linfocitosi


лимфоцитоз фото La linfocitosi è una condizione patologica caratterizzata da un aumento del numero di linfociti nel sangue periferico. Sono una specie di globuli bianchi che formano il midollo osseo e sono parte integrante dell'immunità. linfociti costituiscono circa il 40% di tutte le cellule del sangue nel flusso sanguigno e sono in grado di riconoscere e distruggere virus, funghi, cellule tumorali, infezione.

Per una corretta valutazione della composizione del sangue, è necessario tener conto non solo del contenuto assoluto dei leucociti, ma anche del rapporto percentuale di specie diverse. Ci sono cinque sottotipi di globuli bianchi che combattono contro alcuni gruppi della malattia.

La linfocitosi relativa è caratterizzata dalla percentuale di linfociti rispetto alle altre cellule che compongono il sangue. La sua formazione è associata ad un numero leggermente ridotto o normale di leucociti. La linfocitosi relativa può essere trovata più spesso della linfocitosi assoluta, che è caratterizzata da un aumento assoluto del numero di linfociti.

La linfocitosi assoluta indica solitamente la presenza di epatite, mononucleosi infettiva, malattie del sistema endocrino, lymphosarcoma .

Nei bambini, il numero di linfociti varia con l'età, ma negli adulti il ​​livello normale non dovrebbe superare 2900 per litro di sangue. La leucemia acuta o cronica può manifestare una forma maligna di linfocitosi - è una manifestazione indipendente di una malattia linfoproliferativa.

La linfocitosi infettiva è causata da un virus linfotropico e si forma una infezione virale acuta. La fonte di infezione può essere qualsiasi persona, anche con la presenza di un corso asintomatico della malattia, poiché questa forma è trasmessa da goccioline in aria. Esistono le seguenti forme di linfocitosi infettiva: mista; nervoso; adenopaticheskaya; pelle; artralgicheskaya; simil-influenzali; respiratoria; astenico; asintomatica.

Cause di linfocitosi

La linfocitosi in un bambino, indipendentemente dall'età, è relativa e assoluta. La malattia è formata a causa di un aumento assoluto del numero di linfociti in presenza di malattie infettive virali acute: rosolia, pollo, morbillo , febbre scarlatta, epatite virale. Lo stress emotivo, l'attività fisica prolungata può anche servire come una ridistribuzione delle cellule immunitarie.

Lymphocytosis in un bambino in presenza di una malattia virale, il processo patologico assume una forma relativa. Frequenza frequente di linfocitosi nei bambini è associata con la massima suscettibilità a varie malattie infettive.

Inoltre, questa condizione può verificarsi con un sovradosaggio di analgesici narcotici, fenotina, levodopa. L'avvelenamento da carbonio disolfuro, arsenico e piombo contribuisce allo sviluppo della linfocitosi. Tuttavia, il conta dei linfociti nel sangue diminuirà con l'età, vale a dire che il minore è il bambino, più i linfociti sono contenuti nel suo sangue.

La linfocitosi negli adulti è formata a causa di una serie di motivi:

- la presenza di malattie infettive che si verificano a causa della diminuzione dell'immunità sotto l'influenza di fattori interni ed esterni ( tubercolosi , reazione allergica, sifilide );

- con trasfusione o recupero di sangue, così come grandi emorragie;

- quando si assumono farmaci che contribuiscono a modificare la composizione del sangue;

- con malattia mentale e disturbi nervosi;

- con la mancanza di vitamina B 12 nel corpo;

- abuso di abitudini nocive (fumo di tabacco, alcolismo, tossicodipendenza);

- con l'alimentazione irregolare o il rifiuto prolungato di alimenti;

- la linfocitosi assoluta si verifica in presenza di epatite virale C, AIDS, che stimolano un'aumentata stimolazione della linfopoiesi;

- la linfocitosi relativa si verifica a causa della presenza di un massiccio processo infiammatorio purulento.

La formazione di linfocitosi provoca le seguenti malattie: mononucleosi infettiva, infezione da citomegalovirus , malattie del sistema linfatico, malattia di Chagas, malattie reumatiche, ipertiroidismo , malattia di Addison , splenomegalia.

Un aumento assoluto del livello dei linfociti, forse a causa di:

- metastasizzazione della formazione maligna nel midollo osseo, leucemia linfocitica. Un aumento del livello dei linfociti tre o più volte indica un cancro;

- malattia autoimmune. Cellule del proprio organismo attacco dei tessuti;

- Malattia di Crohn , in cui si formano ulcere.

In presenza di leucemia linfoblastica, le cellule del sangue bianco non hanno tempo per maturare e non soddisfano la loro funzione. Il numero di linfociti immaturi riempie gli organi interni, il sistema circolatorio, con conseguente anemia, varie infezioni, sanguinamento.

Sintomi della linfocitosi

Ci sono casi in cui il livello dei linfociti è aumentato e non ci sono malattie affatto. In questi casi, gli specialisti possono indicare la presenza di linfocitosi solo quando il paziente è completamente diagnosticato, nonché quando vengono presi tutti i test necessari.

Spesso, la linfocitosi viene diagnosticata quando il paziente si lamenta di una malattia infettiva. Lo sviluppo del processo infettivo provoca un aumento dei linfociti.

Nella rilevazione iniziale della malattia, ciò può indicare la presenza di un processo maligno. Aumento dei linfonodi, della milza e del fegato indica la presenza di linfocitosi reattiva.

Ma, di norma, i sintomi dipendono completamente dalle ragioni che hanno causato la malattia. I sintomi possono non apparire o essere lievi in ​​relazione alla malattia che ha causato linfocitosi. La manifestazione dei sintomi dipende anche dal sistema immunitario del corpo.

La linfocitosi negli adulti può manifestarsi sotto forma di diverse infezioni della cavità nasale, delle mucose della bocca, del tratto respiratorio superiore, del processo infiammatorio della corteccia cerebrale. In presenza di AIDS o di epatite virale, la linfocitosi manifesterà una forte diminuzione o un aumento della temperatura corporea, accompagnata da brividi, aumento della milza e grave esaurimento. L'immagine clinica può essere modificata e talvolta manifestata da un sintomo addominale. Prendendo farmaci, neurasthenia, digiuno, anemia spesso provocano linfocitosi.

I sintomi più comuni della linfocitosi infettiva sono ingrossati e tonsille iperemiche. La temperatura corporea può raggiungere i 40 ° C. Inoltre, diarrea , nausea e perdita di appetito sono caratteristiche di questa malattia. In alcuni casi può verificarsi l'esaurimento nervoso, l'esaurimento e un aumento del numero di linfociti nel midollo osseo. I sintomi ematologici possono verificarsi entro due mesi.

Il periodo febbrile con linfocitosi infettiva può durare fino a 7 giorni. Occasionalmente vertigini , mal di testa . Più spesso c'è irritabilità, stanchezza, debolezza.

I sintomi del bambino vengono pronunciati in presenza di linfocitosi infettiva. Vi è letargia, debolezza, febbre, minori danni al tratto respiratorio. Forse lo sviluppo di una forma respiratoria, che sarà accompagnata da una febbre per tre giorni.

Con la forma cutanea di linfocitosi infettiva c'è un rash simile alla febbre scarlatta, che scompare dopo tre giorni. La formazione di tracheobronchite sviluppa una grave polmonite.

Trattamento della linfocitosi

Il trattamento della linfocitosi dipenderà interamente dalla causa che ha contribuito al suo sviluppo. Un elenco di malattie capaci di provocare la linfocitosi è abbastanza grande. Può anche apparire con un aumento della temperatura o la presenza di una malattia cronica.

La malattia non è autosufficiente e solo dopo che la causa è stata impostata, il trattamento sarà prescritto per la sua eliminazione. Di regola sono prescritti farmaci antinfiammatori, antibiotici e agenti antivirali. Dopo aver curato la malattia sottostante, i linfociti normalizzano.

In presenza di neoplasie maligne è prescritta la chemioterapia o viene eseguito il trapianto di midollo osseo. Il paziente è spesso isolato e assegnato al resto del letto. Poiché il verificarsi di complicanze (emorragia, riduzione della coagulabilità del sangue) non è escluso.

I bambini sono trattati con sulfonamide e ACTH. In rari casi, Aureomycin può essere prescritto. Il trattamento dovrebbe essere condotto in modo tempestivo per evitare gravi conseguenze. Nel caso di sintomi pronti, la terapia sintomatica viene effettuata con la nomina di vitamine, risparmio di dieta e riposo. A volte sono prescritti farmaci desensibilizzanti e antibiotici. Se l'infezione secondaria si è unita, la prescrizione di antibiotici è obbligatoria.

La linfocitosi negli adulti e nei bambini può anche essere trattata con rimedi popolari. Ad esempio, uno dei metodi più efficaci è l'assunzione di tinture dalle foglie del cathetto. Parte delle foglie della catarretta e 200 grammi di vodka. Gli ingredienti devono essere mescolati e strettamente intasati in una vasca. Dovete insistere per una settimana, quindi scolare. Poi 10 gocce vengono sciolte in acqua. Questa infusione viene presa per 3 settimane.

Poiché non esistono misure preventive per prevenire questa malattia, tutte le persone a contatto con il paziente dovrebbero periodicamente adottare determinate prove del sangue.

In linea di principio, la linfocitosi ha un risultato favorevole.