Manuale di istruzioni Glevo


Si prega di attirare l'attenzione sul fatto che prima di acquistare la droga, è necessario leggere attentamente le istruzioni per l'uso, i metodi di applicazione e il dosaggio, nonché altre informazioni utili sul farmaco Glevo. Sul sito "Enciclopedia delle malattie" troverete tutte le informazioni necessarie: istruzioni per un uso corretto, dosaggi raccomandati, controindicazioni, nonché recensioni dei pazienti che hanno già usato questo farmaco.

Glevo - Indicazioni per l'uso

Malattie infettive-infiammatorie causate da microrganismi sensibili alla preparazione:

- organi ENT, incl. sinusite acuta;

- tratto respiratorio inferiore, incl. esacerbazione della bronchite cronica, polmonite acquisita dalla comunità;

- tratto urinario e rene (infezioni complicate e complicate), incl. pielonefrite acuta;

- organi sessuali, incl. prostatite;

- pelle e tessuti molli (ateromi, ascessi, furunculosis );

- infezioni intraabdominali in combinazione con farmaci che agiscono sulla microflora anaerobica.

Глево - Modulo di prodotto

compresse, filmato 250 mg; imballaggio mesh di confezione 5 confezione di cartone 1;

compresse, filmato 250 mg; imballaggio mesh di contorno 5 confezione di cartone 5;

compresse, 500 mg rivestiti con film; imballaggio mesh di confezione 5 confezione di cartone 1;

compresse, 500 mg rivestiti con film; imballaggio mesh di contorno 5 confezione di cartone 5;

Glevo - Composizione

Compresse coperte con una membrana di pellicola 1 tab.

levofloxacina (come emihydrate) (250 mg) (500 mg)

sostanze ausiliarie: MCC; amido; povidone (K-30); crospovidone; magnesio stearato; Avicel pH 101 (MCC)

membrana: ipromellosa; macrogolo (polietilenglicole 6000); dibutil ftalato; talco; biossido di titanio; colorante ossido di ferro rosso (Tabella 250 mg) e coloranti - ossido di ferro rosso e giallo ossido di ferro (Tabella 500 mg)

nel pacchetto cella planare 5 pezzi; in un pacchetto di cartone da 1 o 5 pacchetti.

Glevo - Farmacodinamica

Glevo è un farmaco antibatterico del gruppo di fluorochinoloni di un ampio spettro di azione. La levofloxacina blocca il DNA-girasi (topoisomerasi II) e la topoisomerasi IV, distrugge il supercoppiamento e il collegamento a croce tra le lacune del DNA, sopprime la sintesi del DNA, provoca profonde trasformazioni morfologiche nel citoplasma, nella parete cellulare e nelle membrane dei microrganismi.

Gleu è attivo contro microrganismi aerobici Gram-positivi: Corynebacterium diphtheriae, Enterococcus spp. (compresi Enterococcus faecalis), Listeria monocytogenes, Staphylococcus spp. (coagulasi-negativi, inclusi ceppi sensibili alla meticillina / meticillina), Staphylococcus aureus (ceppi sensibili alla meticillina), Staphylococcus epidermidis (ceppi sensibili alla meticillina), Streptococcus spp. gruppi C e G, Streptococcus agalactiae, Streptococcus pneumoniae (ceppi resistenti alle penicilline / moderatamente sensibili / resistenti), Streptococcus pyogenes, Streptococcus viridans (ceppi penicillina-moderatamente sensibili / resistenti); microrganismi gram-negativi aerobici: Acinetobacter spp. (tra cui Acinetobacter baumannii), Actinobacillus actinomycetemcomitans, Citrobacter freundii, Eikenella corrodens, Enterobacter spp. (compresi Enterobacter aerogenes, Enterobacter agglomerani, Enterobacter cloacae), Escherichia coli, Gardnerella vaginalis, Haemophilus ducreyi, Haemophilus influenzae (ceppi resistenti / resistenti all'ampicillina), Haemophilus parainfluenzae, Helicobacter pylori, Klebsiella spp. (comprese Klebsiella oxytoca, Klebsiella pneumoniae), Moraxella catarrhalis (produzione e produzione di β-lactamasi non produttrici), Morganella morganii, Neisseria gonorrhoeae (produzione e non produzione di penicillinasi), Neisseria meningitidis, Pasteurella spp. (tra cui Pasteurella conis, Pasteurella dagmatis, Pasteurella multocida), Proteus mirabilis, Proteus vulgaris, Providencia spp. (tra cui Providencia rettgeri, Providencia stuartii), Pseudomonas spp. (compresi Pseudomonas aeruginosa), Salmonella spp., Serratia spp. (tra cui Serratia marcescens); microrganismi anaerobici: Bacteroides fragilis, Bifidobacterium spp., Clostridium perfringens, Fusobacterium spp., Peptostreptococcus spp., Propionibacterium spp., Veilonella spp .; altri microrganismi: Bartonella spp., Chlamydia pneumoniae, Chlamydia psittaci, Chlamydia trachomatis, Legionella pneumophila, Legionella spp., Mycobacterium spp. (tra cui Mycobacterium leprae, Mycobacterium tuberculosis), Mycoplasma hominis, Mycoplasma pneumoniae, Rickettsia spp., Ureaplasma urealyticum.

farmacocinetica

aspirazione

Quando ingerito rapidamente e quasi assorbito. L'assunzione di cibo ha poco effetto sulla velocità e sulla completezza dell'assorbimento. La biodisponibilità è del 99%. Tmax - 1-2 ore. Quando si prende il farmaco in dosi di 250 mg e 500 mg Cmax è rispettivamente 2,8 μg / ml e 5,2 μg / ml.

distribuzione

Legame alle proteine ​​plasmatiche - 30-40%. Si penetra bene negli organi e nei tessuti (polmoni, mucosa bronchiale, espettorato, organi del sistema genitouricale, leucociti polimorfonucleari, macrofagi alveolari).

metabolismo

Nel fegato, una piccola porzione del farmaco è ossidata e / o deacetilata.

allevamento

La clearance renale è del 70% della clearance totale. T1 / 2-6-8 ore, escluse soprattutto dai reni attraverso la filtrazione glomerulare e la secrezione tubulare. Meno del 5% di levofloxacina viene escreto come metaboliti. Dopo somministrazione orale, circa il 70% della dose viene escreta nell'urina invariata per 24 ore, circa l'87% della dose per 48 ore; meno del 4% - con feci per 72 ore.

Glevo - Controindicazioni

ipersensibilità alla levofloxacina e altri fluorochinoloni;

epilessia;

la sconfitta dei tendini durante il precedente trattamento con quinoloni;

gravidanza ;

periodo di allattamento;

bambini e adolescenti fino a 18 anni.

Con cautela dovrebbe essere utilizzato: in età avanzata (alta probabilità di concomitante diminuzione della funzione renale); con carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi.

Glevo - effetti collaterali

Da parte del sistema digestivo: nausea, vomito, diarrea (anche con sangue), disturbi digestivi, diminuzione dell'appetito, dolore addominale, enterocolite pseudomembranosa, aumento della attività di transaminasi epatica, iperbilirubinemia , epatite, disbiosi.

Dal lato del sistema cardiovascolare: diminuzione della pressione sanguigna, collasso vascolare, tachicardia , prolungamento dell'intervallo QT; estremamente rara - fibrillazione atriale .

Da parte del sistema endocrino: ipoglicemia (aumento dell'appetito, aumento della sudorazione, tremori, nervosismo).

Dal sistema nervoso centrale e dal sistema nervoso periferico: mal di testa , vertigini , debolezza, sonnolenza, insonnia, tremore, ansia, parestesia, paura, allucinazioni, confusione, depressione , disturbi del movimento, convulsioni epilettiche (in pazienti predisposti).

Dai sensi: visuale, udito, odore, sapore e sensibilità tattile.

Dal sistema muscolo-scheletrico: artralgia, debolezza muscolare, mialgia, rottura del tendine, tendinite , rabdomiolisi.

Dal lato del sistema urinario: ipercreatininaemia, nefrite interstiziale, insufficienza renale acuta.

Dal sistema emopoietico: eosinofilia , anemia emolitica , leucopenia , neutropenia , agranulocitosi , trombocitopenia , pancitopenia, emorragie.

Reazioni allergiche: prurito cutaneo e iperemia, gonfiore della pelle e delle mucose, orticaria , eritema esudativo maligno ( sindrome di Stevens-Johnson ), necrosi dell'epidermide tossica ( sindrome di Lyell ), broncospasmo, soffocamento, shock anafilattico , polmonite allergica, vasculite .

Altro: fotosensibilizzazione, astenia, esacerbazione della porfiria, febbre persistente, sviluppo della superinfezione.

Glevo - Metodo di somministrazione e dose

All'interno, 1 o 2 volte al giorno, senza masticare e bere con una quantità sufficiente di liquido (da 0,5 a 1 tazza), è possibile prendere prima i pasti o tra i pasti. Le dosi sono determinate dalla natura e dalla gravità dell'infezione, nonché la sospetta suscettibilità del patogeno.

I pazienti con funzionalità renale normale o moderatamente ridotta (Cl creatinina> 50 mL / min) sono raccomandati il ​​seguente dosaggio del farmaco Glevo:

Sinusite: 500 mg una volta al giorno - 10-14 giorni.

Exacerbazione della bronchite cronica: 250 o 500 mg una volta al giorno - 7-10 giorni.

Polmonite acquisita dalla Comunità: 500 mg 1-2 volte al giorno - 7-14 giorni.

Infezioni del tratto urinario non complicato: 250 mg una volta al giorno - 3 giorni.

Prostatite: 500 mg una volta al giorno - 28 giorni.

Infezioni complicate del tratto urinario, incluse la pielonefrite: 250 mg una volta al giorno - 7-10 giorni.

Infezioni della pelle e dei tessuti molli: 250-500 mg 1-2 volte al giorno - 7-14 giorni.

Infezione intra-addominale: 500 mg una volta al giorno - 7-14 giorni (in combinazione con farmaci antibatterici che agiscono sulla flora anaerobica).

Interazione con altri farmaci

Con l'applicazione simultanea della levofloxacina aumenta la T1 / 2 ciclosporina.

L'azione Glevo riduce i farmaci che riducono la motilità intestinale, il sucralfato, i farmaci antiacidi contenenti alluminio / magnesio e sali di ferro (una rottura tra l'assunzione di almeno 2 ore).

Con l'uso simultaneo di Glevo con FANS, la teofillina aumenta la prontezza convulsiva.

Con l'uso simultaneo di Glevo con GCS, aumenta il rischio di rottura dei tendini.

Cimetidina e farmaci che bloccano la secrezione tubulare, rallentano il ritiro della levofloxacina.

Con l'uso simultaneo di farmaci ipoglicemici con levofloxacina, si possono sviluppare ipossi e iperglicemia . Pertanto, è necessario un rigoroso controllo dei livelli di glucosio nel sangue.

Glevo - Istruzioni speciali per l'ammissione

Sebbene la levofloxacina sia più solubile di altri quinoloni, i pazienti devono condurre un'adeguata idratazione del corpo.

Durante il trattamento si deve evitare l'irradiazione UV da sole e artificiale per evitare danni alla pelle (fotosensibilità).

Quando ci sono segni di tendinite, colite pseudomembranosa, la levofloxacina viene immediatamente ritirata e viene prescritta un'appropriata terapia.

Si deve tenere presente che lo sviluppo di crisi epilettiche è possibile nei pazienti con una storia di lesioni cerebrali (ictus, traumi gravi), con l'insufficienza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi aumentando il rischio di emolisi.

L'influenza di Gleck sulla capacità di guidare veicoli e gestire i meccanismi

Durante il periodo di trattamento, occorre prestare attenzione alla guida di veicoli e ad impegnarsi in altre attività potenzialmente pericolose che richiedono una maggiore concentrazione e velocità delle reazioni psicomotorie.

Analoghi Glevo

Analoghi strutturali per la sostanza attiva: Ivacin; Lebel; Levolet; Levotek; Levofloks; Levofloksabol; levofloxacina; Leobeg; Leflobakt; Lefoktsin; Maklevo; OD Levoks; Oftakviks; Remedy; Signitsef; Tavanic; Tanflomed; Fleksid; Floratsid; Haylefloks; Ekolevid; Elefloks.

Condizioni di stoccaggio e durata

In luogo asciutto, buio, ad una temperatura non superiore a 25 ° C non superiore a 24 mesi.

Vogliamo prestare particolare attenzione al fatto che la descrizione del farmaco Glevo è presentata solo a fini informativi! Per informazioni più precise e dettagliate sul farmaco Glevo, si prega di fare riferimento esclusivamente all'annotazione del produttore! Non auto-medicare! Dovresti consultare un medico prima di iniziare il farmaco!