malattie polline


поллиноз фото Pollinosi (febbre da fieno) è la malattia più comune di persone di qualsiasi età. Pollinosi - una malattia allergica causata dal polline delle piante, con danno primario agli occhi e alle mucose del tratto respiratorio. Polline di quasi tutte le piante ha l'attività allergizzante è pronunciata, in modo da contattarlo in persone altamente sensibili provoca lo sviluppo di questa malattia stagionale

Pollinoz - Cause

I fiori, come si è rivelato, non sono sempre divertenti. Nettar ambrosia solo gli antichi Greci chiamano il cibo degli dei, mentre tutti i medici moderni considerano questa pianta il nemico più pericoloso della salute umana. Per la prima volta, una descrizione della malattia simile all' pollinosi si verifica nelle opere dell'antico medico Galen, che è sopravvissuto fino ad oggi. Un secolo dopo, Van Helmont ha notato la stagionalità dello sviluppo dell'asma e lo ha collegato ai possibili effetti del polline dalle piante. E solo all'inizio del XIX secolo (nel 1819) la comunicazione ufficiale del medico inglese John Bostock segnò l'inizio di una storia della malattia chiamata febbre da fieno. E il medico inglese Blakely, anche affetto da questa malattia come Bostock, nel 1873, ha descritto in maniera esaustiva l'impollinazione clinica. Se prima che la pubblicazione del suo lavoro fosse considerata la causa dello sviluppo della malattia, della fragranza dei fiori, della luce solare e della polvere, Blakely ha presentato prove irrefutabili che lo sviluppo del polline è dovuto al polline delle piante.

La luce sul meccanismo di sviluppo di questa patologia è stata svuotata solo di recente. Il motivo della febbre da fieno non è come detto in precedenza "predisposizione ereditaria" all'allergia al polline, ma direttamente alla malattia ereditaria. Ciò è stato confermato da geni che sono stati trovati non molto tempo fa, che trasmettono suscettibilità a vari allergeni per eredità. Di solito sono ereditati sulla linea materna, anche se a volte possono essere trasmessi anche al padre. C'erano anche opere che dimostrano la relazione tra un particolare tipo di pollinosi e "geni difettosi".

Da quanto precede segue - una volta che l'impollinazione è considerata come patologia ereditaria, allora le misure preventive dovrebbero essere appropriate. Il più importante è limitare il contatto del bambino con il polline di erbe allergiche dalle prime fasi della vita. Si è scoperto che un bambino che è nato durante la fioritura di alberi e / o erbe di erba, è più suscettibile allo sviluppo della pollinosi e nella sua forma più grave. Il più grande pericolo attende il bambino durante i primi sei mesi dal momento della nascita e negli ultimi tre mesi del periodo intrauterino. Quindi la conclusione è che se almeno uno dei potenziali genitori soffre di pollinosi (in particolare la madre), la concezione deve necessariamente essere programmata. Questa misura ridurrà significativamente il rischio di pollinosi nel bambino

Impollinazione stagionale

Il più grande pericolo di sviluppo del polline stagionale è le piante pollinose che danno un'enorme massa di piccolo polline che penetra nei pori della membrana mucosa, anche attraverso i vestiti. Ad esempio, in Russia i principali nemici dei pazienti con polline sono tali angiospermi come il pioppo, la quercia, la betulla, la nocciola, l'alder (fiorisce prima). Il periodo della loro fioritura: la metà di aprile - la seconda decade di maggio.

Questi gymnosperms come cedro, pino, abete e abete hanno polline di dimensioni molto più grandi e l'allergia si sviluppa molto raramente. Nonostante questo, il cedro giapponese in Giappone è una delle principali cause della febbre da fieno.

Dopo che gli alberi fioriscono, inizia la fioritura di erba di erba (reigrass, fescue, hedgehog, erba timothy, ecc.) Che secondo la cronologia della fioritura sono nemici numero 2. Il pericolo di cereali è anche il fatto che alcune persone mangiano: avena, grano, segale. In questo caso, il cibo viene aggiunto all'allergia al polline, e nessun trattamento culinario può aiutare.

A partire dalla fine di giugno inizia la fioritura Compositae, e il più duro per l'erba allergica dalla loro lista, è ragweed, che dà una quantità colossale di polline. Molte zone della Russia e del CIS a causa dell'enorme diffusione dell'ambrosia possono essere chiamate zone di disastro. Ogni anno, migliaia di abitanti sviluppano asma bronchiale causata dal polline di ragweed.

Voglio sottolineare la particolare attenzione al fatto che Composita spesso entra nella formulazione di varie tasse medicinali, e la nostra gente è molto affezionata al trattamento con fitopreparazioni. Per la prevenzione di una malattia di questo tipo come scrofula (la diatesa esudativa), i genitori spesso bagnano il bambino nel brodo di una stringa o camomilla, mentre entrambe queste piante contengono un'enorme quantità di polline. Se il bambino ha un insieme cromosomico del gene sopra descritto, la condizione si deteriora bruscamente. Ci sono casi descritti di una reazione molto grave ai clisteri di camomilla, lavando con infusione di camomilla, tè di wormwood. Assolutamente qualsiasi miele naturale può rappresentare anche un pericolo maggiore, in quanto contiene una quantità enorme di polline.

Spesso, durante il periodo di fioritura del Compositae, può verificarsi una reazione crociata con alcuni prodotti alimentari e l'uso di noci e senape per il cibo è categoricamente vietato. Una certa minaccia è rappresentata da pesche, mele e ciliegie. Non è così semplice con l'alcool. Lo spumante a persone allergiche non è raccomandato per bere, ma la vermouth è strettamente proibita, in quanto tutte le sue varietà contengono le scrofe, la cui reazione può essere contro lo shock anafilattico e l'edema di Quincke.

Alcuni scienziati ritengono che il pericolo sia solo il polline stesso e se, ad esempio, la mela è correttamente lavata, allora la persona non rischia nulla. Questa affermazione è errata, in quanto le proprietà del polline determinano le glicoproteine ​​e si trovano nei frutti stessi. Tuttavia, in questo caso, sarà alimentare alimentare, ma non sarà più facile per il paziente

Pollinosi - sintomi

L'pollinosi si manifesta come una caratteristica triade di sintomi: lacrimazione (causa congiuntivite ), naso che cola e broncospasmo. I sintomi più tipici della pollinosi sono i pruriti gravi nella parte nasale della faringe e nella cavità nasale, eccitando gli attacchi di starnutire con lo scarico di un abbondante scarico liquido dal naso, sostituiti da attacchi di completa congestione nasale. Poi, tubi uditivi (Eustachian) e nasofaringe mucosi sono gradualmente coinvolti nel processo allergico, che si manifesta con una maggiore sensibilità agli stimoli visivi e olfattivi, alla riverenza della voce e al dolore nelle orecchie.

In alcuni casi, l'unico sintomo di pollinosi è l'asma pollenico (sindrome broncospasica), osservato in circa il 30% dei pazienti con altre manifestazioni di pollinosi. L'asma del polline è diagnosticato come una sindrome isolata nel 5% dei pazienti. In questo caso, l'immagine clinica di asma pollenico è molto simile ai sintomi di asma bronchiale. A volte può essere osservato gonfiore della parte del viso (gonfiore di Quincke) e orticaria.

Durante il periodo di esacerbazione, la temperatura del corpo rimane normalmente all'interno del range normale, anche se a volte può essere aumentata a 39 ℃, i pazienti hanno insonnia, debolezza, sudorazione, mal di testa .

Pollinosi nei bambini è spesso insolito. Nei bambini pre-scolastici si osserva spesso una cosiddetta "pollinosi mascherata", che si manifesta nelle orecchie, che talvolta raggiunge una completa perdita di udito, con altri segni clinici della malattia assolutamente assenti. L'pollinosi in altri bambini può essere manifestata solo con un leggero arrossamento della congiuntiva e frequenti graffi del naso ("saluto allergico"). In alcuni bambini, la malattia si presenta come un grave asma bronchiale senza freddo

Sviluppo di Pollinia

La pollinosi si sviluppa secondo lo schema standard: il polline penetra nel tratto respiratorio e si deposita sulle membrane mucose del tratto respiratorio e dei polmoni. Inoltre, il polline entra e poi rimane sul bulbo o sulle membrane mucose dell'occhio. Subito dopo l'ingresso del polline nel corpo, viene avviato il processo di difesa immunitaria per riconoscere l'allergene. Dopo ciò, viene incluso il meccanismo di produzione di anticorpi capaci di sopprimere l'agente straniero. Questo processo allergologo chiama il processo di sensibilizzazione. L'inclinazione dell'organismo in presenza di predisposizione nel bambino alle reazioni allergiche può avvenire in qualsiasi età del bambino. Per eseguire l'impollinazione, è sufficiente una quantità minima di polline.

Il processo di sensibilizzazione non appare in alcun modo. Spesso, a partire dal momento del primo contatto con l'allergene prima della comparsa di segni clinici di una malattia allergica, può richiedere diversi mesi.

Ad esempio, nel caso di contatto di un bambino con il polline di ragweed nel caso di predisposizione di un bambino allo sviluppo di reazioni allergiche, il suo corpo inizierà immediatamente il processo di riconoscimento dell'agente estero introdotto, nel nostro caso polline da ragno. Dopo di che, la difesa immunitaria produce anticorpi che continuano a rimanere nel corpo prima del contatto con il polline di ragna il prossimo anno. Ed è già l'anno successivo, il polline sarà presentato in tutta la sua "bellezza". Questo processo nello sviluppo di pollinosi allergica è la fase finale e si chiama il processo di "risoluzione". Ecco perché la maggior parte dei genitori spesso si chiede perché il polline si sia sviluppato per nessun motivo apparente e nonostante il fatto che gli allergeni ai quali il bambino fosse stato in precedenza completamente inattivo. Infatti, durante tutto questo tempo nel corpo del bambino c'è stato un processo di sensibilizzazione, che si è trasformato in un'allergia

Diagnosi dell'impatto

Nel caso del minimo sospetto di impollinazione stagionale, per evitare possibili malattie di natura simile (polmonite, bronchite acuta, malattia respiratoria acuta), consultare un terapeuta o un allergie. Solo un immunologo allergico competente può fare la diagnosi corretta - l'impollinazione e prescrivere un adeguato trattamento per la condizione attuale. Nel caso in cui il malato sia un bambino, la fase iniziale dell'indagine sarà un'indagine dettagliata dei genitori su come il bambino si è sviluppato e quali malattie ha sofferto. Dopo questo, sia nei bambini che negli adulti, vengono analizzati i test di laboratorio sull'analisi del contenuto della mucosa nasale e un test del sangue.

Il prossimo passo diagnostico è quello di determinare quale (per una determinata persona) il polline è un allergene. Il tempo ottimale per le prove allergiche è la stagione invernale dell'anno: l'assenza sia del fattore più irritante (polline) che dei farmaci specifici che entrano nel corpo. Grazie a questo, l'immagine della malattia sarà più affidabile

Test allergologici

Più spesso per determinare l'impollinazione allergene provocante, gli allergici applicano test di prick o test di scarificazione. Questi test sono condotti non prima di due settimane dopo la ricezione di farmaci antiallergici e necessariamente in inverno.

Le prove allergologiche vengono eseguite come segue. Su uno degli avambracci sono stati creati alcuni graffi minori, in cima alle quali vengono applicate gocce di preparati ad alta concentrazione di allergeni diversi. Anche questi allergeni possono essere iniettati sotto la pelle. Dopo venti minuti, in base alle dimensioni di ognuno dei graffi, il medico visivamente e determina l'appropriato allergenico (più spot sul punto in cui viene applicato l'allergene, più forte è la reazione allergica di questo allergene).

Tuttavia, sono stati effettuati test allergologici per i bambini che hanno già raggiunto l'età di cinque anni. Per i bambini più giovani, i medici raccomandano un metodo alternativo di ricerca - uno studio specifico sul sangue sugli anticorpi proteici prodotti dal sistema immunitario in risposta all'influenza di un certo tipo di polline. Tale metodo di ricerca può essere svolto per tutto l'anno civile, senza considerare le preparazioni farmacologiche prese dal paziente e il suo stato di salute. Questo è l'unico modo per rivelare la febbre da fieno nei bambini piccoli. La pollinosi in gravidanza è di solito diagnosticata in modo simile

Pollinosi - trattamento

Purtroppo, la scienza moderna non può cambiare il genotipo fino ad oggi, ma può minimizzare le sofferenze. Il trattamento della pollinosi, basato su una grande pubblicità di farmaci "miracolosi", spesso non porta i risultati dovuti, come aiutare una persona, un altro farmaco solo danneggia.

Come trattare la febbre da fieno, può solo consigliare un allergologo qualificato. Più spesso, per sopprimere una reazione allergica, il paziente è prescritto un corso di antistaminici. Per ridurre le sensazioni spiacevoli associate al naso persico persistente, è stato dimostrato di infondere vasocostrittori speciali nel naso.

Come curare il sesso corpulento per sempre? Purtroppo per oggi non è realistico, tuttavia è possibile alleviare la sintomatologia quanto più possibile. Il principale trattamento moderno per la febbre da fieno è una specifica ipossibilità. Questo metodo consiste nella somministrazione sottocutanea di dosi scarse dell'allergene dato (2-3 iniezioni a settimana, corso di 40 iniezioni). Questa procedura viene eseguita esclusivamente durante l'assenza (in autunno o in inverno) di polline in natura. Di conseguenza, il corpo sviluppa resistenza al tipo introdotto di allergeni.

La pollinosi è un'allergia stagionale, per cui può essere letteralmente fuggita spostandosi al tempo delle piante di quarantena fiorite, ad esempio nelle montagne o in un luogo in cui la tua "pianta allergica non cresce". Negli altopiani, il polline è estremamente raro. Nel caso in cui il viaggio sia impossibile, è necessario cercare di seguire le seguenti raccomandazioni:

• Senza necessità estrema (soprattutto durante la calda stagione diurna), provare a non lasciare i locali. Va anche ricordato che la massima concentrazione di polline nell'aria è osservata nel tempo ventoso

• Durante la fioritura delle piante allergeniche, tutte le escursioni devono essere esclusi

• La passeggiata dovrebbe essere solo la sera, meglio in caso di nuvoloso o dopo pioggia

• Per le aperture dei finestrini, è sempre necessario tirare la garza o la rete e costantemente idratarli. Condurre regolarmente e tempestivamente la pulizia a umido. Per ridurre la probabilità di reazioni allergiche alle sostanze chimiche o alla polvere domestica, utilizzare una benda di garza durante la pulizia

• Nel salotto del paziente è necessario rimuovere i giocattoli e i tappeti morbidi perché raccolgono sempre su di sé solo una grande quantità di polvere

La prevenzione della pollinosi è inclusa in una certa dieta, che può significativamente alleviare la condizione. Come tale, la dieta è abbastanza semplice, tuttavia la sua osservanza aiuterà ad evitare una forte sintomatologia allergica. Il paziente dovrebbe escludere dalla sua dieta i seguenti alimenti: uova di gallina, carne di pollo (soprattutto otoryochka), ciliegie, pere, miele e prodotti di apicoltura, alimenti con colori alimentari. Inoltre, è necessario escludere farmaci che contengano componenti vegetali, in quanto possono diventare catalizzatori per una reazione allergica ancora più grave

Allergia agli antibiotici

Gli antistaminici che alleviano i sintomi dell'impasinamento meritano un'attenzione particolare, in quanto esiste una convinzione persistente che è assolutamente innocua. A questo proposito, l'abuso di tali farmaci è semplicemente enorme. Persone che sospettano di allergie, senza contabilità e controllo dovuto, assumono farmaci come suprastina, pipolfen, tavegil, difenhidramina, ecc. Purtroppo non tutto è così semplice e spesso allergico agli antibiotici contemporaneamente all'impollinazione. Per la cancellazione di un farmaco pericoloso per la vita, deve essere identificato il più presto possibile.

Inoltre, è stato categoricamente controindicato l'uso di antistaminici in bronchite, asma bronchiale, difficoltà respiratorie e attacchi di respiro affannoso. Queste droghe asciugano la mucosa faringea, addensano e cospargono l'espettorato e, di conseguenza, bloccano il lumbo bronco e nei polmoni profondi contribuiscono allo sviluppo dell'infezione. In questi casi, la ricezione di preparazioni liquide-sottili di effetto opposto