Malattie del cuore


Secondo le statistiche dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, la mortalità per malattie cardiovascolari è molte volte superiore alla mortalità totale da tutte le altre cause significative: polmonite, cancro, cirrosi epatica, diabete mellito e malattie polmonari croniche
Le malattie del cuore si dividono in:
- malattia ipertensiva
malattia cardiaca ischemica
- malattie cardiache congenite
- malattie cardiache reumatiche
- Malattie cardiache sifilitiche
Ci sono anche alcune malattie cardiache che non rientrano in uno dei gruppi di cui sopra:
- Flutter atriale (contrazione atriale sufficientemente accelerata, oltre la quale i ventricoli del cuore non hanno tempo)
- trombosi dei vasi coronarici (di solito si verificano a causa dell'aterosclerosi)
- fibrillazione atriale (contrazione fortemente accelerata di alcune fibre muscolari degli atri, mentre non si verifica una riduzione completa)
- dilatazione acuta del cuore (si verifica a seguito di un sovraccarico con un grande volume di sangue di un debole muscolo cardiaco, mentre il cuore aumenta notevolmente, è pieno di sangue e allungato)
- Infarto miocardico (a causa di insufficiente apporto di sangue, si verifica la necrosi di una certa area del muscolo cardiaco)
- l'insufficienza cardiaca è il risultato finale di qualsiasi malattia cardiaca

motivi

La maggior parte delle malattie cardiovascolari si sviluppa a causa di uno stile di vita scorretto, che porta ad un graduale intasamento delle arterie. A seguito dell'accumulo di colesterolo, grassi e trigliceridi, le pareti delle arterie diventano più dense, causando aterosclerosi, asma cardiaca, varie miocardite, stenocardia, cardiosclerosi e altre malattie cardiovascolari.
Il cuore è forse l'organo più affidabile e durevole in grado di funzionare anche in caso di morte cerebrale. Pertanto, se è ben nutrito con ossigeno e sostanze nutritive necessarie, e non avvelenato con alcol e nicotina, può funzionare senza problemi fino a centocinquanta anni.