Fibrillazione ventricolare


фибрилляция желудочков фото La fibrillazione ventricolare è una condizione peculiare del corpo, in cui il ritmo del cuore è disturbato tanto che minaccia la vita del paziente. Al momento della fibrillazione ventricolare, sono osservate contrazioni ventricolari rapide, non coordinate e inefficaci, formate a seguito di impulsi elettrici multipli caotici. Questa condizione patologica è caratterizzata semplicemente dal loro tremito senza contrazioni coordinate, come nella fibrillazione atriale. Durante questo processo l'uscita cardiaca del sangue non funziona, quindi la riduzione indiscriminata dei ventricoli è praticamente un arresto cardiaco e, se non si ferma, si verifica la morte. La circolazione insufficiente nel miocardio sullo sfondo della malattia cardiaca ischemica , in particolare con l'infarto è la principale causa diffusa della fibrillazione ventricolare e tra le altre cause del suo verificarsi è ipocalemia e shock.

Di norma, questo processo patologico conduce alla perdita di coscienza e senza un appropriato trattamento provoca convulsioni, e poi un processo irreversibile di morte cerebrale a causa della non presenza di ossigeno in essa, che è la causa della morte.

Può essere presumibilmente diagnosticata la fibrillazione ventricolare sulla base di svenimenti improvvisi, palpazione dell'impulso, nonché assenza di contrazioni e pressioni cardiache. Pertanto, solo i risultati ECG possono assolutamente confermare questa diagnosi.

Al centro delle attività urgenti è la rianimazione del cuore e dei polmoni, nonché la cardioversione. Ulteriori trattamenti continuano con l'aiuto di farmaci per mantenere un ritmo cardiaco normale.

Se una tale condizione patologica si verifica dopo l'infarto miocardico senza HF e shock, eseguire cardioversione urgente dà un effetto positivo con una prognosi favorevole nel 95% dei casi. E in presenza di danni significativi al cuore, la cardioversione è caratterizzata dal successo solo nel 30% dei casi.

Cause della fibrillazione ventricolare

La fibrillazione ventricolare si sviluppa come risultato di ventricoli contrattualmente randomizzati con frequenza fino a 450 battiti al minuto. Questo tipo di aritmia è pericoloso e richiede un'assistenza immediata sotto forma di defibrillazione per prevenire l'arresto cardiaco.

Le cause dello sviluppo del battito cardiaco caotico in molti pazienti sono tutte le patologie cardiache, così come altri disturbi extracardici. Tali patologie cardiache comprendono, innanzitutto, l'IHD in patologia acuta della circolazione del sangue nei vasi coronari, infarto miocardico acuto o trasferito. Inoltre, il 46% degli uomini e il 34% delle donne riportano un improvviso esito fatale in IHD e questa condizione patologica è osservata principalmente nelle prime dodici ore di infarto miocardico acuto. Inoltre, il rischio di questa patologia è noto nei pazienti che hanno subito un infarto miocardico con la presenza di onda Q a seguito di VT parossistico.

La cardiomiopatia ipertrofica può portare alla fibrillazione ventricolare, che riguarda principalmente la generazione più giovane dopo aver effettuato attività fisiche intensive. Al momento dell'arresto circolatorio in questo gruppo di pazienti viene registrata la tachicardia ventricolare della forma polimorfica, che passa in fibrillazione. Allo stesso tempo, non dobbiamo dimenticare che una condizione svenuta e un'emodinamica disturbata possono causare qualsiasi forma di tachicardia supraventricolare, che ha un ritmo frequente dei ventricoli.

Quasi il 10% dei pazienti riabilitati sono pazienti con diagnosi di cardiomiopatia dilatata, che hanno contribuito alla formazione di fibrillazione ventricolare.

La formazione di questa condizione è influenzata anche dalla cardiomiopatia della prostata, dalla sindrome di Brugada e dal prolungato QT. I precursori della fibrillazione ventricolare in queste sindromi sono di tipo pirouettale virale e con cardiomiopatia PZ è una forma monomorfa di VT.

Tra i difetti del cuore valvolare nella formazione di questo processo patologico, viene isolata la stenosi aortica di eziologia congenita e acquisita. Ma con tale patologia cardiaca come prolasso della valvola mitrale con una notevole frequenza di aritmie, la fibrillazione ventricolare è osservata piuttosto raramente ed è dovuta principalmente a alterate proprietà muscolari cardiache.

Tra le specifiche cardiomiopatie, che diventano le cause della contrazione ventricolare caotica, distinguono principalmente le cardiomiopatie contro l'infiammazione e la sarcoidosi .

Le cause più rare per lo sviluppo di questa patologia sono l'avvelenamento del glicoside cardiaco, i disturbi di scambio elettrolitico, gli shock da scosse elettriche, l'ipotermia, l'acidosi e l'ipossia, cardioversione, angiografia coronarica, effetti collaterali durante l'assunzione di vari gruppi di farmaci quali simpatomimetici, barbiturici, analgesici narcotici, antiaritmici farmaci di prim'ordine, derivati ​​della fenotiazina e preparati per anestesia.

Lo sviluppo della fibrillazione ventricolare è influenzato da diversi fattori che riducono la stabilità elettrica del muscolo cardiaco. Questi fattori includono: aumento della dimensione del cuore, foci disponibili della degenerazione e della sclerosi nel miocardio e del sistema di comportamento, nonché un'aumentata attività simpatica.

In quasi il 90% dei pazienti, la fibrillazione ventricolare causa tachicardia ventricolare e, molto meno spesso, estrasistole ventricolari.

Sintomi di fibrillazione ventricolare

La sintomatologia caratteristica di questa condizione è costituita da due forme di fibrillazione ventricolare: scorrimento primario e perdite secondarie. La prima forma si sviluppa nelle patologie del cuore senza certe manifestazioni di insufficiente circolazione del sangue e secondaria - in pazienti gravemente malati, per i quali sono presenti fenomeni stagnanti notevoli di insufficiente circolazione del sangue e sintomi di shock cardiogeno . Nella forma secondaria isolata a livello atonico, che si verifica molto raramente e si manifesta per mancanza di respirazione e pressione, così come altri disturbi in una forma molto grave.

I precursori di questa condizione patologica sono primitivi extrasystoles di gruppo e carattere multiplo, così come VT parossistico.

Di regola, l'immagine sintomatica della fibrillazione ventricolare è caratterizzata da una violenta insorgenza. All'inizio, la testa si gira e si determina la debolezza generale, poi dopo venti secondi il paziente perde la coscienza e dopo quarantacinque secondi ha convulsioni e urinazione di una natura involontaria. In questo caso, non ci sono toni di cuore e si verifica l'apnea, in cui il paziente è in stato di shock senza impulso, AD e improvvisa apparenza di pallore sulla pelle e sulle mucose. Dopo aver eseguito diversi respiri, si verifica un risultato mortale.

Su un elettrocardiogramma, la fibrillazione ventricolare è caratterizzata da onde disposte in modo casuale, che hanno un'ampiezza diversa in forma e dimensione.

Poiché la contrazione caotica dei ventricoli è una sintomatologia di una improvvisa cessazione della circolazione del sangue e della morte di una natura clinica, gli alunni che non reagiscono alla luce sono ancora osservati. Inoltre, è impossibile sentire l'impulso di tali arterie come il carotideo e il femore. Se è impossibile ripristinare l'attività del ritmo cardiaco entro quattro minuti, i processi irreversibili si verificano nel sistema nervoso centrale, così come in altri organi.

L'intera natura delle complicanze e l'esito della contrazione indiscriminata del cuore dipende dalla corretta e tempestiva fornitura di misure rianimatorie sul cuore e sui polmoni.

Le possibili complicanze possono essere la polmonite di aspirazione e il danneggiamento del polmone durante la frattura delle costole durante la rianimazione. E nel periodo di arresto cardiaco, si sviluppa l'ischemia del muscolo cardiaco, e dopo che la circolazione coronarica viene ripristinata - la disfunzione miocardica transitoria. Le complicanze della natura neurologica sono caratterizzate dalla comparsa di convulsioni e coma, portando anche alla decorticazione. Nel caso di stato comato che dura più di tre giorni, è quasi impossibile garantire la sopravvivenza e il recupero dell'attività del cervello, di regola, la prognosi è sempre scarsa.

ECG di fibrillazione ventricolare

È abbastanza difficile distinguere tra arresto cardiaco e fibrillazione ventricolare a causa della somiglianza delle manifestazioni sintomatiche. Pertanto, la diagnosi è basata su dati ECG.

Su un elettrocardiogramma, la fibrillazione ventricolare è caratterizzata dalla scomparsa degli schemi del complesso ventricolare e dall'aspetto di onde di varie larghezze e altezze con estremità superiore e inferiore appuntita o arrotondata. Inoltre, le onde sono caratterizzate da denti non differenziati. Allo stesso tempo, la frequenza cardiaca raggiunge trecento battiti al minuto. L'ampiezza di tali onde è due forme definite di fibrillazione ventricolare: onde di grandi onde e onde superficiali. Inoltre, non esistono intervalli isoelettrici sotto forma di onde separate, mutandosi tra loro con la formazione di una curva fantasiosa.

Quindi, i principali segni della fibrillazione ventricolare sull'ECG sono: una curva tipica mancante con denti normalmente differenziati T, S, R, Q, P; la registrazione invece di piccole e diverse grandezze con la forma ineguale di onde di fibrillazione; una differente distanza tra i picchi d'onda; mancanza di una chiara forma di isoline. Le cause del loro verificarsi sono patologiche e la prognosi è sfavorevole. Può verificarsi una defibrillazione.

Trattamento della fibrillazione ventricolare

Per prevenire la morte biologica, devono essere adottate misure di emergenza nei primi quattro minuti di fibrillazione ventricolare. Se l'impulso non si sente in tali arterie importanti come il carotide o il femore, iniziano a effettuare massaggi di cuore chiuso con ventilazione artificiale polmonare per mantenere la circolazione del sangue al livello richiesto che può fornire il cuore e il cervello con ossigeno e ripristinare il loro lavoro con terapia specifica.

Nell'unità di terapia intensiva, che consente di monitorare costantemente la frequenza cardiaca con un elettrocardiogramma, è possibile determinare immediatamente la forma della battuta cardiaca e iniziare il trattamento. Il metodo più efficace per trattare la fibrillazione ventricolare nei primi secondi è la rapida condotta della terapia con impulsi elettrici. Molto spesso tale terapia, in particolare con la forma primaria, è uno dei metodi di rianimazione più efficaci. Inoltre, con questa terapia di elettropulsaggio durante il primo minuto con fibrillazione ventricolare, che è apparsa per la prima volta, il ritmo cardiaco viene ripristinato in quasi il 75% dei pazienti e nel terzo o quarto minuto, senza massaggio cardiaco e ventilazione artificiale dei polmoni, solo in alcuni casi.

Se questo trattamento si dimostra inefficace, la normalizzazione dei processi metabolici nel muscolo cardiaco continua e talvolta solo inizia ad eseguire un massaggio cardiaco e ventilato chiuso usando ossigeno. Quando si usano due o addirittura tre scariche di defibrillatore, il ritmo cardiaco non può recuperare, quindi il paziente viene intubato con un trasferimento ad un apparato respiratorio artificiale. Dopo di che, per via endovenosa, il bicarbonato di sodio viene iniettato per via endovenosa con 200 ml o ogni 10 minuti per 50 ml fino a quando la circolazione del sangue è soddisfacente, con la possibilità di controllare il pH del sangue per prevenire l'acidosi sullo sfondo della morte clinica. Inoltre, è meglio somministrare tutti i farmaci al 5% della soluzione di glucosio, che è riempito nel sistema per la somministrazione di gocce.

Per aumentare l'efficacia della terapia della fibrillazione ventricolare con impulsi elettrici è prescritta un'iniezione urgente nel cuore dell'adrenalina cloridrato, che, quando il cuore viene massaggiato, arriva dalle cavità ventricolari nelle arterie. Tuttavia, non bisogna dimenticare che tale iniezione intracardiacale del farmaco può causare lo sviluppo di pneumotorace, danno alle vene, varie emorragie estese nel muscolo cardiaco. Dopo di che, l'epinefrina cloridrato può essere somministrata per via endovenosa ogni cinque minuti. Inoltre, altri farmaci come il Mesaton o la Noradrenalina possono essere utilizzati come stimolazione.

Se la terapia della fibrillazione ventricolare è inefficace, gli impulsi elettrici possono essere somministrati da Ornid, Obsidan, Anaprilin, Lidocaine, Novokainamid o Novokain. Tuttavia, con fibrillazione ventricolare, tutto questo farmaco è inefficace, a differenza dell'uso di impulsi elettrici. Ma, comunque, continuano il massaggio cardiaco e la ventilazione artificiale dei polmoni, e dopo due minuti ripetono la defibrillazione. Se il cuore si ferma dopo di esso, vengono somministrati Calcio Cloruro e Sodio Lattato e la defibrillazione viene eseguita prima del restauro del cuore o l'apparenza di segni su cui è possibile diagnosticare la morte cerebrale. In un momento in cui vedrete una distinta auto-pulsazione delle grandi arterie, fermatevi per tenere un massaggio chiuso sul cuore.

Un momento importante nel trattamento terapeutico della fibrillazione ventricolare è il monitoraggio circolare del paziente e l'esecuzione di tutte le misure necessarie per prevenire una recidiva. In quei momenti in cui non è disponibile alcuna apparecchiatura per eseguire la terapia con impulsi elettrici, è possibile applicare la tensione normale dalla rete da 127 a 220 V. A volte anche tenendo un pugno nella regione atriale ripristina il ritmo cardiaco. In alcuni casi, la contrazione indiscriminata dei ventricoli è osservata molto spesso, quindi è necessario ricorrere alla defibrillazione fino a venti volte al giorno, ma ciò non può portare un risultato positivo, anche con la somministrazione simultanea di farmaci antiaritmici. Pertanto, in questo caso, la fibrillazione ricorrente dei ventricoli viene eliminata solo dopo l'impianto di un pacemaker artificiale.

Come regola, la fibrillazione ventricolare è caratterizzata da una prognosi sfavorevole nel caso in cui sia impossibile condurre la terapia con impulsi elettrici, dal momento che il trattamento farmacologico è praticamente inefficace. La terapia dell'elettropulsa dà un risultato positivo solo nel caso di una grande forma d'onda del processo patologico, e nel caso di un'onda poco profonda, la previsione è negativa.

Fibrillazione ventricolare

Questa condizione patologica è considerata la principale causa di improvviso insorgenza della morte ed è caratterizzata da frequenti, più di trecento battiti al minuto, attività erratica e emodinamica dei ventricoli. La sintomatologia è molto simile ad un asistolo. L'elettrocardiogramma mostra sfarfallio caotico delle onde. La fibrillazione ventricolare è caratterizzata da una condizione in cui l'ossigeno viene assorbito dal muscolo cardiaco e il cuore assomiglia ad una "zampa".

L'assistenza con misure urgenti per la fibrillazione ventricolare consiste in una rianimazione urgente, in grado di fornire una adeguata ventilazione e una normalizzazione della circolazione sanguigna finché non viene eliminata la causa dell'arresto respiratorio e della circolazione del sangue.

Innanzitutto, puoi colpire forte con il pugno nel terzo inferiore dello sterno, cioè applicare un colpo precordiale a venti centimetri sopra il petto se non vi è alcun defibrillatore nelle vicinanze. Quindi chiamare il team di rianimazione e iniziare misure di emergenza per condurre il massaggio indiretto del cuore e la ventilazione artificiale dei polmoni per preparare il paziente alla defibrillazione, che verrà eseguito con una scarica di 200 Joule.

Con la conservazione del processo patologico nel cuore, viene eseguita una defibrillazione ripetuta con un aumento della scarica a trecento e in alcuni casi questa carica aumenta con le seguenti ripetizioni a 360-400 J. È molto importante ricordare che se si avvia immediatamente il trattamento con impulsi elettrici da indicatori elevati, causare complicazioni post-conversione natura.

Più tardi, quando questa terapia è inefficace, la lidocaina viene somministrata per via endovenosa o intracardica, che consente un intervallo più breve tra i denti Q e T e una soglia di defibrillazione inferiore, o Obsidan, che riduce la refrattarietà in diverse parti del miocardio. Ancora una volta viene eseguita la defibrillazione ripetuta.

Con la conservazione della contrazione indiscriminata dei ventricoli è ora possibile introdurre per via endovenosa bicarbonato di sodio; intraprendentemente gocciolano la Lidocaine a due milligrammi al minuto o 100 mg al getto ogni dieci minuti; miscela polarizzante, solfato di magnesio in questa miscela o separatamente (senza alcun effetto positivo, ripetere la somministrazione dopo sette minuti). E ancora - defibrillazione.

Nel caso di ulteriore conservazione di questa condizione patologica, somministrato per via endovenosa Adrenalina o calcio cloruro. Utilizzando questi farmaci, è importante ricordare che tutti contribuiscono allo sviluppo di iperkaliemia e alcalosi, quindi è necessario essere molto attenti nella loro introduzione per prevenire tali complicazioni.

Quando il ritmo cardiaco viene ripristinato, vengono introdotti agenti vascolari, quindi viene corretto l'equilibrio acido e alcalino.

Per prevenire la ripetizione della contrazione indiscriminata dei ventricoli sotto forma di fibrillazione vengono somministrate preparazioni di potassio, magnesio solfato e lidocaina.