Parodontite cronica


La parodontite cronica è una infiammazione prolungata in condizioni di infezione, sovraccarico dei tessuti parodontali, trattamento endodontico irrazionale, che si verifica nei tessuti vicino al dente, manifestati dalla rottura del legamento parodontale, distruzione della piastra corticale del danno alveolo e del tessuto osseo. Parodontite cronica è rappresentata dalla fase finale della parodontite acuta o, superando questo livello, viene trasformata in una direzione cronica contemporaneamente.

Per sviluppare questo processo patologico, la microflora deve entrare nella cavità dentale per lungo tempo e regolarmente. La fonte di assunzione nella maggior parte dei denti con l'ultima fase della carie o la sua complicazione ( pulpite ). Procedendo per lungo tempo nel dente come microorgan, la microflora secerne endo- ed esotossine, provocando il processo infiammatorio per tipo ipoergico, provocando una reazione di sensibilizzazione dell'organismo, manifestata da processi di distruzione e rigenerazione. Ciò causa successivamente lo sviluppo delle seguenti forme: parodontite fibrosa cronica, granulazione cronica e periodontite granulomatosa.

La diagnosi è effettuata sulla base di metodi clinici e addizionali di esame medico (esame a raggi X, elettroni- tometria, esame istologico, fistulografia, test di sonda per guttaperca).

Il trattamento della parodontite cronica comprende le fasi della pulizia e della sigillatura dei canali, stimola la rigenerazione dell'osso interessato, se necessario, si aggiunge l'intervento chirurgico.

Cause della periodontite cronica

Le cause della periodontite cronica sono locali e generali. Local - sono agenti infettivi (microflora) e non infettivi (trauma occlusione, risonanza tossica e allergica del corpo a farmaci e sostanze trascorse nel processo di guarigione del canale).

La parodontite infettiva cronica nasce sullo sfondo della flora poliobatterica presente nella cavità orale. I complessi di microrganismi dominano: stafilococchi, streptococchi, klebsiella , veynelolla, E. coli , funghi simili a lieviti, ecc. La flora microbica in periodont entra nel modo intraduttale ed estradale. Intradentalmente, la microflora penetra nel tessuto parodontale attraverso il cemento dei denti, i tubuli dentinali, la piastra corticale degli alveoli (attraverso il collegamento delle gengive ai malattie dei tessuti parodontali) o attraverso il canale del dente (in polpite). Un modo extrasuono di pattinamento è possibile per bypassare la linfa e il sangue. È anche possibile il passaggio di infezioni da aree regionali. La parodontite apicale cronica si forma sullo sfondo dell'accumulo di questi agenti nella zona parodontale.

Le cause non infettive della parodontite cronica sono innescate dalla congestione dei tessuti parodontali e dal trattamento endodontico irrazionale. Il sovraccarico provoca un sovraccarico del morso quando non vengono rispettate le condizioni di tenuta, l'installazione di dispositivi rimovibili e non rimovibili. Inoltre, in assenza di una moltitudine di denti, la pressione trasferita durante la masticazione è quella più vicina. Nell'ambiente di un aumento prolungato della pressione sul parodonto, si inizia l'infiammazione, si forma la periodontite fibrosa cronica. Quando l'infezione viene aggiunta alla zona apice, l'organismo comprende i processi di distruzione (cellule osteoclasti) e rigenerazione (osteoblasti, rispettivamente). Vi è dissoluzione irregolare e riposizionamento dell'osso. L'organismo tenta di distinguere l'infiammazione dallo sviluppo del granuloma, sviluppa la periodontite granulomatosa cronica. L'azione rapida di fattori aggressivi consente all'infiammazione di attraversare l'ostacolo, con una distribuzione irregolare lungo l'osso, formando una parodontite cronica granulare.

Il trattamento endodontico non razionale come opzione di cause non infettive provoca la formazione di periodontite cronica dopo un'azione prolungata di agenti nella zona di apice. Nella fase iniziale, una lesione periodontale può essere causata da strumenti endodontici durante la pulizia e il riempimento dei canali dei denti. Non è escluso durante il processo di guarigione l'uscita di farmaci aggressivi (resorcinolo, formalina, arsenico) o materiale per apice. Ciò contribuisce allo sviluppo di una risposta tossica del parodontale e una risposta allergica nel seguito.

Le cause comuni di sviluppo includono le malattie dei sistemi del corpo: malattie degli organi digestivi, nervosi, endocrini, sistemi cardiovascolari, malattie metaboliche.

Sintomi della periodontite cronica

Nella situazione di un effetto sistematico a lungo termine delle condizioni causali, soprattutto occlusione traumatica, l'emergere di periodontite fibrosa cronica, caratterizzata da manifestazioni cliniche lievi. Il paziente nota occasionalmente dolore dolorante. La percussione non riflette i cambiamenti nel dente. Probabilmente un cambiamento nel colore del dente.

La periodontite fibrosa cronica sulla radiografia è indicata da un'espansione del divario e da una violazione della chiarezza del contorno della parete superiore degli alveoli.

La periodontite granulare cronica è caratterizzata da un rapido sviluppo. Il paziente nota occasionalmente dolori aumentanti, doloranti direzioni, aggravati dall'azione di cibo caldo, tapping e mordere. La percussione con la parodontite cronica dà una reazione approvata, la durezza del dente è ammissibile. Quando si visualizzano le gengive, si può vedere gonfiore e arrossamento, la presenza di una fistola con contenuti staccabili. Quando si esegue una istologia, l'essudato può essere sangue-sanguinante o sanguinante-purulento. La fistola viene rilevata nella cavità orale o nei tessuti molli regionali. Forse la chiusura della fistola e le possibilità di escalation in futuro. Sul roentgenogram, viene visualizzata la deformazione ossea della "forma fiamma".

La parodontite granulomatosa cronica occupa una posizione intermedia tra queste forme, caratterizzata dalla formazione di un granuloma riempito di tessuto granulato, procede lentamente e virtualmente asintomaticamente. Viene installato sul raggi X. In futuro, la scomparsa su vasta scala dell'osso è complicata da una frattura della mascella. L'esacerbazione si verifica con una diminuzione della reattività dell'organismo e aumenta l'azione degli antigeni. I dati a raggi X corrispondono a indicazioni esterne all'esacerbazione. La sindrome del dolore è intensificante, vengono aggiunti i gonfiori dei tessuti regionali, la linfadenite e l'intossicazione dell'organismo.

Formule di periodontite cronica

La parodontite fibrosa cronica si distingue per il fatto che i filamenti parodontali che collegano il dente gradualmente, sotto l'influenza dei fattori causali, sono sostituiti da un tessuto fibroso fibroso grossolano. Il processo infiammatorio, localizzato in periodontium, preme sulla piastra corticale degli alveoli, che quindi provoca dilatazione del gap periodontale. Su raggi X, il periodontium viene normalmente visualizzato come una fessura sottile tra la radice del dente e l'alveolo dell'osso. La parodontite fibrosa cronica viene visualizzata sotto forma di espansione di questo divario.

La parodontite granulare cronica è caratterizzata dalla sostituzione dell'osso con un tessuto di granulazione, che appare visivamente come un tessuto carnoso e crimson di colore rosso. Il tessuto di granulazione cresce rapidamente, attraversando una lastra compatta degli alveoli e la granulazione con crescita infiltrata penetra nell'osso sottostante, con successiva esposizione ai tessuti molli. La fistola è definita nella cavità orale o le fistole cutanee possono essere indicate nella regione del mento, del guancia, della guancia, dell'angolo interno dell'occhio, del collo. Fuori dalla bocca, il tessuto di essudato o granulazione si gonfia. Dopo che la fistola è stretta da una cicatrice. Sulla radiografia, l'oscurità viene determinata nella regione apex della forma a fiamma. In questi luoghi l'osso manca e viene sostituito con un tessuto di granulazione.

L'ascesso periodontale o la parodontite granulomatosa cronica è simile a un follicolo da una capsula riempita di pus. Sullo sfondo della pressione a lungo termine del granuloma contenente pus, la fusione di quest'ultimo si verifica sull'osso e il granuloma con il tessuto che cresce si muove nella zona di vuoto. Ci sono processi di distruzione ossea, crescita e progressione del granuloma nella cavità di nuova costituzione. C'è una gradazione di crescita: nel limite di 0,5 cm - granuloma, 0,5-1 - cistogranuloma, al di là della 1-cisti. Le cavità di tutte le formazioni sono piene di pus. A volte la dimensione della cisti basale è significativa e può stabilire una frattura della mascella sotto l'influenza di traumi minori. Anche i granulomi suddivisi nella correlazione dalla posizione: subperiosteale, sottufficiale e sottocutanea. Il raggio X è definito come un oscurarsi di una specie arrotondata, con dei confini distinti nella regione di apice. Il blackout è una caverna piena di pus, bordi lisci - una capsula non combinata con l'osso.

Parodontite cronica nella fase acuta

La periodontite apicale cronica a lungo termine è soggetta ad esacerbazione. L'escalation è possibile con forme granulanti e granulomato. Nella clinica, questo si manifesta con un aumento del dolore, di strappo, di carattere pressante, che si avanza quando si tocca il dente, irradiante nei denti accuratamente posizionati, in direzione dell'orecchio o di una mascella opposta. La corona del dente mostra una distruzione notevole, piena di contenuti fragili e fortemente colorati. Quando si sondano, è probabile che le bocche dei canali del dente, l'odore indolore e deteriorato siano realizzati, o viene visualizzata una guarnizione ingombrante, la cui dimensione e la posizione presuppongono la probabilità della guarigione endodontica passata. Il dente è variabile a colori, mobile. Vi è un gonfiore di tessuti locali e regionali, linfadeniti, sintomi di intossicazione.

Cause di esacerbazione: rottura della capsula dell'apparonto parodontale, fallimento del flusso di pus dal sito dell'infiammazione, caduta del sistema immunitario del corpo. La parodontite granulomatosa cronica, come è stato osservato in precedenza, è caratterizzata dalla presenza di una capsula di tessuto connettivo compatto pieno di pus, una pressione eccessiva sul dente trasmetterà automaticamente la tensione al fuoco delimitato dell'infiammazione. Dall'interno, la formazione viene fatta con il pus, e mordendosi il dente provoca un aumento dell'attaccamento del pus. La pressione eccessiva contribuirà alla violazione dell'integrità del guscio e al rilascio di pus nel tessuto sottostante, che contribuisce ad aggravare il processo.

La periodontite cronica granulomatosa e granulomatosa è caratterizzata dalla presenza regolare di pus, che passa clinicamente preferibilmente asintomaticamente, insieme alla presenza di indicazioni di uscita per il pus: attraverso la fistola si muove nella cavità orale o nei tessuti molli locali o attraverso canali nella cavità carica. Quando sigillano le fistole oi canali di riempimento (residui alimentari), l'accumulo di pus si verifica nel sito dell'infiammazione, che aumenta l'esplosione dei tessuti e la formazione del dolore. Con una diminuzione della reattività del corpo, riserva forze che ritardano l'aumento della microflora nella periodontite dei denti diminuiscono. Inoltre l'infezione si diffonde, causando un'escalation.

Diagnosi della parodontite cronica

I dati di sperimentazione clinica, indicanti la periodontite apicale cronica, dovrebbero essere confermati mediante esame obiettivo, metodi strumentali di ricerca. La visita iniziale al dentista include un'analisi delle lamentele del dolore o della mancanza di pressione, un aumento della mordenziazione, un cambiamento nel colore dei denti, la presenza dell'istruzione sulla gomma o sul viso. La raccolta anamnesi ti permette di scoprire la causa della periodontite cronica. La clinica visualizza il dente causale con una cavità carica o una tenuta estesa, la sondaggio è indolore, la percussione è di solito positiva, il campione di temperatura è negativo o positivo per il caldo, la palpazione della piega transitoria è dolorosa, la membrana mucosa è iperposto, la fistola viene visualizzata.

Metodi di esame aggiuntivi: elettrotecnica, fistulografia, radiografia, esame istologico.

L'elettroodontometria è un metodo di indagine basato sulla rilevazione del livello di sensazione della polpa alla corrente elettrica. Con tutti i tipi di parodontite si verifica la necrosi della polpa, e quando c'è uno stimolo superiore a 100 μA, non esiste alcuna reazione al dolore. La parodontite cronica di granulazione viene ulteriormente diagnosticata mediante fistulografia.

La fistulografia è uno dei metodi della diagnostica a raggi X, in cui viene prodotta una composizione di contrasto alla bocca della fistola per individuare la direzione delle mosse e collegarle ai tessuti regionali. Prima dello studio viene eseguita la radiovisografia nel viso e nel profilo. Introdurre la composizione della sospensione di contrasto con olio (iodolipolo, lipiodolo) o acquoso (Diiodon, Diododrast, Cardiotrast, Urografin, ecc.) (In correlazione con la larghezza della fistola). L'introduzione viene effettuata sotto il controllo di raggi X. Una sonda per guttaperca è anche usata per identificare il dente causale attraverso la fistola. L'essenza del metodo - selezionare il perno guttaperca (il più sottile), entrare nella bocca della fistola lentamente fino al limite. Eseguire la radiografia. Su di esso, e vedrà un dente con infiammazione.

La parodontite apicale cronica è diagnosticata principalmente dall'esame a raggi X. Nella forma fibrosa, il gap periodontale si allarga come l'oscuramento, la sfocatura dei contorni dell'osso adiacente al dente.

La parodontite granulare cronica è chiaramente diagnosticata scurendo la forma "fiamma" nella regione dell'apice, nella rimanente direzione si allunga il divario, che si manifesta anche come un oscuramento.

La forma granulomatosa è verificata come un blackout arrotondato, con contorni distinti nella zona di apice. L'esacerbazione di forme croniche sulla radiografia mostra i dati corrispondenti a forme al di fuori dell'esacerbazione. Viene eseguito un esame istologico con l'obiettivo di identificare la parodontite cronica e l' actinomicosi . Produrre una recinzione di esudato (macchia, impronta). La diagnosi differenziale viene effettuata con pulpite cronica, micosi , fistole del viso e del collo e infiammazione delle ganasce.

Trattamento di periodontite cronica

Nel trattamento aderire alle tattiche terapeutiche o chirurgiche.

Il trattamento terapeutico della parodontite cronica è possibile con la paternità dei canali dei denti. Il trattamento complesso comporta l'eliminazione graduale della parte infiammatoria, la distruzione della flora microbica su tutti i fronti dell'infiammazione: il canale principale del dente, le sue ramificazioni (tubuli dentinali), il periodontium; e la stimolazione della rigenerazione dei tessuti periapici. L'esodato da tutti i luoghi deve essere ritirato. Al termine della guarigione è necessario ottenere l'isolamento dello spazio dei canali dei denti dalla fenditura periodontale. Nel trattamento dell'esacerbazione di periodontite cronica, è necessario inizialmente bloccare la fase acuta: è necessario anestetizzare, insieme alla cura in corso.

Nella prima visita al dentista, la guarigione della parodontite cronica viene eseguita aprendo la caverna del dente. A tale scopo, la qualità della cavità carica viene rimossa o il vecchio riempimento viene rimosso. È necessaria una disinfezione regolare del campo di lavoro. Dopo la pulizia dei denti dei denti dal detrito o dalla riempimento di radici, viene eseguito un attento trattamento antisettico non solo dei canali, ma anche della regione periapica (3-5% ipoclorito sodico, 2% clorexidina bigluconato). Per aumentare l'effetto antisettico sulla parodontite si utilizza la fisioterapia: elettroforesi di antisettici le cui molecole nella sospensione producono ioni fortemente polarizzati (ioduro di potassio); fonoforesi - introduzione di antisettici in microcannelli sotto l'influenza delle onde ultrasoniche; laser - sotto l'influenza della radiazione laser ci sono due processi con lo stesso nome: la sterilizzazione del canale del dente in vista dell'azione diretta del battericide del laser, la separazione degli ossidanti atomici (ossigeno o cloro) derivanti dalla decomposizione di molecole più complesse sotto l'azione della radiazione. Altre sostanze anti-infiammatorie vengono introdotte in turbante, mettono un sigillo a breve termine. Assegnare anche gli antibiotici di ampio campo (Metranidazolo, Ciprolet), FANS (Diazolin, Claritin), analgesici (Ketorolo). La parodontite apicale cronica continua a essere trattata dopo 2-3 giorni: viene rimossa una sigillatura temporanea, i canali radici vengono trattati e sanificati, la pasta medicinale viene riempita con una pasta medica per un periodo di 2-3 mesi (Calceppt, Metapex).

La periodontite granulare cronica, così come la parodontite granulomatosa cronica, caratterizzata da distruzione ossea nella regione apicale, necessita di un riposizionamento. Il calcio nella composizione della pasta terapeutica attiva il lavoro degli osteoblasti, quindi l'osso si forma nuovamente. Dopo che è trascorso il tempo necessario, viene eseguita la radiografia finale, vengono elaborati i canali radici, la guttaperca viene riempita con una tenuta permanente. Oltre a curare la parodontite cronica, viene prescritta la fisioterapia: elettroforesi, ultrafonoforesi, UHF, terapia UHF, terapia laser, terapia magnetica.

I metodi chirurgici per il trattamento della parodontite cronica vengono eseguiti se è impossibile eseguire un trattamento endodontico a pieno titolo. La priorità è data alle operazioni di conservazione dentale: amputazione, emodezione, cistotomia, cistectomia, resezione dell'apice della radice, ecc.

L'amputazione è la potatura del radix colpito al bordo del trasferimento alla corona del dente.

Hemisection - rimozione di un paziente radix insieme ad una corona.

La cistotomia è il percorso di rimozione incompleta della cisti. La guscio è aperta, lasciando fuori il pus, facendo lavoro antisettico e cucendo il lembo mucoso.

Cistectomia - rimozione delle cisti in una fase.

La resezione della punta del radix è una variante chirurgica di sequestro di siti di infiammazione e infezione, incluso un luogo patologico in apice, con protezione della funzione dente. Il funzionamento del regolare è realizzato su singola radice (incisivi, funghi), talvolta in denti multi-radicati.

Prima dell'operazione, i denti dei denti sono chiusi con una tenuta radice, c'è un raggio X. Se hai una storia di malattie generali, poi i test pre-eseguiti (sangue, urina, elettrocardiografia, ecc.), Il paziente riceve l'ammissione dai medici necessari. Dopo l'operazione vengono prescritti desensibilizzanti, anti edema, anestetici, immunomodulatori e vitamine. Se è impossibile conservare il dente durante la periodontite cronica, viene eseguita l'estrazione.