Coma ipoglicemica


гипогликемическая кома фото Il coma ipoglicemico è una condizione patologica del sistema nervoso umano causata da una carenza acuta di glucosio nel sangue per l'alimentazione di cellule cerebrali, muscoli e altre cellule del corpo. La condizione del coma ipoglicemico si sviluppa rapidamente, di conseguenza, c'è un'oppressione della coscienza, tutte le funzioni vitali. In caso di resa del primo miele. la cura è possibile per condizioni che minacciano la vita umana: insufficienza cardiaca, il rifiuto del centro respiratorio nell'elettronica midollare.

Coma ipoglicemica è la conclusione logica di ipoglicemia prolungata. Pertanto, è estremamente importante poter riconoscere lo stato precursore - ipoglicemia.

Cause di coma ipoglicemica

Dal medesimo termine diventa chiaro che la causa del coma ipoglicemica è prolungata ipoglicemia . Considerare le principali cause dell'ipoglicemia.

Il coma ipoglicemico più comune si sviluppa nelle persone con diabete mellito. Questa malattia è associata ad un inadeguato rilascio delle cellule beta dell'insulina ormonale del pancreas. A volte la secrezione dell'insulina può rimanere al livello normale, ma per ragioni inspiegabili, le cellule che hanno recettori specifici di insulina cessano di percepire l'insulina, prodotta dal proprio pancreas. Ciò porta ad uno stato di iperglicemia persistente con un quadro clinico piuttosto pronunciato: aumento dell'appetito, sete, causando bere fino a sei litri di liquidi, debolezza e malessere dopo aver mangiato, perdita di peso e altri sintomi. Ciò provoca le persone a prendere l'insulina esogena, perché altrimenti ci può essere un coma iperglicemico o altre conseguenze gravi.

Oltre al diabete insulino-dipendente, ci sono altre forme in cui l'insulina viene prodotta meno del necessario, che porta a sintomi tipici per il diabete mellito, ma meno pronunciata o manifestata solo dopo il consumo di alimenti di carboidrati. Per questo tipo di diabete, il trattamento di solito comporta l'assunzione di segretagogie di insulina e una dieta speciale. I farmaci che riducono lo zucchero, ad esempio Glibenclamide, hanno una serie di effetti collaterali e in caso di sovradosaggio possono provocare uno stato di coma ipoglicemica.

Quando si usa la terapia di insulina, i medici danno la massima preferenza alla nomina di insulina ultra-corta o prolungata. La terapia di sostituzione con insulina di azione ultrashort si basa sull'introduzione direttamente quando il bisogno del corpo è più grande - prima di mangiare (come l'azione viene dopo un po ') e di notte. A causa di questa peculiarità della terapia vi è una probabilità piuttosto elevata di provocare un coma ipoglicemico, ad esempio, se dopo l'introduzione dell'insulina prima di mangiare, non è stato preso alcun cibo.

Quando si utilizza lo schema tradizionale della terapia insulinica (un terzo dell'insulina di azione ultrashort, il resto è di lunga durata), la condizione più importante per una persona è la rigorosa adesione ad una dieta. La dieta è necessaria per evitare lo sviluppo di iper e ipoglicemia, così come coma ipoglicemica. La nutrizione è frazionata, cinque-sei volte, con tutti i criteri: requisito nutrizionale, confronto del numero di unità di pane alla quantità di insulina somministrata.

Per qualche ragione, può esserci una incoerenza critica tra l'insulina umana (l'ormone responsabile della trasformazione del glucosio) e il cibo alimentato da carboidrati. In relazione al fatto che una quantità sufficiente di insulina circola nel corpo e non esiste un glucosio nel sangue, si sviluppa uno stato di ipoglicemia capace di provocare una condizione come un coma ipoglicemico. Una persona, assorbita nelle loro preoccupazioni quotidiane, non può notare in tempo i sintomi che aumentano gradualmente l'ipoglicemia.

Inoltre, anche se la dieta è osservata, il paziente può erroneamente o intenzionalmente introdurre l'insulina non secondo le regole (non sotto la pelle, ma intramuscolariamente). Ciò porta ad un assorbimento più veloce e un forte effetto dell'insulina, che inevitabilmente porterà ad uno stato di ipoglicemia e successivamente causa coma ipoglicemica.

Un'altra variante della violazione del regime e delle norme per l'introduzione dell'insulina è l'uso delle bevande alcoliche il giorno prima. È stato da tempo stabilito che l'alcool interferisce con il normale metabolismo dei carboidrati (compreso il glucosio).

Lo stato del coma ipoglicemico può causare stress fisico non pianificato senza correzione della somministrazione di dieta e di insulina. In altre parole, dopo l'introduzione dell'ormone è stata seguita da un forte carico fisico, per il quale semplicemente non ha la quantità disponibile di energia (che è per lo più prese durante la lavorazione del glucosio).

Ci sono situazioni insolite quando una persona che ha libero accesso all'insulina, improvvisamente ha voluto risolvere i punteggi con la vita attraverso un sovradosaggio di medicinali. Tali persone possono essere salvate se hanno già fatto domanda per un aiuto psicologico, o il giorno prima hanno parlato di un simile desiderio di persone vicine.

Per diversi decenni, il coma ipoglicemico è stato usato come terapia shock terapeutica nella pratica psichiatrica. La terapia con insulina-shock, insieme alla terapia elettro-convulsiva, rallenta lo sviluppo di sintomi nei pazienti con forma severa e rapidamente progressiva di schizofrenia e altre malattie mentali. Tali procedure vengono svolte solo in un ambiente ospedaliero dopo una lunga preparazione preliminare e naturalmente comportano un certo rischio.

Nelle persone anziane con diabete è molto raro, ma comunque può esistere un'ipoglicemia acuta o addirittura coma ipoglicemica in risposta all'assunzione di farmaci ipoglicemizzanti. Questi casi sono stati registrati, ad esempio, dopo l'assunzione di dosi elevate di derivati ​​di sulfonilurea (Glikvidon, Glibenklamide, ecc.) E malnutrizione durante il giorno.

E, naturalmente, una delle cause del coma ipoglicemico è un errore di dosaggio, ad esempio quando l'insulina viene iniettata in una siringa di un volume e un'etichettatura differenti (le siringhe vengono utilizzate con un dosaggio standard di 40 e 100 unità per millilitro) e, di conseguenza, una dose che supera una volta in 1, 5 - 2 volte. In alcuni casi, tale iniezione può causare uno shock e uno sviluppo quasi istantaneo del coma.

L'influenza diretta sull'emergere dello stato di ipoglicemia ha un tumore pancreatico, le cui cellule producono insulina-insuloma. La crescita tumorale delle cellule pancreatiche con gli isolotti attivi di Langerhans può portare un sacco di problemi al paziente, perché è molto difficile da diagnosticare. A volte la secrezione dell'insulina dal tumore raggiunge numeri critici, causando coma ipoglicemica.

Le ragioni di cui sopra possono portare allo sviluppo improvviso di coma ipoglicemica e allo sviluppo graduale di ipoglicemia e coma post-coma.

Sintomi di coma ipoglicemica

La clinica di coma ipoglicemica in molti pazienti è di solito lubrificata, nella prima ora poche persone prestano attenzione ai sintomi. Le manifestazioni iniziali di abbassamento dei livelli di glucosio nel sangue sono associate alla "fame" del cervello e ai processi chimici correlati nelle neurocitiche e nelle sinapsi (cellule cerebrali), perché le cellule iniziano a sintetizzare energia da sostanze di riserva che non sono assolutamente progettate per questo scopo. Sullo sfondo della debolezza, si sta accumulando un mal di testa , che praticamente non viene rimosso da anestetici. Si notano la freddezza delle mani e dei piedi, l'umidità dei palmi e dei piedi. Ci sono "scottature calde" di calore, e nel periodo estivo, stati presyncope sono possibili a causa di violazioni di termoregolazione e circolazione.

Diventa pallore notevole e intorpidimento (formicolio) del triangolo nasolabiale, che riflette sempre chiaramente il grado di saturazione del cervello con ossigeno e glucosio. In questo stato, le persone sono di solito aggressive, impazienti di critiche. Con la crescita dell'ipoglicemia, l'affaticamento aumenta, la capacità di lavorare è notevolmente inferiore, soprattutto nella sfera intellettuale. Appare a corto di fiato quando camminano e carichi leggeri. È possibile ridurre temporaneamente l'acuità visiva fino al ripristino del livello di glucosio richiesto. Con il tempo, tremante delle dita, e successivamente di altri gruppi muscolari, è in aumento.

Tutti senza eccezione hanno una forte sensazione di fame. Talvolta è così pronunciato che è descritto come un sentimento limitato alla nausea.

Nelle fasi successive dello sviluppo di coma ipoglicemica è possibile la duplice visione, la difficoltà di concentrare la visione, il deterioramento della percezione del colore (i colori appaiono più o più in tonalità grigi).

Le violazioni nel centro nervoso del controllo del movimento conducono ad una diminuzione della precisione dei movimenti, che possono portare ad incidenti sul lavoro e in casa, alla ruota e durante l'esecuzione di azioni familiari.

Se una tale condizione viene presa da una persona durante un soggiorno in un ospedale, è necessario informare le infermiere e il medico curante. Faranno le prove necessarie (urina per acetone, sangue per lo zucchero) e cominceranno a trattare il coma ipoglicemico.

Dalle violazioni del sistema cardiovascolare, si dovrebbe notare una tachicardia in aumento. Si tratta di una specie di violazione quantitativa del ritmo dei battiti cardiaci. In alcuni casi, la tachicardia può raggiungere 100-145 o più battiti al minuto, e un senso di paura, dispnea e vampate di calore vengono aggiunte alla palpitazione. Quando prendi alimenti di carboidrato o alimenti contenenti zucchero (tè dolce, caramelle di zucchero, cubo di zucchero), il cuore gradualmente "si calma", diminuisce la frequenza dei battiti al minuto e altri sintomi scompaiono senza una traccia.

Sintomi di coma ipoglicemica

Coma ipoglicemica - una delle poche condizioni che ha uno sviluppo fulminante. I sintomi che sono caratteristici solo del coma ipoglicemico dovrebbero incoraggiare la corretta fornitura di prima cura medica e pre-medica. Infatti, in uno stato di coma, il corpo umano è nella linea della vita e della morte e ogni errore nel trattamento o nell'assistenza di emergenza può essere fatale.

Lo stato predkokatoznoe presenta una serie di caratteristiche: una forte insorgenza di crisi cloniche e toniche o crisi epilettiche. Comincia con la contrazione dei muscoli in tutto il corpo ed è rapidamente amplificata ad un grado estremo - una forma convulsiva. Questa condizione è pericolosa perché è completamente imprevedibile e una persona può diventare vittima di un incidente automobilistico che cade da un'altezza.

Lo stato del coma ipoglicemico è dovuto alla risposta dell'elastomato midollare all'ipoglicemia: completa perdita di coscienza, allievi dilatati. A un esame dettagliato: la pelle è sudore pallido e freddo, il respiro è leggermente indebolito, la pressione sanguigna è normale o aumentata, l'impulso è normale o leggermente aumentato ei riflessi del ginocchio e del gomito sono rafforzati.

La consapevolezza è assente, espressa dalla mancanza di risposta agli stimoli fisici, ad esempio, schiaffeggiando sulle guance, gridando, facendo uso di acqua fredda e altri metodi di "risveglio". Molti casi sono stati registrati quando le persone dopo aver lasciato il coma ipoglicemico hanno affermato di aver visto tutto ciò che accade da un lato. La scienza ufficiale di queste informazioni non è confermata e considerata un flusso di illusioni troppo realistico durante lo stato inconscio.

La respirazione nelle fasi iniziali del coma ipoglicemico è leggermente modificata. Ma la complicanza più formidabile è il rifiuto del centro respiratorio. Ciò significa che la respirazione del paziente (ritmo, uniformità, profondità) deve essere prestata in modo adeguato durante il trasporto o la rianimazione. Se la respirazione è superficiale, cioè quando lo specchio viene portato alla bocca del paziente, c'è la nebulizzazione, è necessario introdurre stimolanti respiratori, in quanto, se si perde un momento, si può perdere una persona.

La clinica del coma ipoglicemica combina molti segni di condizioni urgenti e solo il confronto di tutti i sintomi in un unico quadro aiuterà l'operatore sanitario, il parente o il passante casuale a fornire il giusto aiuto.

Se una persona viene curata correttamente, viene a conoscenza entro 10-30 minuti (in assenza di complicanze del coma ipoglicemico).

Coma ipoglicemica nei bambini

Il principio principale dello sviluppo e del comportamento del coma ipoglicemica nei bambini è simile a quello degli adulti.

La causa di coma ipoglicemica nei bambini può anche servire da somministrazione insulina errata, digiuno prolungato, non conformità a rare malattie ereditarie (insufficienza di enzimi digestivi, intolleranza al glucosio, galattosio o intolleranza al fruttosio).

Nei bambini, l'ipoglicemia è più difficile da distinguere da una varietà di condizioni, perché i bambini, in particolare l'età prescolare, spesso non possono descrivere ciò che li preoccupa esattamente.

Con un mal di testa, il bambino è probabile che sia malinconico, inquieto. Con la sindrome del dolore addominale (dolore addominale, come reattività della ipoglicemia) nei bambini, l'appetito è ridotto, il cibo può essere completamente negato, anche se la fame è uno dei sintomi evidenti di ipoglicemia.

Nella fase successiva dell'ipoglicemia nei bambini diventano lenti, a tutti gli indifferenti, completamente non contatti. Tutto questo avviene sullo sfondo della prosperità precedente. Tali cambiamenti nel comportamento del bambino dovrebbero avvisare i genitori.

Come negli adulti, c'è un pallore della pelle, tremori tremiti delle mani, nonché la sudorazione delle palme. Inoltre, ci sono attacchi di vertigini , in particolare con una condizione pre-svenimento con un cambiamento nella posizione del corpo (con un forte aumento).

Bisogna ricordare che i bambini sviluppano tutti i sintomi molto più velocemente, anche se la clinica per il coma ipoglicemico non differisce da quella negli adulti: inizio rapido, convulsioni, perdita di coscienza; tipico per le manifestazioni di coma: rallentamento della respirazione, frequenza cardiaca, abbassamento della pressione sanguigna. L'esito letale o i disturbi irreparabili nel cervello si verificano più rapidamente, quindi la velocità e la coerenza delle azioni delle persone che forniscono aiuto dipende dalla vita e dalla salute del bambino.

Trattamento del coma ipoglicemico

Per trattare una condizione così grave come coma ipoglicemica, è necessario assicurarsi che questa condizione sia coma, e dopo che questo coma è ipoglicemica. La diagnosi corretta è di grande importanza in questo caso. Ad esempio, quando sospetto di coma iperglicemica, la somministrazione precoce della soluzione di glucosio può portare alla morte.

Molto dipende se ci sono testimoni che potrebbero descrivere il comportamento di una persona prima della perdita di coscienza, descrivere le sue lamentele, fornire informazioni sui farmaci che il paziente ha preso di recente. Se i testimoni hanno verificato convulsioni, e dopo una perdita di coscienza, iniezione preliminare di insulina o prolungata fame della vittima, è sicuro avviare misure di rianimazione per la diagnosi di "coma ipoglicemica". E se una persona è stata già trovata inconsapevole, non esistono tracce dell'uso di farmaci (insulina o farmaci ipoglicemizzanti), per l'inizio deve essere consegnato ad un'istituzione medica in cui vengono effettuati test rapidi per la quantità di glucosio, acetone, chetoni e già dopo il trattamento.

Nelle prime fasi del coma ipoglicemico (in uno stato di ipoglicemia), il miglior metodo preventivo di coma è l'assunzione di alimenti dolci e carboidrati. In questo caso, non mangiare caramelle di cioccolato, perché contengono un gran numero di grassi diversi, sapori, sapori di origine dubbia e poco glucosio. Una persona che soffre di diabete è meglio portare in tasca diverse caramelle ordinarie, ma non cioccolato.

Il medico deve necessariamente condurre conversazioni con persone che soffrono di diabete, in particolare con i bambini o con i loro genitori, l'importanza della dieta, la modalità di assunzione di medicinali e la corretta distribuzione dell'attività fisica.

Usare con cautela l'insulina a lunga durata. Si consiglia di iniettare sotto la pelle delle cosce o delle spalle, dal momento che il suo assorbimento in questi luoghi è più lento. Un compito molto importante è quello di condurre uno studio sul profilo glicemico durante il giorno. Ciò faciliterà il compito di scegliere l'insulina per l'amministrazione di notte e consentirà di prevenire l'ipoglicemia in un sogno.

Le persone affette da diabete di tipo 1 richiedono una dieta in relazione alle loro necessità energetiche. In altre parole, la quantità di calorie in entrata dovrebbe essere pienamente utilizzata dal corpo e la quantità di insulina somministrata dovrebbe corrispondere ai carboidrati consumati. Per facilitare il conteggio calorico, i pazienti possono utilizzare tabelle diverse che indicano il valore nutrizionale di singoli alimenti e pasti preparati. Ma per calcolare il carico di carboidrati nei prodotti utilizzati grano unità. Una di queste unità corrisponde approssimativamente a 12 grammi di carboidrati insieme alla fibra alimentare. O 25 grammi di pane normale. Le unità di pane vengono utilizzate per controllare le diete per il diabete, sono progettate per migliorare la qualità della vita dei diabetici, accusandole della propria salute.

Per trattare il coma ipoglicemico, una soluzione di glucosio del 10% viene utilizzata in una quantità da 100 a 250 millilitri. Ciò è necessario per mantenere un livello costante di glucosio nel flusso sanguigno. Se il paziente non ricupera la coscienza durante l'infusione del glucosio, è necessario adottare misure per prevenire l'edema cerebrale: iniettare per via endovenosa una soluzione al 15% di mannitolo con un tasso da 1 a 2,5 milligrammi per chilogrammo di peso corporeo e quindi inserire Furosemide (Lasix) 75 - 110 mg per via endovenosa. Il mannitolo è il rappresentante di un gruppo di diuretici osmotici, la sua azione si basa sulle leggi fisiche dell'interazione delle molecole d'acqua e della sostanza. E 'escreta dal corpo in forma inversa con molecole d'acqua attirate. Lasix, tuttavia, ha un effetto specifico nell'apparato renale, stimola la formazione dell'urina e il suo ulteriore isolamento. Deve essere somministrato con grande cura, in quanto può causare diuresi profusi - perdita di fluido non-stop dal corpo.

In termini di prevenzione o trattamento delle complicanze cerebrali del coma ipoglicemico, farmaci come Piracetam o Nootropil sono ben adatti. Questi farmaci rappresentano tipicamente i cosiddetti nootropici - un mezzo per migliorare la circolazione cerebrale. Sono utilizzati anche negli anziani e nei pazienti che hanno subito un incidente cerebrovascolare acuto. Per prevenire un aumento acuto della pressione sanguigna nei vasi del cervello, si utilizza una soluzione di solfato di magnesio, meglio nota come la magnesia. Entrare di solito fino a 10 ml (a seconda del peso corporeo) in una concentrazione non superiore al 25%.

L'introduzione della soluzione di glucosio deve essere effettuata sotto controllo di laboratorio del suo livello nel sangue. Quando la concentrazione di glucosio raggiunge 14-16 mmol per litro, si dovrebbe iniziare a iniettare l'insulina ultrashort sottocutanea in un dosaggio fino a 6 unità ogni 3 o 5 ore.

Cure urgenti per il coma ipoglicemico

La clinica del coma ipoglicemica è una prova diretta che la condizione è estremamente pericolosa per la vita umana. Le complicanze di coma ipoglicemica con terapia priva di terapie iniziate o non correttamente possono ridurre significativamente la qualità della vita di una persona, portando a disabilità o a vari tipi di decompensazione. Delle complicazioni acute del coma ipoglicemico possono verificarsi edema cerebrale o emorragia cerebrale a causa dell'ipertensione.

Pertanto, è importante essere guidati dalle regole di phasing nella fornitura di cure urgenti per il coma ipoglicemico.

Per prima cosa, la vittima viene somministrata 1 ml di glucagone, che stimola la produzione di glucosio dal glicogeno nel fegato. Se l'amministrazione non ha prodotto il risultato previsto, ciò può indicare l'esaurimento di depositi endogeni di glicogeno o l'uso dell'alcool il giorno prima. Successivamente, entri nella soluzione per via endovenosa (40%) di glucosio intravenously, struino, una volta a 110 ml (a seconda del peso corporeo e della risposta del corpo alla somministrazione). Questo dovrebbe contribuire alla normalizzazione del glucosio nel sangue e in condizioni ideali - il rilascio di una persona dal coma immediatamente alla fine dell'infusione. Se, dopo l'introduzione della soluzione ipertonica, rimane una clinica pronunciata di coma ipoglicemica, si dovrebbe procedere all'iniezione di goccia di una soluzione di glucosio di una concentrazione inferiore in un volume di 250-300 ml.

Al fine di prevenire l'edema del cervello, una persona deve iniettare per via endovenosa le diuretiche osmotiche (Mannitolo e Manitolo). E dopo - i cosiddetti diuretici di emergenza (Furosemide o Lasix). Prima della terapia di infusione è necessario stabilire almeno due cateteri - per somministrazione endovenosa di farmaci e la vescica, come saranno utilizzati diuretici. Con attenzione, è necessario introdurre insulina a breve durata, quando il livello di glicemia raggiunge 13-17 millimoli per litro di sangue, per ridurre al normale, senza provocare un nuovo attacco di coma ipoglicemica.

C'è anche un metodo non farmacologico per fornire assistenza di emergenza al coma ipoglicemico. Questi sono forti tweaks e urti nella zona della massa muscolare più grande. Questo è affermato dal fatto che con l'esposizione fisica, una grande quantità di adrenalina e altre catecolamine vengono rilasciate nel sangue, stimolando una sintesi di emergenza del glucosio nel fegato. Ma, ancora, questo metodo non aiuta con l'esaurimento dei depositi di glicogeno.

Durante la terapia intensiva, è necessario esaminare il neurologo-resuscitatore e il cardiologo in servizio per fissare e valutare l'elettrocardiogramma e l'elettroencefalogramma. Queste misure valuteranno la gravità del coma ipoglicemico e prevedono anche possibili complicanze del coma ipoglicemica.

Dopo aver lasciato il coma, il paziente deve essere attentamente monitorato per evitare la ricaduta. L'endocrinologo medico curante dovrebbe esaminare le tattiche del trattamento e condurre un esame completo del paziente, che deve includere sia i metodi di laboratorio che quelli strumentali di esame durante una giornata per una o due settimane.

Inoltre, la correzione della dieta è importante. Dovrebbe essere basato sul calendario individuale del giorno, sulle caratteristiche del calendario di lavoro e sulle fluttuazioni quotidiane della glicemia. Per prevenire gli attacchi di ipoglicemia, sono necessari pasti frequenti frazionati con l'utilizzo di una piccola quantità di alimenti ad alto contenuto di carboidrati rapidi. La terapia insulinica deve anche essere adeguata alla routine quotidiana. Se possibile, dovrebbe essere un balustico - complementare la carenza di insulina prodotto durante i pasti (azione ultrashort). Questa introduzione dell'insulina impedisce le possibili conseguenze di situazioni stressanti e sforzo fisico, che spesso si verificano con l'applicazione di azione prolungata di insulina.

L'assunzione di cibo deve essere strettamente corrispondente all'energia necessaria. Spesso, tale distribuzione viene utilizzata in modo che circa un quarto di tutti i cibi accettati sia per la colazione e la cena, circa il 15% per il pranzo, e il resto dovrebbe rimanere per "spuntini" intermedi.

Così, un ruolo importante nella prevenzione delle manifestazioni cliniche di ipoglicemia e dello sviluppo di coma ipoglicemica appartiene alla prevenzione. Tutte le prescrizioni del medico a un paziente con diagnosi di diabete mellito sono obbligatorie. È sull'autocontrollo del paziente che dipende lo stato del suo metabolismo carboidrato, e quindi dell'intero organismo. Una corretta alimentazione, una routine quotidiana ben organizzata, un programma di cibo e medicina aiuterà una persona a raggiungere un miglioramento duraturo nel benessere e quindi nella qualità della vita.

Lo stesso trattamento del coma ipoglicemico include il sollievo dei sintomi e la prevenzione delle conseguenze.

La cura di emergenza per coma ipoglicemica significa una sostituzione di emergenza della quantità di glucosio nel sangue. È anche importante prevenire complicazioni negative dai sistemi nervosi centrali e cardiovascolari. Queste misure includono misure per prevenire l'edema cerebrale, l'ipertensione intracranica maligna, realizzati con l'introduzione di farmaci diuretici. Nell'ultima fase del trattamento del coma ipoglicemico, una persona dovrebbe ricevere terapia di reidratazione e disintossicazione. Ciò è necessario per eliminare possibili derivati ​​dell'acetone dal sangue e normalizzare l'equilibrio liquido.

Durante lo scarico da un ospedale dopo il coma ipoglicemico, il paziente dovrebbe essere sottoposto ad un esame speciale per i medici per individuare tempestivamente eventuali complicazioni non rilevate o mite.

Гипергликемическая кома Altri articoli su questo argomento:Coma iperglicemica