iperglicemia


гипергликемия фото L'iperglicemia è una condizione patologica che accompagna il diabete mellito di tipo 1 e tipo 2, caratterizzato da un significativo aumento dei livelli di glucosio nel siero. Oltre al diabete mellito, questa condizione può si incontrano e in presenza di altre malattie del sistema endocrino.

Condizionalmente, l'iperglicemia è di solito divisa in gradi di gravità: lieve, moderata gravità e grave iperglicemia. Con iperglicemia lieve, il livello di glucosio non supera i dieci millimoli per litro, con media zucchero oscillante entro dieci e sedici anni e lo zucchero pesante è caratterizzato da un aumento dell'indicatore di più di sedici. Nel caso in cui lo zucchero sia aumentato a un livello di 16, 5 e oltre, c'è una grave minaccia di sviluppo del precoma o addirittura coma.

Una persona con diabete mellito soffre di due tipi di iperglicemia: iperglicemia a digiuno (si verifica quando il cibo non è stato preso per più di otto ore, il livello di zucchero aumenta a sette millimoli per litro) e postprandiale (il glucosio nel sangue sale dopo aver mangiato a dieci millimolo per litro e più). Ci sono casi in cui le persone che non hanno diabete mellito, notare l'aumento dei livelli di zucchero a dieci millimoli e più sopra dopo aver mangiato una grande quantità di cibo. Questo fenomeno indica un elevato rischio di sviluppare il diabete non insulino-dipendente.

Cause di iperglicemia

Il livello di glucosio nel sangue regola un ormone speciale - l'insulina, che produce cellule beta. Nel diabete mellito tipo 1, la sua produzione nel pancreas diminuisce notevolmente a causa della necrosi o apoptosi delle cellule che producono ormoni a causa di infiammazione produttiva. Il periodo di manifestazioni manifesta di iperglicemia inizia quando più di 80% delle cellule beta vengono distrutte. Con il diabete di tipo 2 è compromessa la tolleranza (suscettibilità) dei tessuti corporei all'insulina. I tessuti "non riconoscono" l'insulina, quindi, nonostante il suo livello sufficiente, l'ormone non può eseguire la sua funzione, si sviluppa la resistenza all'insulina e, di conseguenza, l'iperglicemia.

Le ragioni dello sviluppo dell'iperglicemia sono molte. Può essere causato da mangiare troppo cibo, mangiare cibi ricchi di carboidrati semplici o complessi, o semplicemente alimenti ad alto contenuto calorico. Inoltre, la causa non-diabetica di iperglicemia può essere psichiatrico overstrain. È per questo che è così importante seguire il tuo stile di vita, come un aumento dei carichi mentali e fisici o, viceversa, una vita passiva adinamica, può servire come motivo per l'emergere di questo stato. Sindrome di iperglicemia può svilupparsi e sullo sfondo di malattie virali e batteriche, nonché un processo cronico a lungo termine.

Le persone con diabete possono soffrire di iperglicemia se hanno perso l'assunzione di un farmaco ipoglicemico o un'iniezione di insulina. La ragione può essere nascosta nella violazione della dieta e mangiare cibi che sono proibiti dal medico curante.

Sintomi di iperglicemia

La rilevazione tempestiva dei primi sintomi dell'iperglicemia contribuirà a prevenire gravi conseguenze. Il segno principale che dovrebbe attirare l'attenzione è una sete costante. Un uomo con un alto livello di zucchero vuole sempre bere. La quantità di liquido assorbito può raggiungere i 5-6 litri al giorno e ancora di più. Di conseguenza, il numero di urination al giorno aumenta diverse volte. Se il livello di glucosio è salito a dieci, comincia ad essere escreto con l'urina e verrà rilevato da un tecnico di laboratorio durante i test.

Insieme ad una grande quantità di urina dal corpo esiste un'enorme quantità di ioni utili di sali, e questo provoca molti sintomi spiacevoli. I fenomeni associati alla rimozione del sale dal corpo includono: debolezza permanente non motivata, cefalea prolungata, sensazione di secchezza nella bocca, diminuzione del peso corporeo di diversi chilogrammi, prurito intenso della pelle , peggioramento dell'acuto visivo, svenimento. I sintomi dell'iperglicemia comprendono anche problemi con il tratto gastrointestinale: costipazione , diarrea o alterazione, diminuzione della sensibilità e della freddezza delle mani e dei piedi.

L'iperglicemia può avere gravi conseguenze come la ketoacidosi (accumulo di un gran numero di corpi di ketone nel corpo) e la chetoniuria (la loro escrezione nelle urine). Queste condizioni possono causare lo sviluppo di coma ketoacidotica. Quando un tale coma si verifica nel corpo del paziente, si accumulano un gran numero di ioni idrogeno caricati positivamente, i sistemi di tampone del corpo non si oppongono a tali volumi e non riescono. Successivamente, aumenta il contenuto di ioni di potassio con "+" di carica e questo elemento promuove l'espansione dei vasi sanguigni e, di conseguenza, crolla, l'ipotensione. Tale condizione può essere fatale. È possibile sospettare lo sviluppo del coma ketoacidotico da segni caratteristici: la disidratazione del corpo (pelle, lingua secca e pallida), frequente respiro irregolare, soppressione del funzionamento del sistema nervoso centrale, rifiuto di mangiare, dolore nella cavità addominale, forte sete, frequente urgenza ad urinare e un significativo aumento della quantità di urina.

Il processo di transizione di iperglicemia da forma lieve a grave, in una persona affetta da diabete, può durare per molti anni. Ma questo processo può essere protratto solo se il corpo è ancora in grado di produrre indipendentemente l'insulina ormonale, cioè nel caso di diabete mellito non insulino-dipendente.

È importante ricordare che l'iperglicemia non è un segno necessario del diabete. Può indicare una violazione in altri reparti del sistema endocrino umano, quindi è estremamente importante sottoporsi a segni di iperglicemia sottoposti ad un esame medico completo.

Iperglicemia nei bambini

I medici distinguono un gran numero di varietà di iperglicemia nei bambini, ma per lo più sono divisi in base al tipo di diabete.

Nella stragrande maggioranza dei casi, gli endocrinologi diagnosticano il diabete insulino-dipendente nei bambini (cioè il tipo due). Negli ultimi due decenni il problema del diabete nei bambini è sempre più urgente, in quanto il numero di nuovi casi segnalati di questa malattia nei paesi industrializzati con un elevato livello di sviluppo aumenta in modo esponenziale. C'è una tendenza notevole nell'incremento dell'incidenza di bambini e adolescenti nelle istituzioni mediche con gravi conseguenze di iperglicemia. Queste complicanze si sviluppano a causa del fatto che l'iperglicemia non è stata diagnosticata in tempo. Nella maggior parte dei casi, queste condizioni appaiono improvvisamente e rapidamente si sviluppano, peggiorando la condizione del bambino.

L'iperglicemia ha maggiori probabilità di svilupparsi nei bambini i cui genitori non sono stati addestrati in tutte le competenze necessarie per uno stile di vita sano. In tali famiglie, poca attenzione viene prestata allo sviluppo fisico e all'educazione del bambino, una corretta e adeguata nutrizione, il regime di lavoro e di riposo non vengono fornite. Questi tre fattori sono i principali fattori nello sviluppo di iperglicemia nell'infanzia e nell'adolescenza.

I medici insieme con gli scienziati hanno condotto un gran numero di studi e hanno scoperto che l'iperglicemia si verifica spesso e progredisce nei bambini che vivono nelle città. Ciò è dovuto al fatto che gli abitanti dell'area urbana conducono un modo inerte alla vita. L'iperglicemia nei bambini di gradi inferiori e nei bambini prescolari può svilupparsi a causa di un eccessivo esercizio mentale, mentale e fisico. Un certo ruolo nell'emergere della glicemia è assegnato a ridurre i processi digestivi del pancreas del bambino.

I prerequisiti e le ragioni per lo sviluppo dell'iperglicemia nei bambini sono molteplici. Il luogo principale è il disturbo metabolico organico. Come la progressione del diabete, le manifestazioni di iperglicemia diventano più vivaci e caratteristiche. All'inizio, l'iperglicemia può essere interrotta da solo, senza l'aiuto di farmaci e effetti fisici sul corpo, ma nei prossimi mesi e anni questo accadrà sempre di più.

L'iperglicemia può essere causata da una ridotta assunzione di insulina nel flusso sanguigno, inibizione della sua attività o dalla produzione di un ormone inizialmente difettoso da parte del corpo. Questi fenomeni possono essere conseguenza di forti shock psichici del bambino, una malattia infettiva o fungina, in particolare con un corso protratto, nonché l'attivazione di processi autoimmuni che iniziano con lo sviluppo di diabete insulino-dipendente.

La maggior parte dei bambini e degli adolescenti non soffre di alcuna manifestazione del diabete, perché la malattia non va in modo aggressivo come il diabete di tipo 1 e non presenta iniezioni di insulina.

Ma con la progressione della malattia e il suo lungo corso, ci sono sintomi che diventano una scusa per contattare il pediatra. I primi segni di iperglicemia nei bambini - frequenti urgenti ad urinare e esprimere sete. Più tardi il bambino può cominciare a lamentarsi di secchezza nella cavità orale, sensazione di calore in faccia, frequenti mal di testa , malattie del mattino e vomito, velo davanti agli occhi, forte palpitazione, respiro corto. I genitori devono essere avvisati dall'odore dell'acetone nell'aria espirata dal bambino, la pelle secca secca sul gomito, sulle ginocchia, sul dorso delle mani e sul viso.

Il bambino dovrebbe essere preso per vedere un medico alla comparsa dei primi segni. Se inizia a bere molta acqua e spesso urinare, consultare un medico. La malattia in un bambino può manifestarsi e con sonnolenza costante, incertezza e rigidità dei movimenti, nonché con aumento della frequenza cardiaca e difficoltà nell'atto di respirazione. Se il bambino riceve iniezioni dell'insulina ormonale, i genitori devono sempre ricordare il tempo dell'ultima iniezione per segnalarlo al medico. A tal fine, è meglio tenere un piccolo quaderno ed entrare nel tempo di ogni droga iniettata - questo aiuterà notevolmente il medico nell'individuazione delle cause dell'iperglicemia del bambino.

Trattamento iperglicemia

L'aumento della concentrazione dello zucchero nella circolazione sistemica è una conseguenza dello sviluppo del diabete mellito. Ecco perché le tattiche di trattamento in questa condizione dovrebbero essere dirette alla terapia della causa sottostante, che ha causato lo sviluppo di iperglicemia.

Nel trattamento dell'iperglicemia, una condizione molto importante è la misura costante e tempestiva del glucosio. Questo è fatto utilizzando un dispositivo speciale chiamato glucometer. La maggior parte di questi dispositivi sono leggeri e portatili, in modo che possano essere portati con sé ovunque e controllare il glucosio.

Per assegnare la giusta terapia a questa condizione, è necessario condurre una serie di test e studi. In un ospedale il livello di glicemia. Normalmente, in una persona fisicamente sana, questa cifra varia tra 3,3-5,5 millimoli al litro per stomaco affamato, durante il giorno questa cifra può aumentare a 4-9 millimoli per litro.

Una persona con iperglicemia deve necessariamente prendere un'analisi dell'urina di mattina per glucosuria. Nelle persone sane, la glucosuria è assente. Anche nell'ospedale viene effettuata un'analisi dell'emoglobina glicosilata. Questo è un test fondamentalmente nuovo e molto informativo. Se l'indice di emoglobina glicosilata è di 7 unità o più, viene messo il diabete mellito . Un test molto indicativo è un test per la tolleranza al glucosio. Per eseguire questo test, la persona che viene esaminata riceve una prima colazione di prova composta da 75 g di glucosio. Un prerequisito non è quello di mangiare dalla sera del giorno precedente. Se il punteggio di prova è 11,1 e superiore, ciò indica lo sviluppo del diabete.

Il trattamento dell'iperglicemia dovrebbe iniziare con metodi non farmacologici. Il punto più importante è la costante adesione costante alla dieta medica. Con un leggero grado di iperglicemia, la nutrizione corretto è il metodo più importante per il trattamento. Con diabete da moderata a grave, la nutrizione alimentare dovrebbe essere combinata con farmaci che abbassano il contenuto di zuccheri nel flusso sanguigno o con iniezioni ormonali - questo dipende dal tipo di diabete. Nella iperglicemia, che è un sintomo del diabete insulino-dipendente, il principale punto di trattamento appartiene alla terapia di sostituzione e la dieta persegue un obiettivo ausiliario.

Le persone che soffrono di iperglicemia devono monitorare attentamente la quantità di carboidrati assorbiti. Purtroppo, non è possibile misurare la loro quantità con la solita tecnica della cucina (tazza di misura, cucchiaio da tavola). E 'anche estremamente difficile determinare il numero richiesto di prodotti senza conoscenze speciali. Solo per rendere più facile la vita per i diabetici, c'è un'unità di grano. Questo indicatore è il cosiddetto cucchiaio da misurare per misurare i carboidrati. L'unità di pane contiene fino a 15 grammi di carboidrati. Aumenta l'indice di glucosio di 2,8 millimoli per litro e necessita di due unità di azione di insulina. Questa unità condizionata è stata inventata per i diabetici, in quanto, se non viene rispettata la dieta e l'esatto dosaggio dei carboidrati, possono sviluppare iperglicemia. Ad esempio, 1XE corrisponde a un pezzo di pane che pesano trenta grammi, una piccola mela, due prugne, un centinaio di grammi di farina d'avena. Per ventiquattro ore nel corpo di una persona affetta da iperglicemia non dovrebbe essere più di 25 HEU. È più razionale distribuirli per cinque o sei ricevimenti. Gli alimenti che contengono un sacco di carboidrati devono essere consumati per la prima colazione e il pranzo.

La gente di iperglicemia sofferente deve seguire le regole dell'alimentazione terapeutica: la quantità di energia negli alimenti dovrebbe essere esattamente quanto il corpo richiede, è necessario mantenere un equilibrio nel rapporto tra proteine, grassi, carboidrati, il cibo dovrebbe essere diviso in sei ricevimenti. Se una persona che soffre di iperglicemia è in sovrappeso, per saziare il suo corpo e non sentire la fame, hai bisogno di grandi quantità per mangiare verdure: cavolo, pomodori, cetrioli, spinaci, piselli. È importante sapere che con il diabete la funzione epatica è seriamente compromessa, quindi è necessario introdurre nei prodotti dietetici abituali di soia, farina d'avena, formaggio casereccio. Questi prodotti sono lipotropici, aiutano il fegato a stabilizzare il lavoro.

Nella dieta medica consigliamo di includere fino a trecento grammi di pane nero, di verdure, di carne e di zuppe di pesce, i secondi piatti di pollame e carne, cotti da estinguere o cucinare, pesce magro bollito. Si consiglia di non mangiare più di due uova di gallina, preferibilmente sotto forma di frittata o di bufalo. Beneficiano frutta e bacche, soprattutto acide (limoni, mele, ribes e mirtilli, arance). È possibile aggiungere al pasto pomodori e salse al latte, mangiare piccole quantità di latte e ricotta. La quantità ammissibile di olio cremoso e magra è di 40 grammi. Persone che soffrono di iperglicemia, è importante saturare il corpo con sufficienti vitamine, quindi bisogna bere il lievito di birra, brodi di dogrose, bevande di frutta.

I pazienti con iperglicemia sono strettamente proibiti a mangiare dolci: gelato, qualsiasi sorta di cioccolato, dolci, miele. Può danneggiare duri, piccanti, piatti grassi, senape, pepe macinato. L'alcool in questa malattia dovrebbe essere escluso. Non puoi mangiare uvetta, uva, banane. In caso di zucchero è necessario consultarsi con il medico: spesso il suo utilizzo è ammissibile, ma in quantità molto ridotte. Ridurre la quantità di glucosio nella circolazione sistemica e alleviare la sindrome dell'iperglicemia aiuterà l'assunzione di grandi quantità di acqua e di esercizio fisico.

Il trattamento medico di iperglicemia nel diabete non insulino-dipendente include derivati ​​di sulfoniluree (SM) e biguanidi. Le preparazioni del primo gruppo aiutano il pancreas a produrre un ormone necessario per l'assimilazione del glucosio. Biguanidi stimolano la cattura della quantità già esistente di insulina dai tessuti. Sono prescritti un paziente con iperglicemia con un grande peso corporeo.

Maninil (CM) è prescritto in una dose di 10-20 mg al giorno. Le persone dopo 60 anni non sono raccomandate di prendere più di 10 mg, perché a questa età è molto elevato rischio di sviluppare ipoglicemia. La dose quotidiana è divisa in due: una parte è ubriaca prima della prima colazione, la seconda - prima della cena. Tradizionale Maninil beve 40-50 minuti prima dei pasti, e micronizzato - per 10. La tavoletta non può essere masticata. Questo medicinale deve essere combinato con una dieta - quindi la terapia sarà efficace. È indesiderabile rimanere alla luce solare diretta per lungo tempo e controllare i meccanismi. La ricezione inizia con una mezza compressa (1,75 mg nelle ore del mattino). Se il risultato non è, dopo una settimana, portare la dose a una tavoletta, divisa per due. Nel caso in cui l'effetto sia assente e in questa fase, una compressa è prescritta al mattino e alla metà di sera. Nella quarta settimana, la dose aumenta a due compresse (una mattina e prima della cena). Poi ogni settimana la dose viene aumentata di 1,75 mg (mezzo tablet). Alla fine di due mesi, puoi passare a una compressa di 3,5 mg e dalla decima settimana della terapia - a una tavoletta standard di cinque milligrammi. Il trattamento avviene sotto stretto controllo dello zucchero nel flusso sanguigno e nelle urine di mattina. Se dopo alcuni mesi di trattamento con iperglicemia la dose massima non soddisfa il risultato, passano ad una combinazione di Maninil e Metformina.

La metformina nell'iperglicemia viene presa di mezzo grammo ogni otto ore per i primi tre giorni di trattamento (un grammo per ogni dodici), a partire dal quarto e dal quattordicesimo - un grammo ogni otto ore. Dal quindicesimo giorno, il dosaggio è regolato dal medico curante sulla base di queste analisi. Il dosaggio di mantenimento del farmaco è di 200 mg al giorno. Va notato che questo farmaco è strettamente proibito per le donne in gravidanza, nonché durante l'allattamento.

L'iperglicemia causata da diabete mellito insulino-dipendente viene trattata con l'introduzione di un ormone di insulina nel corpo. Può essere solo iniettato, come quando viene preso per os è distrutto dal succo digestivo. L'insulina, introdotta nel corpo, corrisponde completamente all'ormone, che normalmente dovrebbe essere prodotto dal pancreas.

Le insuline sono di ultrasuoni, azione corta, durata media e azione a lungo termine. Il tipo di farmaco viene selezionato dal medico a seconda del pattern della malattia e della gravità dell'iperglicemia. Se un paziente è diagnosticato un diabete di tipo 1, è prescritta una metà di un'unità di azione per chilogrammo di peso corporeo, se il risultato è insoddisfacente, il dosaggio è aumentato a 0,8 unità per chilogrammo. La quantità di farmaci può essere aumentata a una unità per chilogrammo senza cattive conseguenze, un grande dosaggio può causare ipoglicemia.

È importante ricordare i principi della terapia intensiva di insulina: l'iniezione a breve azione dell'insulina viene eseguita prima di tre pasti principali e i farmaci vengono somministrati prima della prima colazione e prima di coricarsi. Il secondo modo: insulina corta - prima dei tre pasti principali, e della metà - appena prima del letto. Il rapporto dell'insulina è rispettivamente del 70% al 30% o del 65% al ​​35%. Se l'insulina media viene somministrata due volte al giorno, deve essere dosata in modo che le due parti siano al mattino e il terzo rimanente sia per la sera. La quantità di insulina corta dipende direttamente dalla quantità di carboidrati consumati. Breve insulina deve essere distribuita in modo che circa il quaranta per cento della dose totale sia per la prima colazione e le altre sessanta sono uniformemente introdotte prima del pranzo e della cena.

Se i dosaggi consigliati dell'insulina non vengono rispettati o se la necessità del farmaco è completamente ignorata, si può sviluppare iperglicemia del coma. Si avanza lentamente e si caratterizza per un aumento dei sintomi come la sete, la minzione aumentata, l' anoressia , la nausea, la respirazione di Kussmaul, il dolore addominale. Il primo aiuto in questa condizione patologica è l'iniezione endovenosa di centocinquecento millilitri di una soluzione al 4% di soda e di eparina (sottocutanea 5000 ED).

Le complicazioni acute di un trattamento improprio di iperglicemia nel diabete includono il coma iperosmolare non-ketoacidotico, ipoglicemico e lactacidemico. Con un coma iperosmolare non ketoacidotico, la concentrazione dello zucchero può arrivare a sessanta millimoli per litro. Ketotela è assente. Con questa condizione patologica si osserva un ispessimento del sangue, che contribuisce alla formazione di micro e macrothrombosi. In questa condizione, il paziente deve entrare in una soluzione ipotonica di NaCl ad una concentrazione dello 0,45% e una breve insulina sotto il controllo della glicemia.

Coma ipoglicemica si sviluppa in persone che soffrono di iperglicemia per molto tempo, a causa dell'eccesso della dose prescritta di insulina. Il suo sviluppo è possibile con la terapia con sulfoniluree e insulina media. I picchi insulinici corti non danno. Il coma ipoglicemico è accompagnato da una caduta dello zucchero, forte salivazione, tremori, vertigini. Trattamento con l'aspetto dei primi segni: iniezione sottocutanea di un cubo di adrenalina o glucagone. Se il coma è sviluppato, la combinazione di Prednisolone con Adrenalina può aiutare il paziente. La dose di Prednisolone è di 120 milligrammi, l'adrenalina è di 1 millilitro.

Il coma Lactacidemico è estremamente pericoloso per l'alta mortalità. L'elevata mortalità è dovuta all'ipossia acuta del cervello e all'insufficienza cardiaca. Sintomi: ipotensione arteriosa, respiro di Kussmaul, depressione della coscienza. La ragione per la sua comparsa: l'uso di alcol e una maggiore attività fisica sullo sfondo del trattamento con metformina. Aiuto: il bicarbonato di sodio 4% gocciola per via endovenosa e la soluzione di NaCl del 0,9%. Dopo - 5% di glucosio, acido ascorbico e fino a cento milligrammi di cocarbossilasi. Se il risultato è insufficiente, è necessaria l'emodialisi.

Iperglicemia primo soccorso

Prima di tutto, una persona con sintomi di iperglicemia dovrebbe misurare lo zucchero nel sangue capillare. Se il livello di glucosio è di quattordici o più, è necessario scagliare l'insulina di un ultrashort o di una breve azione (Humulin, Humalog) nelle dosi usuali. Dopo l'iniezione, una persona deve bere acqua. Si consiglia di bere 1-1,5 litri nella prima ora. Determinare lo zucchero dovrebbe essere ogni 1,5-2 ore e entrare l'ormone fino a quando gli indicatori non tornerà alla normalità. Se i valori di glucosio restano sugli stessi numeri, è necessaria una ricovero.

Per ridurre la concentrazione di acetone nel corpo, che aumenta notevolmente l'iperglicemia, è necessario risciacquare lo stomaco con una debole soluzione di bicarbonato di sodio. Sarà sufficiente 1-2 cucchiaini per litro di acqua bollita. E 'molto importante nello sviluppo dell'iperglicemia ridurre l'acidità, quindi il paziente deve bere grandi quantità di acqua minerale alcalina. Normalizzare l'acidità aiuterà la soda. È necessario sciogliere un cucchiaino in un bicchiere di acqua bollita e bere la miscela risultante. Nello stato di pre-pelle, la pelle si asciuga, quindi bisogna inumidire un piccolo asciugamano nell'acqua e pulire le mani, i piedi, la fronte e il collo.

Bisogna ricordare che il corpo in uno stato di iperglicemia ha bisogno di un sacco di fluido, ma se una persona è sensibilmente ridotta della coscienza, è impossibile forzare l'acqua nella bocca, perché può entrare nel tratto respiratorio. Un paziente in questo stato ha bisogno di un completo riposo fisico ed emotivo, per cui dovresti fornirgli l'ambiente e il riposo adeguati.

Per prevenire l'iperglicemia, è necessario seguire le istruzioni del medico curante circa il dosaggio e il tempo di assunzione del farmaco. Una persona che soffre di questa malattia deve rispettare la dieta: per sempre rinunciare agli alimenti grassi e dolci, sostituiti da carboidrati, regolarmente impegnarsi nella terapia fisica del mattino e più spesso all'aperto. Tutte queste raccomandazioni miglioreranno in modo significativo la qualità della vita, in quanto l'iperglicemia e i sintomi spiacevoli correlati preoccupano molto raramente il paziente.