fibrosi polmonare


пневмофиброз фото La pneumofibrosi è una malattia caratterizzata dall'apparenza e dalla successiva proliferazione del tessuto connettivo nei polmoni. Questa condizione non è una malattia completamente indipendente. Piuttosto, è il risultato (una conseguenza) di alcune lesioni del sistema polmonare.

La pneumofibrosi appartiene al gruppo generale delle malattie pneumosklerotiche. Oltre a questo gruppo, ci sono anche pneumosclerosi e cirrosi del polmone. Queste sottospecie differiscono nell'intensità della crescita del tessuto connettivo nei polmoni. Tra le quali la pneumofibrosi è caratterizzata dal più lento tasso di crescita del tessuto connettivo e la sclerosi e la cirrosi sono più rapidi.

La pneumofibrosi è divisa in pneumofibrosi locale e diffusa. La diffusione pneumofibrosi diffusa è caratterizzata dalla comparsa di grandi aree di sostituzione del tessuto polmonare con un tessuto connettivo. In una variante locale di pneumofibrosi (focale pneumofibrosi), tutti i processi saranno concentrati in un locus (locus) e raramente vanno oltre i suoi limiti.

Ora la pneumofibrosi ha cominciato ad apparire come spesso. Ciò può essere spiegato dalla maggiore esposizione a sostanze nocive che entrano nel corpo per via respiratoria, al tessuto polmonare. Inoltre, recentemente, il processo di malattia polmonare cronica (come la polmonite, ad esempio) è notevolmente aumentato, che spesso si trasforma in pneumofibrosi.

Cause pneumofisi

La pneumofibrosi è una malattia composta da varie cause dell'insorgenza. Come già detto, la pneumofibrosi non sorgerà mai da solo. Al fine di apparire, la presenza di cosiddette malattie e condizioni primarie che porterà allo sviluppo della pneumofibrosi dovrebbe essere obbligatoria. I più fondamentali sono:

- Vari agenti infettivi e polmonite

- Esposizione a sostanze tossiche, polvere

- lesioni toraciche che colpiscono i polmoni

- conseguenze della tubercolosi

- I risultati dello sviluppo di malattie che colpiscono il tessuto connettivo

- danni causati da funghi e parassiti

- conseguenze di mancanza di funzione del ventricolo sinistro e successiva stagnazione del sangue nei vasi polmonari

Come è emerso, il meccanismo patologico principale che si verifica nei polmoni con pneumofibrosi sarà la sostituzione del tessuto polmonare da un tessuto connettivo. Le cause del suo aspetto nella pneumofibrosi sono diverse e dipendono dalla malattia primaria che ha causato pneumofibrosi. Così, ad esempio, il tessuto connettivo nei polmoni può apparire come risultato dell'organizzazione dell'effusione infiammatoria (un esempio vivo - pneumofibrosi dovuto all'infiammazione della pleura). Inoltre, può apparire a causa di effetti tossici diretti sulle cellule polmonari di sostanze inalate. Di conseguenza, essi muoiono, e poi si sostituiscono con un tessuto connettivo.

Ma la ragione più frequente per la comparsa di sostituzione dei tessuti connettivi nei polmoni con pneumofibrosi è indubbiamente l'ipossia del tessuto polmonare. Il fatto è che l'ipossia del tessuto polmonare causerà l'attivazione delle cellule, i fibroblasti. Questi fibroblasti, che reagiscono all'ipossia, producono rapidamente e in grandi quantità collagene. È il collagene e diventerà una sottospecie del tessuto connettivo, che sostituirà il polmone.

Oltre al meccanismo principale di "tessuto connettivo" della pneumofibrosi, ci sono anche tre principali cause "chiave" di questa malattia. Si tratta di una violazione della ventilazione, del drenaggio dei bronchi e dei danni ad una adeguata circolazione del sangue e alla circolazione linfatica.

La disturbi della ventilazione dei polmoni segue direttamente dal meccanismo principale della pneumofibrosi e può essere spiegato come segue. Normalmente, il tessuto polmonare è sufficientemente elastico ed è la sua elasticità che svolge un ruolo importante nel processo di respirazione. Maggiore è l'elasticità del tessuto polmonare, maggiore sarà la forza del corpo per allungare questo tessuto il più possibile. Pertanto vengono iniettati elevati livelli di pressione intrapulmonaria. A sua volta, un elevato livello di pressione intrapulmonaria spinge gli alveoli dall'interno e, quindi, lo spandono sull'ispirazione.

Ma con pneumofibrosi, molti alveoli sono già affetti da tessuto connettivo. A differenza di quella polmonare, questo tipo di tessuto ha quasi nessuna proprietà elastiche. Quanto meno l'elasticità del tessuto degli alveoli, più facile sarà lo stretching. Così, il corpo non avrà bisogno di utilizzare una grande forza per allungarsi. Pertanto, il livello di pressione intrapulmonaria è ridotto. Ma un così basso livello di pressione non può aprire gli alveoli e le loro pareti diminuiranno. Di conseguenza, una parte del tessuto polmonare si spegne semplicemente dal sistema generale di ossigenazione del corpo: gli alveoli non risolti non possono riempire di ossigeno e trasferirli attraverso i loro capillari nel corpo.

Il disturbo della funzione di drenaggio dei bronchi si verifica a causa di condizioni infiammatorie della parete bronchiale a causa del suo gonfiore infiammatorio. Di conseguenza, il deflusso del segreto è rotto e si accumula. Questi depositi di secrezioni bronchiali sono favorevoli allo sviluppo di infezioni in esse, che causeranno epidemie infiammatorie secondarie per tutto il polmone.

A sua volta, il blocco del bronco porterà ad interruzione del contatto di una certa percentuale del polmone con aria inalata. Questo porta ancora a interrompere i processi di pressione intrapulmonaria e questa percentuale del polmone semplicemente diminuirà.

Oltre a un disturbo infiammatorio di normale drenaggio del bronco, la causa della pneumofibrosi può essere compromessa dalla secrezione motoria dei bronchi. Solitamente, si verificano quando vi è una violazione della componente neuromuscolare dei bronchi.

La circolazione linfatica e la circolazione del sangue possono essere disturbati dalla compressione dei vasi nei polmoni. La circolazione del sangue può anche essere disturbata e causare pneumofibrosi se i processi di stasi del sangue iniziano nei vasi che circondano il polmone. Più spesso queste stagnazioni possono apparire a causa dello spasmo dei vasi sanguigni, o della loro infiammazione, che restringono il lumen. Come risultato di un lungo soggiorno statico nei vasi, il liquido stagnante comincia gradualmente a passare attraverso la sua parete (sudore), formando un effusione di proteine. Questa effusione di proteine ​​germoglia gradualmente con un tessuto connettivo, che poi sostituisce gradualmente singoli alveoli (spesso quelli che si trovano vicino al sito della stagnazione). Di nuovo, si sviluppa la pneumofibrosi.

È quindi possibile individuare una certa catena di importanti cambiamenti nella pneumofibrosi. In primo luogo, il tessuto polmonare è influenzato da una malattia primaria, il polmone è influenzato dal suo principale fattore patologico. Questo fattore è suddiviso nei seguenti tipi: violazione della ventilazione polmonare, problemi nella funzione di drenaggio dei bronchi o disturbi della rete linfatica e circolatoria dei polmoni. Ognuno di questi fattori sarà accompagnato dalla sostituzione del tessuto polmonare normale da patologico, connettivo.

Ad ogni fattore, i processi di apparenza del tessuto connettivo si sviluppano in modo diverso: qualcuno diventerà la causa primaria (come nella violazione della ventilazione polmonare), qualcuno diventerà una conseguenza. Ma per tutte e tre le ragioni saranno necessarie. Inoltre, ci sarà una separata perdita di tessuto polmonare dal meccanismo respiratorio, e una certa sottospecie di insufficienza respiratoria e disturbi nello scambio di gas tra gli alveoli, i vasi e i tessuti si svilupperanno nel corpo.

Segni di pneumofibrosi

La pneumofibrosi presenta manifestazioni locali e diffuse. Fondamentalmente, la clinica di pneumofibrosi si presenta più frequentemente in pazienti con la seconda forma, come nel caso di pneumofibrosi focale, la clinica della malattia non può manifestarsi affatto (in considerazione di lesioni meno sistemiche).

Il segno più vivo, che indica una lesione dei tessuti polmonari, sarà la mancanza di respiro. In primo luogo, si verificherà durante il sovraccarico fisico, e poi apparirà e riposare. Spesso, sarà accompagnata da una forte tosse e separazione di sputum viscosa e purulenta. Visivamente, i pazienti saranno in grado di trovare la presenza di una comune cianosi (si verificherà a causa di ipossia grave nei polmoni).

Possibili pene toraciche di carattere rumoroso, affaticamento veloce, perdita di peso netta, debolezza generale. Con le lesioni primarie delle parti basali dei polmoni, spesso si formano "dita di ippocrate" (cosiddetti bacchette).

I pazienti possono lamentarsi di dolori gravi nel petto, derivanti da tosse. Potete ascoltare nell'area delle parti inferiori dei polmoni affannate, così come il caratteristico "suono dell'attrito del sughero", che è un segno delle tappe avanzate della pneumofibrosi.

In presenza di complicanze, possono manifestarsi segni di insufficienza del piccolo sistema circolatorio: emottisi, espettorazioni con vasi sanguigni, ecc.

Oltre alle caratteristiche sopra indicate, specifiche per la pneumofibrosi, ci saranno anche segni di malattie primarie: ad esempio manifestazioni di polmonite o bronchite .

Diagnosi della pneumofibrosi

Il più importante criterio diagnostico della pneumofibrosi è, naturalmente, l'esame a raggi X dei polmoni. Ti permette di trovare i primi segni della malattia, oltre a identificare la presenza di patologie concomitanti. Inoltre, questo studio aiuterà a distinguere la pneumofibrosi e il cancro polmonare con sintomi simili.

Il segno principale della pneumofibrosi sarà l'intensificazione del pattern polmonare e la sua deformazione. Le ombre dei vasi si allargano, e nel reparto interessato si possono anche vedere le singole ombre dei piccoli rami delle navi con la loro direzione disturbata. È anche possibile trovare cosiddette "ombre polmonari" con contorni irregolari e affilati. Queste ombre sono le parti del polmone danneggiato.

Nelle fasi avanzate della radiografia si possono trovare segni di struttura completa del tessuto connettivo del polmone: linee di ombre in varie direzioni caotiche, siti denso e di cavità (come "nido d'ape") e radici polmonari deformate (pneumofibrosi basale).

Il secondo studio importante sarà la ricerca sulla funzione della respirazione esterna. Valutare un valore speciale - l'indice Tiffno. La sua riduzione (di solito inferiore al 70%) sarà un segno di violazione della respirazione esterna. A questo indice, studiare gli indicatori del volume polmonare: LIV (capacità vitale dei polmoni) e FVC (capacità vitale funzionale). Per la pneumofibrosi, la loro diminuzione sarà caratteristica. Tale cambiamento negli indicatori sopra descritti è chiamato restrittivo ed è caratteristico di malattie con lesioni del tessuto polmonare.

Il terzo elemento del piano di ricerca sarà uno studio broncologico. Di solito aiuta a separare la diffusione pneumofibrosi focale. Con una variante diffusa della malattia, non ci saranno cambiamenti nella cavità bronchiale, con focale - si può trovare l'allargamento dei bronchi ( bronchiectasia ).

Pneumofibrosi trattamento

Nel trattamento della pneumofibrosi, la più importante è l'eliminazione della causa o della terapia di una malattia primaria.

In presenza di polmonite è necessario prescrivere una buona terapia antibatterica. Viene spesso utilizzato una combinazione di terapia farmacologica e di formazione fisica curativa. Con la pneumofibrosi, la polmonite dovrebbe essere trattata prima di recuperare completamente la radiologia e clinica. Dopo il trattamento, questi pazienti vengono messi in un conto attivo, che dura circa un anno.

Inoltre, i pazienti con pneumofibrosi sono prescritti espettoranti (Bromhexin) e una speciale "drenaggio" nel letto, che aiuterà ad allontanarsi dal flemma.

Se la pneumofibrosi è complicata da processi infiammatori, quindi, come in polmonite, sono prescritti alcuni regimi antibatterici: i migliori di essi sono preparati da un certo numero di macrolidi e cefalosporine. È importante sapere che, con la pneumofibrosi, il numero di agenti infettivi nei polmoni può superare diverse dozzine, quindi è auspicabile utilizzare farmaci antibatterici aventi un'ampia gamma di azione. Oltre agli antibiotici, i glucocorticoidi sono prescritti.

Con la causa cardiovascolare della malattia o nel fallimento della funzione del cuore, che è già sviluppato a causa della pneumofibrosi, sono prescritti preparati cardio-glycoside. I più comunemente usati sono Strophantine o Corligon.

Inoltre, non bisogna dimenticare la vitamina e la fisioterapia. Nelle fasi della pneumofibrosi senza insufficienza polmonare, le procedure di iontoforesi e ultrasuoni con sostanze medicinali hanno un buon effetto.

Anche con la pneumofibrosi è prescritta la terapia dell'ossigeno. Sostiene i polmoni con ossigeno, che non basta per la malattia interessata. Di solito l'ossigeno viene fornito nella quantità in cui è presente nell'atmosfera circostante.

E non si può perdere un altro importante punto di trattamento - questa è la nomina di movimenti respiratori speciali. Migliorano le funzioni respiratorie e sostengono il corpo, aiutano anche a ossigenare le aree collassate dei polmoni.

La prevenzione della pneumofibrosi è il corretto trattamento delle malattie primarie che causano pneumofibrosi polmonare. È necessario identificare e trattare tali malattie come la bronchite e la polmonite nel tempo prima di entrare nella fase di complicazione. È altresì importante abbandonare abitudini nocive, in particolare per quanto riguarda il fumo.

Inoltre, è necessario attenersi strettamente alle tecniche di sicurezza, lavorando con sostanze tossiche per le cellule polmonari: se necessario, usare maschere e respiratori. Se un dipendente di questa produzione ha pneumofibrosi, allora deve essere immediatamente trasferito ad un altro lavoro.