Myoma dell'utero


миома матки фото Il mieloma dell'utero è una forma tumorale-dipendente ormonale (ben nobile ), che nasce dalle strutture muscolari lisce della parete uterina. Il mieloma dell'utero ha certamente segni di un tumore, ma è anche diverso da quello, quindi è più opportuno collegarlo a formazioni tumorali. Le caratteristiche significative dei fibromi uterini sono la sua buona qualità, la dipendenza da ormoni e la capacità di auto-regressione.

L'età "preferita" del mioma è di 20-40 anni. Non si può chiamare una rara patologia dei fibromi uterini, di recente è diagnosticata nel 30% dei pazienti con patologia ginecologica. Alla dichiarazione di alcuni specialisti che il mioma uterino è "più giovane" e è diventato più comune, non si dovrebbe trattare con consenso incondizionato. È possibile che tali statistiche si associino non solo con un vero aumento dell'incidenza, ma anche con un cambiamento nella mentalità dei pazienti: le donne sono diventate più attenti al loro corpo e sono sottoposti a esami preventivi. Inoltre, un aumento del numero di miomi uterini rilevati è influenzato da una nuova apparecchiatura diagnostica più accurata che consente di individuare piccoli tumori asintomatici nella parete uterina.

Per avere una corretta idea del mioma uterino, dovresti sapere della sua struttura. L'utero è destinato alla realizzazione di una singola e molto importante funzione - procreazione. La sua struttura ti permette di aumentare molte volte durante la gravidanza, mantenere la frutta per molti mesi e spingerla fuori quando è completamente formata.

Lo strato centrale più potente e spessa della parete uterina è il miometrio. Forma tre strati di fibre muscolari lisce, che si intrecciano e formano spirali. Per rafforzare la struttura muscolare dell'utero e per assicurarne una maggiore estensibilità ed elasticità nel miometrio, vengono tessute fibre di tessuto connettivo e elementi elastici.

Dall'interno della cavità uterina che allinea la membrana mucosa - l'endometrio. Questo è dove i processi mensili di crescita e successivo rifiuto si verificano con la partecipazione di ormoni ovarici - estrogeni e progesterone.

Membrana forte serosa esterna della parete uterina, perimetrale, protegge l'utero dalle influenze esterne.

Mioma del corpo dell'utero si presenta all'interno del miometrio sotto forma di formazione nodale. I nodi miomati sono singoli o multipli, piccoli o grandi. Più spesso nell'utero, ci sono diversi nodi di diverse dimensioni, e talvolta localizzazione, quindi si chiama il mitoma uterino dell'utero.

La localizzazione del mioma non è limitata al miometrio, in quanto i nodi possono crescere sui confini della parete muscolare, crescendo in altri strati uterini. In rari casi, la mioma diventa atipica nei tessuti della cervice, tra gli ampi legamenti uterini e anche dietro il peritoneo.

Le cause dei fibromi uterini continuano ad essere studiati e raffinati. L'unico segnale affidabile dei fibromi uterini è la sua stretta connessione con la disfunzione ormonale, quando aumenta la quantità di estrogeni. Come qualsiasi processo sommergano, il mioma può diminuire simmetricamente con una diminuzione della quantità di estrogeni, e in menopausa, quando gli estrogeni sono praticamente assenti, spesso scompare.

Le manifestazioni cliniche dei fibromi uterini non hanno criteri chiari. La malattia non ha spesso manifestazioni soggettive e viene diagnosticata accidentalmente. La gravità dei sintomi nei miomi uterini influenza la dimensione e il numero di nodi, la loro posizione e la presenza di uno sfondo avverso concomitante.

Situazione relativamente sfavorevole è considerata una combinazione di mioma uterino e gravidanza. La presenza di grandi formazioni nodali nel mioometrio altera la forza e la contrattilità dello strato muscolare, che è pieno di complicazioni nel cuscinetto e nel parto. Myoma di piccolo utero ben "va avanti" con la gravidanza e non la minacciano.

La diagnosi dei fibromi uterini non causa difficoltà. Comincia con un esame di routine e finisce con metodi strumentali di esame.

Nonostante la parola "gonfiore" nella definizione dei fibromi, le tattiche terapeutiche non sono limitate ai metodi chirurgici. Piccoli, semplici miomi con una localizzazione favorevole rispondono bene alla terapia conservativa. I fibromi uterini complicati sono meno comuni, soprattutto negli ultimi anni, quando i metodi diagnostici sono diventati più sofisticati e i pazienti sono sottoposti a un controllo regolare, che consente una diagnosi tempestiva della presenza di nodi di mieloma e prevenire conseguenze negative.

Un paziente che ha ricevuto una conclusione sulla presenza di fibromi nell'utero non dovrebbe essere spaventato. Con un adeguato trattamento medico con questa educazione, puoi vivere una vita o completamente sbarazzarselo, dal momento che è possibile il trattamento dei fibromi uterini senza intervento chirurgico.

Diversi termini sono usati per designare i fibromi uterini, che a volte possono "confondere" i pazienti. Infatti, il nome del mioma cambia in base alla sua struttura cellulare interna. Se viene formata prevalentemente da fibre muscolari, si parla del mioma. Quando contiene un numero significativo di elementi del tessuto connettivo, si chiama fibromimo . Infatti di un importante valore clinico la struttura di un mioma non ha, come ogni suo tipo istologico viene diagnosticato e trattato in modo equo.

Recentemente, a causa dell'uso di apparecchiature diagnostiche ad alta precisione, il termine " fibroidi dell'utero " è stato spesso utilizzato. Questa è la presenza di cambiamenti premaligeni nella parete uterina, cioè la fase iniziale della formazione di fibromi uterini, che non è sempre trasformata nel mioma reale.

Cause dei fibromi uterini

La natura ormonale del mioma uterino è riconosciuta come la più affidabile, confermata da numerosi casi clinici di diagnosi simultanea della presenza di fibromi e disfunzione ormonale. Quando il bilancio ormonale esiste in tutto il ciclo, sullo sfondo di un aumento continuo di FSH e LH e di anovulazione persistente, la quantità di estrogeni rimane costantemente elevata e la concentrazione di progesterone diventa più bassa. Ciò significa che la maggior parte delle cause dei disturbi ormonali può anche diventare una fonte di fibroidi uterini.

L'equilibrio ormonale corretto nel corpo è mantenuto attraverso l'interazione complessa delle strutture cerebrali, delle ovaie, dell'utero, dei sistemi immunitari e endocrini. Pertanto, i meccanismi dello sviluppo della mieloma possono essere classificati condizionatamente in:

- Centrali. Associato alla disfunzione della corteccia cerebrale, cioè del sistema "hipofisi-ipotalamo". Sforzi espressi, disturbi vascolari, disturbi neurologici e infezioni acute possono deformare la funzione normale degli organi che controllano le ovaie, causando fallimenti ormonali.

- Ovario. Myoma del corpo dell'utero non è formata con cambiamenti a breve termine della normale funzione ovarica, tuttavia, la prolungata disfunzione ovarica sullo sfondo di infiammazione infettiva, l'allargamento cistica porta ad anovulation persistente seguita da iperestrogenia.

- Uterina. Affinché l'utero "riconosca" gli ormoni, terminazioni speciali (recettori) si trovano nell'endometrio, in grado di percepirle. I danni ai recettori che percepiscono il progesterone portano ad un eccessivo effetto degli estrogeni sull'utero. Tali anomalie possono essere innescate da aborti o manipolazioni diagnostiche nella cavità uterina, infiammazione cronica ( endometrite ), o ipoplasia (sottosviluppo) dell'utero.

C'è una possibilità di mioma uterino dopo l'aborto, l'isteroscopia non correttamente eseguita, la rimozione traumatica del dispositivo intrauterino, il raschiamento diagnostico, la biopsia e simili eventi traumatici. Il trauma della parete uterina porta a disturbi locali dell'alimentazione dei tessuti circostanti, dell'infiammazione e della riduzione dell'immunità locale.

Tra i fibromi uterini in gravidanza viene diagnosticata raramente (0,5-6%). Nei primi due mesi di sviluppo fetale, il rapporto tra i cambiamenti ormonali e i cambiamenti strutturali si verificano nell'utero sotto forma di una sovrapposizione endometrica. Tutto ciò provoca la crescita dei nodi della mieloma.

Il problema dell'utilizzo dell'eccesso di estrogeni è posto sul fegato. Nelle gravi patologie epatiche, quando vi è una violazione di questa funzione, iperestrogenismo può svilupparsi.

Viene confermata una partecipazione affidabile dell'eredità alla formazione della mieloma uterina. In una storia familiare di pazienti con fibromi, sono spesso presenti patologie ginecologiche dipendenti dall'ormone associato all'iperestenia.

Nonostante la stretta relazione dei fibromi uterini con disturbi bilaterali, non si verifica in ogni paziente con disfunzione ormonale. Pertanto, continua la ricerca di altri meccanismi per lo sviluppo di nodi nel miometrio, in particolare la loro combinazione.

Sintomi e segni di mieloma uterina

È impossibile indicare i sintomi esatti che indicano la presenza di fibromi nell'utero. L'immagine clinica è formata sotto l'influenza di molti fattori e condizioni. Contrariamente alla credenza popolare circa l'importanza decisiva della dimensione e del numero di nodi miomati nel quadro clinico, il fattore primario è la loro localizzazione.

Inizialmente, tutti i nodi appaiono nel miometrio e passano attraverso diverse fasi:

1. Formazione. Vicino ai piccoli vasi del miometrio appare un punto di maggiore crescita degli elementi muscolari.

2. Maturazione. Un "glomerulo" di piccole dimensioni (non superiore a 3 cm) è formato da fasci muscolari che vanno in direzioni diverse. Gradualmente, il nodo diventa più denso e aumenta, e attorno ad essa appartiene una particolare capsula dagli elementi del tessuto circostante. A questo stadio si verifica una crescita intensiva dei fibromi uterini.

3. "Aging" del nodo. Non esiste una crescita attiva dei fibromi, ma ci sono disordini distrofici all'interno del sito.

L'aumento della dimensione del tumore non è sempre univoco, quindi si distingue:

- Mioma uterino semplice. Lentamente crescente e malosimptomnaya myoma di piccolo utero, più spesso singolo. Spesso i fibromi semplici vengono diagnosticati accidentalmente.

- mioma uterino proliferante. Cresce rapidamente, provoca manifestazioni cliniche. È diagnosticata come mioma uterina multipla o singolo grande miooma uterino.

Il tipo di crescita nodale nella diagnosi di miomi è molto importante, in quanto la dimensione del mioma uterino per la chirurgia è uno dei criteri primari.

Il myo uterino nodulare può formarsi a diverse profondità della parete muscolare dell'utero. A seconda della localizzazione di singoli o multipli nodi, i fibromi sono classificati:

- interstiziale (intramurale), localizzata nello spessore muscolare (40%);

- sottomucosi, sporgente nel lumen dell'utero e deformazione della sua cavità (5%);

- sottile, sporgente dalla parete esterna dell'utero verso il peritoneo (55%).

Infine, il mioma ha un accordo interconnesso quando il nodo si trova tra le foglie del largo legamento uterino. La posizione atipica del mioma (cervice, regione retroperitoneale) è estremamente rara.

I fibromi uterini multipli non appaiono durante la notte, il processo di formazione di tutti i nodi è lento e ineguale per ciascuno di essi. Pertanto, i nodi miomati possono essere presenti simultaneamente nell'utero in diverse fasi di sviluppo e localizzazione diversa, e l'immagine clinica della malattia consiste in sintomi provocati separatamente da ciascun nodo. Se, nella posizione più tipica, interstiziale della fibroide nell'utero, nasce un altro nodo, ma già nella submucosa, un quadro clinico calmo può acquisire caratteristiche di una situazione di emergenza.

Myoma uterino multiplo con localizzazione interstiziale di piccoli nodi non può disturbare il paziente per un lungo periodo di tempo.

Nonostante il quadro clinico variegato e ambiguo dei fibromi uterini, è possibile isolare alcuni dei sintomi più frequentemente osservati nei pazienti:

- Disfunzione mestruale. Esso appare spesso nella fase iniziale della formazione del tumore in forma di periodi più lunghi e più abbondanti ( iperpolimenorrea ). Tali violazioni non portano sempre il paziente al medico, soprattutto se non sono accompagnati da altri sintomi negativi, non interferiscono con il ritmo abitativo normale e sono autocontrollati dall'uso di agenti emostatici. Nel tempo, le irregolarità mestruali diventano più pronunciate: il sanguinamento diventa aciclico, e la perdita di sangue raggiunge notevolmente l'effetto, provocando l'anemia.

La natura delle irregolarità mestruali è influenzata dalla localizzazione dei nodi miomati. I fibromi uterini subfertali non influenzano più spesso il carattere della mestruazione. Il mioma interstiziale dell'utero non modifica il ciclo mestruale, tuttavia il mioma uterino intramuscolare grande impedisce la corretta contrazione del tessuto muscolare e provoca mestruazioni profuse.

La posizione submucosa del mioma è considerata la più sfavorevole. Oltre alla cavità uterina, la mioma deforme notevolmente, riduce il tono uterino e già nelle fasi iniziali della formazione provoca abbondanti sanguinamenti, che alla fine perdono la sua ciclicità.

- Dolore. Il mieloma dell'utero può essere accompagnato da dolori di intensità e localizzazione molto diversi. Il mioma uterino interstiziale di grandi dimensioni con crescita lenta provoca dolori dolorosi doloranti e spesso i nodi sottomessi causano dolori crampi forti.

L'irradiazione del dolore è associata alla localizzazione dei nodi di mieloma. Possono essere proiettati sulla zona della vescica, sul dorso e sul retto. Con disturbi circolatorie nel nodo con successiva necrosi dei suoi tessuti, il dolore è così pronunciato che assomiglia a una clinica di patologia chirurgica acuta ("addome acuto").

- Violazione della funzione degli organi vicini. I nodi situati nell'utero portano ad un aumento delle sue dimensioni. Pertanto, l'utero inizia a premere su una vicina vescica e dal retto situato, causando la loro disfunzione.

Infertilità . Il mieloma dell'utero si riferisce alla causa potenziale dello sviluppo dell'infertilità primaria e secondaria. È associato non solo con i cambiamenti ormonali esistenti, ma anche con un ostacolo meccanico per la concezione e il cuscinetto normali, creato dai nodi di mioma.

La presenza di fibromi nell'utero può essere sospettata in presenza di tali denunce. Quando l'esame ginecologico rivela un aumento della dimensione dell'utero e dei cambiamenti nella sua densità. A volte è palpato "tuberoso" a causa dei nodi subside che si trovano all'esterno.

L'assistenza diagnostica essenziale è fornita dalla scansione ad ultrasuoni. Determina la modifica della dimensione e della densità dell'utero, la presenza di nodi e la loro localizzazione, lo stato dell'endometrio e la deformazione della cavità uterina.

Spesso, l'esame ultrasonico e ginecologico è sufficiente per stabilire la diagnosi corretta. Tuttavia, se lo studio rivela un processo iperplastico nell'endometrio, diventa necessario chiarire la natura dei cambiamenti nello strato mucoso. Viene eseguita una raschiatura frazionaria diagnostica della cavità uterina con successivo studio di laboratorio del materiale ottenuto.

L'elenco delle misure diagnostiche dipende dal tipo di myoma uterino e dalla sua posizione. È possibile utilizzare l'isteroscopia, metrosalpingografia (MSG) per uno studio più approfondito dello stato dell'endometrio e dell'ecografia.

È spesso difficile distinguere tra i miomi sottomessi e tumori ovarici senza laparoscopia, che consente di esaminare tutti gli organi pelvici e di individuare eventuali cambiamenti patologici. A volte i pazienti chiamano questo metodo "laparoscopia uterina fibroidi". Questa definizione non è del tutto corretta, perché la laparoscopia comporta un esame dell'intera regione pelvica, quando non solo il mioma viene esaminato, ma anche i tessuti e gli organi che lo circondano. Quando si parla di laparoscopia, per non elencare tutte le strutture che lo circondano, utilizzare solo il nome del metodo stesso. Invece della frase "laparoscopia dei fibromi uterini", è più competente dire "laparoscopia".

Per la corretta tattica del trattamento successivo, la diagnosi dei fibromi comporta una ricerca della causa del suo sviluppo, quindi, indipendentemente dalle caratteristiche del tumore, viene sempre esaminato lo stato ormonale dei pazienti e viene diagnosticata un'infezione per le infezioni genitali.

Mio sottomesso dell'utero

Con una sottosterione (subperitoneale), i nodi miomati iniziano a svilupparsi in miometrio al confine con la membrana sierosa e poi, mentre aumentano, formano sporgenze verso la cavità addominale. Per i nodi sottoerosali, è tipico che la base dello strato muscolare non cresca nello strato muscolare, dal momento che crescono da esso. Pertanto, spesso hanno una base più sottile - la gamba.

I nodi subperitonei in mezzo dei casi non provocano irregolarità mestruali, mentre nell'altra metà dei pazienti vengono ridotti a disturbi mestruali più ampi. I fibromi uterini sottostanti raramente raggiungono grandi dimensioni, ma in questi casi rari sovrasta il peritoneo che lo copre dall'esterno provocando così un persistente dolore pelvico dolorante. Il dolore più intenso, simile al dolore in un "addome acuto", si sviluppa quando l'alimentazione del nodo sottile è disturbata dalla torsione del peduncolo.

Più spesso i nodi sottosterosi rimangono piccoli, non allargano l'utero, avanzano lentamente e asintomaticamente, vengono rilevati accidentalmente.

Durante l'esame ginecologico, si ottiene un palpato legato leggermente allargato con contorni deformati. Se il nodo sottosterzo ha una gamba, la palpazione può determinare il suo spostamento rispetto al corpo uterino. Se c'è una base larga, i piccoli nodi non sono palpabili, ma la loro presenza può essere pensata determinando l'inconsistenza e l'asimmetria dei contorni dell'utero.

I fibromi uterini sovrastanti di grandi dimensioni possono modificare la funzione degli organi vicini a causa della loro compressione. Situata sulla parte anteriore della parete uterina, il nodo sottosterosso provoca disfunzione della vescica, se localizzato sulla parete posteriore della mammella, ci sono interruzioni nella sezione terminale del colon.

La scansione a ultrasuoni viene utilizzata per diagnosticare la fibrosi subperitoneale e la laparoscopia aiuta a distinguere il nodo sotteriente dell'utero dal tumore ovarico.

Myoma uterina sottomucosa

La posizione submucosa dei nodi miomati tra altre tipiche forme di localizzazione è considerata molto sfavorevole. La presenza asintomatica del nodo submucoso nell'utero è possibile solo per un breve periodo, mentre il mioma è troppo piccolo per essere "visto" dall'utero. Quando il tumore diventa più grande, l'utero la percepisce come una specie di "corpo estraneo" e inizia a cercare di sbarazzarsi, cioè spingerla con l'aiuto di contrazioni muscolari, accompagnate sempre da dolori che aumentano nel periodo mestruale.

I nodi submucosali che sporgono nel lume dell'utero deformano la sua cavità, che influenzano il carattere di sanguinamento mestruale. Mensilmente gradualmente diventano più abbondanti, e tentativi falliti della parete uterina per ridurre correttamente, per spingere i tessuti strappati, portano ad un aumento del dolore. Quando il nodo raggiunge una grande dimensione e occupa la maggior parte della cavità uterina, la mestruazione diventa aciclica o cessa totalmente.

Nel nodo miometto deformato della cavità uterina vengono violati i meccanismi della difesa immunitaria e dei processi di corretto rinnovamento dello strato mucoso, che spesso provoca l'attaccamento di una infiammazione infettiva. Come regola, in pazienti il ​​metabolismo del grasso è rotto, si verificano problemi riproduttivi.

Myoma uterino sottomucosa, provocando sanguinamenti prolungati e profondi, porta ad anemia. I pazienti si lamentano di una rapida affaticamento e debolezza, nausea, vertigini e persino svenimento.

L'intensità del dolore e del sanguinamento con la mieloma uterina uterina dipende dalla sua posizione e dalla sua grandezza. A volte le contrazioni uterine diventano così intense che assomigliano alle contrazioni del lavoro e portano alla "nascita" indipendente del nodo submucosal, quando, come un feto, lascia la cavità uterina, provocando sanguinamenti profondi. La condizione del paziente richiede immediata ospedalizzazione e intervento chirurgico.

La diagnosi primaria del mioma uterino submucoso è spesso limitata all'esame ginecologico e alla scansione ultrasonica della cavità pelvica. Durante l'esame è possibile palpare l'aumento delle dimensioni dell'utero e modificarne la densità. Se il mioma è piccolo, la dimensione dell'utero non è sempre superiore alla norma.

Ultrasuoni - i segni della fibrosi submucosa sono:

- deformazione ed espansione dei contorni della cavità uterina;

- Formazione medio-echogenica arrotondata o ovale nell'utero.

La scansione ad ultrasuoni consente di rilevare il mioma submucoso dell'utero, per specificare la sua localizzazione. Spesso i dati ottenuti non sono sufficienti per determinare ulteriori tattiche.

Le informazioni più complete sul tumore e sul suo effetto sulle strutture circostanti sono ottenute mediante metrosalpingografia (MSG). Un altro nome è l'isterosalpingografia (GHA). Alla presenza di un raggi X, un mezzo di contrasto viene iniettato nella cavità uterina e viene eseguita una serie di immagini, che mostra chiaramente la cavità uterina "colorata" e il lumen dei tubi fallopiani riempiti di contrasto. I nodi submucosali contrastano bene con la cavità asimmetrica dell'utero e il riempimento errato dei tubi fallopiani indica la loro ostruzione, che è particolarmente importante nei pazienti con infertilità.

Il mioma uterino sottomuccio su una base stretta assomiglia a un polipo, in questa situazione dovrebbe essere diagnosticata correttamente. I dati più affidabili sui cambiamenti patologici nell'utero sono forniti da isteroscopia. Consente di vedere l'intera superficie della cavità uterina, per trovare anche i più piccoli noduli sottomessi, per valutare lo stato dell'endometrio (in particolare con i cambiamenti iperplastici). I nodi sottomucosi sono visualizzati sotto forma di formazioni bianche sferiche di forma regolare, consistenza costante, coperte da un sottile endometrio. A causa della sovrapposizione della mucosa sopra la superficie del mioma, i vasi sanguigni allargati sono ben visualizzati. L'isteroscopia consente di vedere l'intero endometrio e di individuare aree di iperplasia o infiammazione. Da siti "sospetti", è possibile prendere materiale per uno studio di laboratorio più dettagliato.

I fibromi uterini sottomeri sono imprevedibili e richiedono un trattamento obbligatorio.

I fibromi uterini e la gravidanza

L'infertilità accompagna spesso i fibromi uterini. Ogni terzo paziente che ha infertilità primaria è diagnosticato con mieloma e in ogni quinto paziente infertile il mioma è la causa.

La causa più semplice di infertilità nei miomi uterini è la formazione di un ostacolo meccanico allo sviluppo della gravidanza. Localizzando negli angoli dell'utero e bloccando la sua comunicazione con i canali dei tubi fallopiani, i nodi miomati non solo impediscono l'uovo fertilizzato di penetrare nella cavità uterina, ma non possono "perdere" gli spermatozoi all'uovo.

Più spesso l'infertilità è causata non dal mioma stesso, ma per le stesse ragioni che è apparso, cioè i disordini ormonali, quando la variazione del rapporto degli steroidi sessuali conduce all'anovolazione.

La presenza di fibromi uterini, particolarmente piccoli e senza complicazioni, non esclude la possibilità di gravidanza. Lo scenario per lo sviluppo della situazione clinica dipende da molte condizioni, ma più spesso il periodo "critico" è i primi due mesi di gravidanza. È durante questo periodo che si verificano importanti cambiamenti ormonali, mirati a mantenere la gravidanza e provocare la crescita dei nodi miomati.

Dall'inizio della gravidanza nel flusso sanguigno uterino ci sono cambiamenti ormonali locali, provocano la trasformazione dell'iperplasia cellulare e dell'ipertrofia, inclusi i nodi miomati. Di conseguenza, durante questo periodo viene registrato un aumento delle dimensioni. Tuttavia, due mesi dopo l'inizio della gravidanza e fino alla fine della gravidanza, la proliferazione del tessuto all'interno dei nodi è completamente bloccata e tutte le successive modifiche nel volume del mioma uterino sono associate all'edema, alla distruzione e alla necrosi.

La gravidanza ei fibromi uterini non possono interferire a vicenda. Spesso, la mioma nelle donne in gravidanza è asintomatica. C'è una dipendenza diretta dell'esito della gravidanza e del parto sulla dimensione e sulla posizione dei nodi miomati.

Il sintomo più caratteristico del mioma nelle donne in gravidanza è il sanguinamento uterino di varia intensità e durata. Spesso sono accompagnati da dolore nell'addome con irradiazione nella parte bassa della schiena.

Alla presenza di qualsiasi fibroide nell'utero, la circolazione sanguigna e l'alimentazione della parete uterina sono disturbati, la capacità del miometrio di cambiare correttamente diminuisce. Pertanto, la presenza di fibroidi nell'utero incinta aumenta il rischio della sua interruzione precoce.

Anche se i nodi miomati non minacciano la gravidanza, possono causare complicanze del lavoro.

Salva la gravidanza solo se il rischio di complicanze è basso. Se il rischio è elevato, la decisione sul risultato della gravidanza viene presa individualmente con il paziente.

Quando si decide di mantenere la gravidanza , l'utero viene "aiutato" con metodi conservatori: prescrivere farmaci che riducono il tono dell'utero, gli antibiotici per eliminare i primi segni di disturbi alimentari nel myomium, nei farmaci emostatici e nelle vitamine.

La gravidanza non previene il trattamento chirurgico dei fibromi uterini. Se la situazione clinica richiede la rimozione del nodo miomato, viene eseguita la miomectomia conservativa - la rimozione del mioma.

In una situazione difficile, quando il mioma minaccia non solo il feto, ma anche il paziente, viene eseguita l'aborto.

Trattamento dei fibromi uterini

Dopo aver ricevuto una conclusione sulla presenza di fibromi uterini, il paziente associa spesso questa diagnosi con la perdita di organi e la successiva sterilità. Molti errori sono associati al trattamento della mieloma. In particolare, molti pazienti sono convinti che il trattamento dei fibromi uterini senza intervento chirurgico sia impossibile o sia convinto della sua inefficienza.

Nel frattempo, i fibromi sono consapevolmente correlati con una malattia tumorale, perché lei, avendo segni di un tumore, è significativamente diversa da quella. Il più favorevole per i pazienti differisce da un vero tumore è la capacità di subire lo sviluppo inverso, la diminuzione delle dimensioni e persino scomparire completamente. Se dopo un attento esame risulta che uno scenario sfavorevole dello sviluppo dei fibromi uterini può essere eliminato senza intervento chirurgico, viene elaborato un piano di terapia individuale mirato alla causa dello sviluppo di mieloma e delle sue conseguenze.

Purtroppo, il trattamento conservativo con i miomi è efficace solo in determinate condizioni:

- dimensione relativamente piccola del nodo (la dimensione dell'utero non supera una gravidanza di 12 settimane);

Flusso malosimtomatico;

- il desiderio del paziente di preservare l'utero e, di conseguenza, la funzione riproduttiva;

- disposizione inerziale o subserosica di nodi aventi una base eccezionalmente larga.

Se il mioma è accompagnato da una grave patologia non ginecologica, che è una controindicazione all'operazione, il trattamento conservativo è la scelta forzata.

Poiché il criterio diagnostico principale nella scelta di un metodo di trattamento è il tasso di aumento delle dimensioni dell'utero per l'anno. Se supera quattro settimane, i fibromi sono considerati in rapida crescita e ricorrono a trattamenti chirurgici.

La terapia conservativa per i fibromi uterini ha diversi scopi:

- fermare la crescita esistente e la formazione di nuovi nodi;

- ridurre la dimensione del tumore;

- evitare complicazioni.

Spesso, il trattamento medico viene eseguito prima o dopo l'intervento chirurgico. Ma in questo caso fa parte del trattamento combinato dei fibromi e persegue altri obiettivi, in quanto non può eliminare in modo indipendente i fibromi uterini, ma può ridurre la sua dimensione e prevenire lo sviluppo di complicanze o ricadute.

Anche se è possibile liberare completamente l'utero della mieloma, senza eliminare la causa, il tumore può "tornare". Per la ricaduta non è accaduto, è necessario eliminare i prerequisiti per il suo sviluppo. Pertanto, la base del trattamento conservativo è la terapia ormonale.

Non esiste un schema universale con un elenco specifico dei mezzi ormonali, poiché ogni paziente ha un proprio cambiamento ormonale individuale e le droghe ormonali devono simulare un equilibrio ormonale normale.

La durata del trattamento ormonale è determinata singolarmente, ma, di regola, non dura meno di sei mesi. Con il ciclo mestruale salvato, è consigliabile utilizzare gestageni (Norethisterone, Dufaston, Utrozestan, Progesterone e simili).

Negli ultimi dieci anni sul mercato russo c'è una spirale intrauterina "Mirena" contenente eroina levonorgestrel. Viene emesso quotidianamente nell'utero e stabilizza il corretto rapporto quantitativo degli ormoni. La spirale è introdotta per cinque anni. Oltre alla spirale terapeutica ha un effetto contraccettivo.

Dal sanguinamento aciclico di giovani donne, i farmaci estrogeni-progesteronici (Janine, Yarina, Non-Ovlon e analoghi) possono essere sollevati e dopo la linea di 45 anni i pazienti prendono androgeni (Sustanon-250, Testosterone e simili) per la terminazione prematura della funzione mestruale.

A volte i pazienti chiedono perché, anziché il farmaco raccomandato, la farmacia li ha rilasciati una droga con un nome diverso. Quando si sceglie un farmaco ormonale, prestare attenzione al suo nome, indicato sul pacchetto, ma alla sostanza attiva principale indicata nelle istruzioni. Diversamente chiamati ormoni spesso hanno una composizione.

Parallelamente alla terapia ormonale, viene eseguito un trattamento non specifico generale. Si rivolge a tutti i legami del processo patologico della formazione di fibromi e aiuta a rallentare la crescita del tumore. Il complesso medico comprende:

- farmaci antinemia;

sedativi;

- vitamine;

- farmaci che migliorano il flusso sanguigno locale;

agenti che migliorano la pianta che migliorano la funzionalità epatica.

Una volta in tre mesi, monitoraggio obbligatorio dello stato dei fibromi uterini e valutazione dei risultati della terapia.

La posizione subdola dei nodi di mieloma non implica il trattamento farmacologico.

Myoma dell'utero

La dimensione del mioma uterino per la chirurgia non è l'unico criterio. Nella posizione somucosa, anche i piccoli nodi spesso provocano sanguinamenti, dolori e anemia significativi, e il nodo submucosal "nato" richiede urgente ricovero.

In qualsiasi situazione clinica, se non è un'emergenza, i medici cercano di mantenere l'utero per le giovani donne, per cui la rimozione dell'utero con un mioio viene eseguita solo dopo aver escluso la possibilità di altre misure mediche o in caso di inefficacia. Anche se l'operazione è necessaria, preferiscono rimuovere la mieloma stessa, e non l'intero utero.

La decisione sul trattamento operatorio è accettata se:

- l'utero supera la dimensione di una gravidanza di 13 settimane;

- l'effetto della terapia è negativo;

- l'utero cresce troppo velocemente (più di quattro settimane all'anno);

- la necrosi e la distruzione iniziano nel nodo miomato;

- C'è un mioma sottosterroso;

- viene diagnosticata la torsione del piede del mioma;

- viene diagnosticato un processo iperplastico pronunciato;

- Myoma si trova nella cervice.

La rimozione dei fibromi (miomectomia) implica "schiusa" il nodo mantenendo l'utero, rispettivamente, la funzione mestruale. Spesa per donne di età riproduttiva se sono interessate alla gravidanza. Tuttavia, la rimozione dei fibromi non garantisce la sua ricorrenza, se le cause della malattia non vengono eliminate. Al fine di prevenire la ricaduta dopo l'intervento chirurgico, viene sempre effettuato un trattamento etiotropico conservativo.

A volte è impossibile individuare il nodo miomato, ma è possibile rimuovere l'intero utero, ma solo la sua parte, cioè ricorrere a un metodo semi-radicale: la deflazione dell'utero, quando l'utero rimuove solo il fondo insieme ai nodi e la parte rimanente dell'utero è in grado di mestruale.

Un metodo relativamente nuovo di invasivo minimamente invasivo è l'embolizzazione delle arterie uterine. Nelle grandi vasi uterini, da cui vengono nutriti i nodi miomati, viene introdotto l'embolio. Si blocca la vasca, impedendo il flusso di sangue al mieloma. Senza l'approvvigionamento di sangue nei nodi iniziano i disturbi trofici e la necrosi.

FUS - ablazione della mieloma uterina usando un'onda ultrasonica localizzata a fini si riferisce a nuove tecniche. Si chiama "operazione senza intervento chirurgico", in quanto viene eseguita in remoto senza una singola incisione, ei fibroidi vengono "evaporati" per ultrasuoni. L'ablazione dei fibromi uterini è efficace per singoli piccoli (meno di 3 cm) nodi. Tuttavia, il metodo ha ampie limitazioni e controindicazioni, viene utilizzato in modo non raro, non ha statistiche affidabili e non è ben compreso.

La rimozione dell'utero (isterectomia) viene eseguita dopo aver escluso la possibilità di interventi chirurgici più risparmiosi. Nella menopausa e nella menopausa, la rimozione dell'utero con i miomi è più giustificata.

Conseguenze dei fibromi uterini

Dopo la formazione di fibromi, non è possibile prevedere lo scenario di ulteriori eventi clinici.

Myoma può essere presente nell'utero da molti anni, sparisce asintomaticamente e indipendentemente dopo l'inizio della menopausa, mentre un piccolo nodo miomato sottomucoso può portare a gravi conseguenze e perdita di organi.

Con il mitoma uterino è il numero più significativo di sanguinamento uterino e disturbi della funzione mestruale. I pazienti con prolungata e profonda mestruazione soffrono di anemia. L'anemia prolungata interessa il funzionamento del muscolo cardiaco, perché porta all'ipossia delle cellule muscolari.

La disfunzione ormonale, che ha provocato l'apparenza dei fibromi, porta alla nascita di cicli anovulatori e infertilità.

Alcune specie di miomi si trovano in questo modo nell'utero, che, anche con una piccola dimensione del nodo miomato, interferisce con la normale funzione della vescica e dell'intestino. Se l'inceppamento di interconnessione impacca l'uretere, si presenta un'ostruzione meccanica per un flusso totale di urina, che si accumula nel tratto urinario superiore e provoca l'espansione dell'apparato tampone e pelvica per il tipo di hydronephrosis . Un nodo anteriore colpisce anche il sistema urinario, causando incontinenza urinaria. Le violazioni dell'atto normale di defecazione causano un nodo di spina dorsale.

Iperestrogenia prolungata, che accompagna i fibromi uterini, può modificare il funzionamento del fegato. Parallelamente, c'è una deformazione del metabolismo.

Grandi fibromi, che riempiono quasi tutta la cavità dell'utero oi fibromi cervicali possono impedire il corretto spurgo del sangue mestruale, ciò porta alla formazione di una cavità di utero chiuso, traboccante di sangue - un ematimetro. Viene eliminato solo chirurgicamente.

La disfunzione ormonale nei miomi uterini colpisce non solo il lavoro di organi e sistemi, la natura del ciclo mestruale, può influenzare lo stato psicoemotico del paziente. Disturbi neurologici e persino mentali portano a deformità personali. I pazienti sono caratterizzati da depressione , isteria o psicastenia.

La combinazione indesiderata di fibromi e di gravidanza provoca talvolta anche conseguenze negative. In qualsiasi momento in donne in gravidanza con fibromi, c'è un elevato rischio di interruzione precoce e una diminuzione del tono uterino a causa della presenza di nodi nella parete dell'utero provoca gravi emorragie uterine postpartum. Di regola, la gravidanza non viene interrotta se il rischio di complicanze è basso o perché il paziente rifiuta di interrompere. Con un atteggiamento adeguato alla loro salute, le donne che progettano la gravidanza, in anticipo passano il necessario esame. I fibromi diagnosticati pre-gravidanza possono e devono essere trattati per ridurre il rischio di complicanze.

Le conseguenze gravi dei fibromi uterini sono rari. Di regola, la malattia viene diagnosticata e trattata in tempo.