Valvola aortica insufficiente


недостаточность аортального клапана фото L'insufficienza della valvola aortica è il movimento patologico delle strutture della valvola aortica, che si traduce nello sviluppo di una rigurgente rigonfiamento del flusso sanguigno nella cavità ventricolare sinistra dal lume aortico durante la diastole. L'insufficienza della valvola aortica, come un isolato difetto cardiaco acquisito, si sviluppa molto raramente e non è più del 14% nella struttura complessiva dell'incidenza di tutti i vizi. Significativamente più frequente nei pazienti sviluppa un danno combinato all'apparato valvolare del cuore in forma di insufficienza e stenosi dell'arto aortico, con la metà maschile dell'umanità che rappresenta più del 75% di tali casi.

L'insufficienza della valvola aortica nei bambini come lesione organica isolata del cuore si verifica in non più del 3% dei casi e viene verificata solo nella fase di sviluppo di gravi disturbi cardiomemodinamici.

Cause di guasto aortico

Fino a poco tempo fa, l'unico meccanismo etiopatogenetico per lo sviluppo di insufficienza della valvola aortica di varia severità era la malattia cardiaca sifilita o reumatica e per ciascuna di queste patologie specifiche è caratteristica la differenza nelle manifestazioni patomorfologiche (il reumatismo colpisce prevalentemente i flap della valvola sotto forma di deformità, frattura e persino rottura, e con l'anello di valvola sifilide, che si espande bruscamente).

In relazione all'uso efficace del trattamento preventivo di queste nosologie, attualmente l'insufficienza della valvola aortica di genesi reumatica e sifilitica è estremamente rara e le patologie congenite del tessuto connettivo con la lesione primaria dell'arto ascendente sono le più importanti nell'eziologia dello sviluppo di questo difetto. Con la sindrome di Marfan , la necrosi idiopatica dei mediatori dell'arto ascendente e della sindrome di Takayasu , la cosiddetta variante cronica della caduta della valvola aortica progredisce.

La rigurgitazione acuta del ventaglio delle valvole aortiche è rara e si sviluppa sullo sfondo dell'endocardite infettiva, della dissezione aortica acuta, della rottura dell'aneresi aortica o della valvola aortica che è stata sottoposta a cambiamenti myxomatosi.

L'insufficienza congenita della valvola aortica in una variante isolata non è praticamente individuata e viene diagnosticata esclusivamente in combinazione con altri difetti cardiaci.

Sintomi della insufficienza della valvola aortica

La moderata insufficienza della valvola aortica è caratterizzata da un corso lentamente progressivo e da un lungo periodo asintomatico durante il quale il paziente non ha assolutamente alcuna lamentela di un cambiamento nella sua salute, mentre l'apparato cardiaco valvolare sta già subendo cambiamenti. La denuncia più comune dei pazienti, lunga sofferenza di insufficienza della valvola aortica, è l'apparenza di una sensazione sgradevole nella zona del cuore, che ha un chiaro legame con la sua contrazione. Una caratteristica è un aumento del senso del battito cardiaco quando il corpo è in posizione orizzontale sul lato sinistro e dopo una forte attività fisica.

Durante il complesso sintomatico clinico dispiegato, i sintomi dell'insufficienza cardiaca appaiono in primo piano in forma di disturbi respiratori in aumento, gonfiore delle estremità e grave debolezza.

Un criterio clinico specifico di insufficienza della valvola aortica di una natura sifilitica è l'apparenza nel paziente di una sindrome del dolore del tipo di "attacchi stenocardici" di notte, che si spiega con un aumento della tensione miocardica ventricolare sinistra in condizioni di bradicardia fisiologica.

Alcuni pazienti presentano una vertiginosa affiatamento , fino a una perdita di coscienza a breve termine di una natura ortostatica (il loro aspetto è associato ad un forte cambiamento nella posizione del corpo nello spazio). Questo sintomo è una conseguenza dello sviluppo acuto dei danni ischemici alle strutture del cervello a causa della caduta del gradiente di pressione intraluminale nell'arto durante la diastole.

Il corso della insufficienza della valvola aortica della genesi reumatica presenta alcune caratteristiche che consistono nella formazione a lungo termine di disturbi emodinamici (almeno sette anni dopo il reumatismo acuto).

In considerazione della mancanza di gravità delle manifestazioni cliniche in questo difetto cardiaco, i dati dell'esame obiettivo del paziente e i risultati dell'esame strumentale sono di primaria importanza nella corretta verifica della diagnosi. Esistono criteri visivi assoluti che consentono una corretta diagnosi nella fase di disturbi emodinamici dispiegati e comprendono: una maggiore pulsazione nella proiezione della tacca jugular e parete anteriore anteriore, che corrisponde alla proiezione dell'arco dell'arto e della sua regione addominale, una pulsazione pronunciata al collo al sito della localizzazione della arteria carotidea , un segno di Mueller, consistente in una pronunciata pulsazione delle tonsille e della lingua, segno di Landolphi, consistente nella costrizione sistolica e dilatazione diastolica degli alunni.

Con la palpazione dell'impulso, viene notata la tachicardia , ma l'impulso diventa non solo veloce, ma anche alto e breve. La grave insufficienza della valvola aortica è accompagnata da cambiamenti nella pressione dell'impulso, che è un aumento della pressione sistolica e una diminuzione dell'indice diastolico.

In una situazione in cui il paziente ha una rigurgita progressiva pronunciata, quando si esegue la palpazione dell'impulso apicale, non viene notato solo lo spostamento verso la metà sinistra del torace, ma anche l'aspetto del cosiddetto "shock cardiaco". Tuttavia, l'individuazione di cambiamenti auscultativi sotto forma di mormori cardiaci specifici è più significativa nell'implementazione della diagnosi primaria della insufficienza della valvola aortica, come difetto cardiaco.

Quindi, il rumore proto-diastolico con questo difetto si sente nella proiezione del terzo quarto spazio intercostale lungo la linea parasternal sinistra e viene portata all'apice del cuore. Con un piccolo grado di rigurgito bisogna eseguire l'auscultazione del cuore nella posizione del paziente seduto all'altezza della massima espirazione. Inoltre, con insufficienza della valvola aortica isolata, il primo e il secondo tono cardiaco diminuiscono, mentre un ulteriore terzo tono viene ausculto quando si sviluppano i segni di insufficienza ventricolare sinistra. Un criterio ausculatorio specifico dell'insufficienza della valvola aortica è l'apparenza di un tono sistolico ad alta voce (tono Traube) sull'arteria femorale.

Gradi di insufficienza della valvola aortica

Lo sviluppo della insufficienza della valvola aortica, come qualsiasi altro difetto cardiaco, è graduale, indipendentemente dall'eteologia della malattia. Ciascuna delle fasi patogenetiche è caratterizzata da alcuni o da altri cambiamenti cardiogeodinamici, che si riflette nello stato di salute del paziente. La divisione del difetto aortico nella gravità viene utilizzata dai cardiologi e, in misura maggiore, dai cardiosurgici nella pratica quotidiana, poiché per ogni grado è indicato l'uso di una certa quantità di misure mediche. La classificazione è basata sia sui criteri clinici che sugli indicatori dei metodi di ricerca strumentali e pertanto ogni paziente con sospetto o diagnosi precedentemente stabilito di "insufficienza della valvola aortica" deve sottoporsi ad una gamma completa di esami clinici e strumentali.

Secondo la classificazione cardiologica mondiale, la insufficienza delle valvole aortiche è divisa in quattro gradi.

Il più presto, 1 grado di insufficienza della valvola aortica è caratterizzato da flusso asintomatico e da una compensazione completa dei disturbi emodinamici. L'unico criterio che consente di stabilire la diagnosi corretta in questa fase della malattia è la rilevazione di una piccola quantità di sangue (non più del 15%) rigurgitante sui flap valvolari, che nello studio Doppler del cuore si manifesta come "flusso blu" con una lunghezza non superiore a 5 mm dalle valvole della valvola aortica. La rilevazione del grado di guasto della valvola aortica di grado 1 non è una base per la correzione chirurgica del difetto.

2, il grado di insufficienza della valvola aortica o il periodo di "insufficienza cardiaca latente" è caratterizzato dalla comparsa di reclami di natura non specifica che appaiono solo dopo una eccessiva attività fisica. Quando si registra l'elettrocardiografia in questa categoria di pazienti ci sono segni che consentono di sospettare i cambiamenti nel ventricolo sinistro di una natura ipertrofica. Il volume del flusso sanguigno inverso negli studi Doppler non supera il 30% e la lunghezza del "flusso sanguigno blu" raggiunge i 10 mm.

3 il grado di insufficienza delle valvole aortiche, o il periodo dei sintomi clinici dispiegati, è caratterizzato da una marcata diminuzione delle prestazioni, dall'apparenza di una tipica sindrome del dolore angulare, negli indicatori della pressione sanguigna. Nello studio elettrocardiografico, oltre ai segni di cambiamenti ipertrofi nel ventricolo sinistro, si trovano i criteri per i danni ischemici del miocardio. I criteri ecocardiografici sono la rilevazione di un "flusso azzurro" sulla valvola aortica con una lunghezza superiore a 10 mm, che corrisponde ad un volume di sangue fino al 50%.

Il quarto o terminale della insufficienza della valvola aortica è accompagnato da gravi disturbi emodinamici in forma di sviluppo di un potente flusso di rigurgito, un volume superiore al 50%. A questo stadio si osserva una forte dilatazione di tutte le strutture cavitarie del cuore e lo sviluppo di insufficienza mitralica relativa.

Trattamento della insufficienza della valvola aortica

Gli specialisti del profilo cardiologico e cardiosurgico in tutto il mondo aderiscono alla posizione di opportunità del trattamento medico o chirurgico applicato. Pertanto, i pazienti con insufficienza iniziale della valvola aortica non hanno dimostrato di utilizzare alcun tipo di trattamento, ad eccezione del rispetto delle regole del regime (leggera restrizione dell'attività fisica).

Il volume della terapia farmacologica è limitato all'uso di farmaci, la cui azione è finalizzata all'eliminazione delle manifestazioni di insufficienza cardiaca, in particolare diuretici (Furosemide 40 mg una volta al giorno), ACE inibitori (Enap in una dose minima di 5 mg una volta al giorno), glicosidi cardiaci Digoxin 0,25 mg una volta al giorno).

Eppure, l'unico metodo efficace per trattare l'insufficienza della valvola aortica, come la maggior parte dei difetti cardiaci, è la correzione chirurgica del difetto. Indicazioni assolute per l'utilizzo di qualsiasi beneficio chirurgico in caso di insufficienza della valvola aortica è lo sviluppo di segni di insufficienza ventricolare sinistra, rigurgito grave sulla valvola aortica e espansione della dimensione della cavità ventricolare sinistra. L'insufficienza acuta della valvola aortica in qualsiasi situazione è una condizione urgente e richiede immediata rimozione chirurgica.

In una situazione in cui la causa di questa condizione è il danno alle valvole dell'apparato cardiaco valvolare stesso, il beneficio operativo consiste nell'escissione del materiale biologico danneggiato e nella sua sostituzione da una protesi biologica o meccanica. Con aneurisma sinusale aortica, la plastica viene prodotta con la valvola mantenuta. Il livello di mortalità nel periodo postoperatorio tardivo e precoce non supera il 4%.

? Insufficienza della valvola aortica - che medico aiuterà ? Se esiste o si sospetta lo sviluppo di insufficienza della valvola aortica, si dovrebbe immediatamente chiedere consiglio da tali medici come cardiologo e chirurgo cardiaco.