultato positivo con asystole è molto bassa.

Asystole può verificarsi sia atriale che ventricolare.

L'asistolo dei ventricoli rappresenta uno stato dell'organismo in cui cessa l'attività elettrica e meccanica dei ventricoli, il cuore nel suo complesso e il suo arresto. Questa patologia è caratterizzata dalla cessazione della circolazione del sangue e della morte clinica.

Di regola, il verificarsi di asistolo dei ventricoli e l'attività elettrica elettromagnetica inefficiente del cuore è promossa principalmente da gravi lesioni cardiaci irreversibili e da disturbi circolatori progressivi. Pertanto, le cause di origine cardiaca e non cardiaca possono causare insufficienza cardiaca.

Le cause di origine dell'instabilità elettrica del muscolo cardiaco includono: IHD in forma acuta e cronica; varie lesioni, il ripristino postinfarto del cuore sullo sfondo di CHF . Inoltre, l'emergere di una sospensione primaria di circolazione del sangue è associata all'elettrosabilità del muscolo cardiaco. Molto spesso, l'asystole si sviluppa come conseguenza di complicanze di una forma acuta di infarto miocardico, lesioni miocardiche significative con blocco trasversale completo contro la fibrillazione ventricolare .

Ma in termini di previsione della forma istantanea di asystole è considerata sfavorevole. L'insufficienza cardiaca, che si verifica dopo il VF, è caratterizzata da una prognosi positiva, in particolare sullo sfondo della VF a grandi ondate, a differenza dell'onda poco profonda.

Le cause di asystole possono essere rotture di cuore e shock cardiogeno . Significativamente aumentato il rischio di arresto cardiaco con angina instabile. Circa il 12% di questi pazienti sviluppa morte improvvisa e infarto miocardico .

I fattori di rischio per la comparsa di asistolo in CHF sono il rimodellamento cardiaco dopo un attacco cardiaco con ulteriore formazione di dilatazione e ipertrofia delle camere del cuore, nonché l' arrhythmia e blocco disponibili, lesioni multivessel, abuso di alcol, età avanzata, fumo, ipertensione arteriosa, aterosclerosi con predisposizione ereditaria e ipercolesterolemia.

Altre ragioni cardiache per lo sviluppo di asistolo comprendono: la pericardite della genesi esudativa, l'ostruzione di afflusso o di deflusso di sangue al cuore (trombosi all'interno del cuore, valvola o disfunzione di mieloma). Oltre al basso flusso sanguigno, la miocardite sullo sfondo dell'influenza o della difterite , l'endocardite dell'etiologia infettiva, la cardiomiopatia , la stenosi aortica, il trauma con la formazione di tamponati, la pacemaking a cuore aperto, l'angiografia coronarica e la cateterizzazione sono tutte cause di un possibile arresto circolatorio.

Per motivi extracardici capaci di causare asystole sono: circolatorio (ipovolemia, scossa di genesi diversa, pneumotorace di natura tesa con malattie polmonari, lesioni toraciche o ventilazione, PE, proprietà vaso-vagali riflessi). Inoltre, cause respiratorie (ipercapnia e ipossemia) e metaboliche (ipotermia, acidosi, iperkaliemia); forma acuta di ipercalcemia, iperadrenalinaemia, effetti collaterali durante l'assunzione di barbiturici, narcotici, glicosidi cardiaci, ecc., innescano l'emergenza di asistolo.

Tuttavia, ci sono molti altri fattori che causano insufficienza cardiaca. Può essere lesione elettrica a seguito di scosse elettriche, fulmini; l'asfissia; ebbrezza; sepsi; complicanze della natura cerebrovascolare; diverse diete, basate sulla ricezione di proteine ​​e una notevole quantità di liquido.

Sintomi di Asystole

Improvvisamente, l'arresto iniziale della circolazione del sangue è il primo segno dell'ischemia cardiaca, sebbene abbia nella maggior parte dei casi certi precursori. Ad esempio, quando i pazienti sono stati interrogati dopo la rianimazione, il 40% dei pazienti non aveva precursore dell'asistole, il 30% ha provato il dolore al petto, il 32% si è lamentato di spin o incoscienza, e il 25% ha manifestato la respirazione a forma di dispnea . Tutti gli altri casi sono caratterizzati dallo sviluppo di asistolo a seguito di condizioni patologiche che lo hanno causato.

Come regola, arresto circolatorio si verifica in pazienti che sono molto malati per un lungo periodo di tempo. In questo caso, il composto di fattori extracardiacali e cardiaci influenza in modo significativo. In questo caso, i pazienti presentano ipotensione, tachicardia, dolori al torace, dispnea e anche febbre. Inoltre, diventano inquieti, e poi tutto questo provoca un disturbo della coscienza.

L'asystole dei ventricoli è caratterizzato da una improvvisa scomparsa dell'impulso, del suono e della pressione del cuore. Nel prossimo futuro c'è una perdita di coscienza, il paziente diventa pallido e la respirazione si ferma. Dopo che la circolazione nel cervello si ferma, cioè dopo quarantacinque secondi, gli allievi si allargano, che picco a un minuto quarantacinque secondi. Asystole sull'ECG è confermata dalla mancanza di elettroattività cardiaca, ma la rianimazione dovrebbe essere avviata prima dei risultati dello studio ECG.

Come regola, l'asystole è considerato come una morte clinica del paziente, che è una fase reversibile di morire. In questo caso, la sintomatologia si manifesta dall'assenza di contrazioni cardiache, di respiro indipendente e di riflessi alle influenze esterne. Tuttavia, esiste la possibilità di un potenziale recupero delle funzioni corporee mediante metodi di rianimazione.

Sullo sfondo dell'asistole, in assenza di circolazione del sangue, continuano le inalazioni delle proprietà agoniche, caratterizzate da movimenti respiratorii rari, brevi e profondi, con la partecipazione di muscoli scheletrici. Questa gamma di movimenti può essere debole e bassa, vale a dire che la respirazione esterna è in qualche modo ridotta.

Quando esaminato su un elettrocardiogramma, l'asystole è notato con una isolina ondulata, non c'è pulsazione delle arterie principali, l'attività atriale può essere mantenuta in contrasto con i ventricoli. Questo asystole con P-dente può essere una risposta all'elettrocardiostimolazione.

Trattamento Asystole

Il trattamento specializzato di asistolo è la ventilazione ottimale dei polmoni per intubazione della trachea e l'accesso alle vene centrali o periferiche attraverso le quali l'adrenalina cloridrato e l'Atropine sono alimentati da bolus. Ciò è dovuto al fatto che i driver ritmici e ventricolari ritmici sono molto raramente soppressi a seguito di un aumento del tono parasimpatico.

In caso di inefficienze di adrenalina in dosi normali, iniettare ogni 5 minuti, quindi aumentare la dose a cinque milligrammi con l'introduzione ogni tre minuti. Fondamentalmente, tutti i farmaci devono essere somministrati per via endovenosa e rapida. Se i farmaci vengono iniettati nelle vene alla periferia, allora vengono diluiti con salina fisiologica. Nei casi in cui non vi è accesso alle vene, l'adrenalina, la Lidocaina, l'Atropina vengono iniettate nella trachea in una dose raddoppiata. Ma l'introduzione di iniezioni nel cuore è consentita solo se inefficace o l'impossibilità di altri modi di somministrazione.

L'attività contrattile minima disponibile del cuore è sottoposta a stimolazione cardiaca del tipo endocardico, percutaneo o transesofageo.

La stimolazione è effettuata con miocardio acuto, bradicardia , tachiaritmia, sovradosaggio dei preparati di Digitalis e inadeguata circolazione del sangue. Inoltre, sia il ventilatore che il massaggio cardiaco indiretto vengono eseguiti contemporaneamente, cercando di eliminare le cause di asistolo: ipossia, iperkaliemia, acidosi, ipotermia, sovradosaggio di farmaci, tamponazione cardiaca e PE.

Se si sviluppa ipovolemia, recuperare rapidamente BCC (il volume di sangue che partecipa alla circolazione). Con pneumotorace, viene inserito un catetere, lasciato aperto e poi sostituito da drenaggio. In presenza di tamponadi cardiaci, viene eseguita la pericardiocentesi e in futuro - il drenaggio del catetere o la pericardiotomia. In caso di trombosi intracardiacale e mieloma, viene prescritta un'operazione di emergenza.

Per il trattamento dell'ipossia si utilizza la ventilazione e se l'asistolo si verifica a seguito di un sovradosaggio di farmaci, è prescritto un metodo di terapia etiologico. L'iperkalemia viene trattata con l'introduzione di cloruro di calcio e bicarbonato di sodio (deve essere iniettato in diverse vene) e miscele di glucosio con l'insulina. Per il trattamento dell'acidosi, viene eseguita una ventilazione intensiva e viene somministrato per via endovenosa bicarbonato di sodio negli stessi dosaggi.

Tutte le misure di rianimazione sono terminate se per mezz'ora non esiste efficacia dal loro comportamento. In questo caso, non ci sarà coscienza, la respirazione è arbitraria, il cuore è inattivo e gli alunni sono molto ingranditi e non rispondono alla luce.

Ulteriori interventi di trattamento vengono eseguiti nell'unità di terapia intensiva, in cui vengono monitorati gli indicatori dell'elettrocardiogramma, la respirazione, la BCC, l'emodinamica, gli elettroliti. Con l'aiuto di farmaci, sono tenuti più vicini alla norma della pressione sanguigna, iniettano Reopoliglyukin per migliorare le proprietà reologiche del sangue e effettuare un trattamento intensivo della patologia sottostante. Ma per prevenire danni cerebrali intorno alla testa e al collo, mettere bolle di ghiaccio e mantenere la temperatura nel canale uditivo all'esterno entro 34 gradi.

Asystole aiuto d'emergenza

Asystole è considerata una completa cessazione del lavoro meccanico ed elettrico del cuore. È la seconda ragione per l'inizio improvviso della morte. Molto spesso il VF porta all'asistole. L'immagine sintomatica di una condizione patologica è costituita da sintomi che caratterizzano la morte clinica. La prognosi per l'arresto cardiaco è un po 'peggiore, contrariamente alla fibrillazione, dal momento che l'asistolo è considerato secondario alle patologie cardiache croniche.

Le misure di rianimazione immediata per il sollievo di asystole sono composte dal massaggio indiretto del cuore e dalla respirazione artificiale. Quindi, l'adrenalina cloridrato e il cloruro di calcio vengono iniettati per via endovenosa. Se necessario, potete inserire questi farmaci intracardiacalmente.

In futuro si esegue la stimolazione elettrotransvenosa o transtoracica. E poi i liquidi a bassa molecola vengono iniettati nella vena centrale centrale subclaviana, così come il bicarbonato di sodio, glucosio, panangina, insulina.