Allergia stagionale


сезонная аллергия фото L'allergia stagionale è una reazione allergica, che è una risposta protettiva del sistema immunitario a diverse inclusioni straniere nell'aria ispirata. Nella maggior parte dei casi si osserva una reazione allergica sugli allergeni, il contatto con cui si verifica nell'aria fresca, è di solito stampo e polline.

L'allergia stagionale nei bambini si manifesta solitamente in un certo periodo dell'anno, ma a volte può verificarsi tutto l'anno, in caso di contatto costante con un allergene provocatorio. Di solito, questa reazione allergica si manifesta con la rinocongiuntivite stagionale (congiuntivite) e la rinite allergica, o il polline asma bronchiale stagionale.

Nel caso in cui il bambino ha una reazione allergica ai succhi di frutta e purè di patate, in primavera e in estate dovrebbe essere particolarmente attento. in questo caso, dopo tre anni il bambino può sviluppare un'allergia stagionale al polline . Se si guarda superficialmente, a prima vista, non c'è niente di comune tra il dente di leone e il melone, la carota e l'alder. Tuttavia, numerosi studi biologici hanno dimostrato che nella composizione del polline e del frutto delle piante esistono molecole proteiche identiche, che sono la causa dello sviluppo di reazioni allergiche. Se le guance di un capretto sono rosse con la marmellata di ciliegia, è possibile che si starnuti e si tosse dopo aver camminato lungo il boschetto di betulla. Ma se un bambino è allergico agli agrumi , un freddo forte può causare un bouquet di camomille

Allergie stagionali - cause

Come tutte le altre reazioni allergiche, le allergie stagionali sono causate da un attacco di protezione immune da allergeni che entrano nel corpo attraverso la pelle, con alimenti o aria inalata. Con allergie stagionali, allergeni che provocano reazioni, insieme all'aria inalata, entrano nelle membrane mucose del tratto respiratorio (polmoni, gola, naso e bocca) e gli occhi. È molto difficile determinare più spesso l'allergene specifico. Dopo l'inizio del contatto con l'allergene provocante con le membrane mucose, le cellule del sangue bianco iniziano a produrre anticorpi a queste sostanze estranee, che successivamente conduce allo sviluppo di una reazione allergica, a volte chiamata ipersensibilità a sostanze innocue in natura.

Il polline di fiori è l'allergene più comune nelle allergie stagionali. Polline - formata in fiori (la parte maschile degli organi riproduttivi di tutte le piante fiorite) particelle microscopiche. Il polline delle piante pollinose si diffonde con il movimento dell'aria, impollina (fertilizzando) altre piante del suo genere. A seconda del clima locale, per ogni specie vegetale esiste un certo periodo di rilascio di polline. Alcune piante sono impollinate in primavera, altre in estate o all'inizio dell'autunno. E più a nord, il periodo di impollinazione avviene più tardi. Polline di alcune erbe, alberi e erbacce (ambrosia, ecc.) Quale causa dello sviluppo di una reazione allergica è probabilmente più di altri. Polline impollinato dalle piante degli insetti è molto meno allergene rispetto al polline di vento pollinati.

I funghi della muffa sono un altro allergene abbastanza comune. La muffa è un gruppo abbastanza grande di famiglie di funghi che non formano corpi frutteti. Spore di funghi in contrasto con il polline sono osservate in aria costantemente e la loro concentrazione dipende dalle condizioni attuali e non nella stagione. I funghi della muffa sono estremamente comuni e possono verificarsi sia in aria aperta, sia in aree agricole e residenziali. Si sentono grandi nel terreno, su legno umido e rotture di vegetali. In ambienti spesso vivono in luoghi dove l'aria non circola liberamente (bagni, soffitti, cantine, ecc.).

I fattori di rischio per lo sviluppo di allergie stagionali includono: la presenza di questa malattia allergica nei parenti del sangue, l'asma bronchiale , l'eczema, il contatto periodico con un allergene provocatorio, i polipi della cavità nasale. Con l'età, il tipo di allergeni a cui si osserva una reazione allergica può cambiare, come spesso la sintomatologia stessa cambia.

Periodi di sviluppo di allergie stagionali:

• Primavera - il tempo delle nocciole, dei platani, degli aceri e delle betulle fiorite

• Estate - il periodo dei fiori e dei cereali fioriti

• Autunno - il periodo di fioritura di Compositae (wormwood, quinoa, ragweed)

Allergie stagionali - sintomi

Le manifestazioni di allergie stagionali non sono sempre orribili. In alcune persone, la reazione allergica procede abbastanza tolleratamente, senza cambiamenti notevoli nell'apparenza e nella rinite abbondante. In questo caso, cambiare il ritmo stabilito della vita non ne vale la pena. Tuttavia, ci possono essere casi abbastanza gravi di manifestazioni allergiche, quando è necessaria una visita obbligatoria ad un allergista. Tuttavia, anche se i sintomi di allergie stagionali sono scarsamente espresse, il trattamento è ancora necessario, in quanto il modello implicito in un primo momento può iniziare a progredire, gradualmente spostando verso l'asma bronchiale e le malattie autoimmuni.

I sintomi principali delle allergie stagionali sono: un naso che cola con scarico di scarico chiaro, starnuti, gonfiore nasofaringeo, congestione nasale, sensazione di fastidio nelle orecchie (negli orecchi), occhi strappati di rottura, insonnia, perdita di forza, stanchezza, bruciore e prurito nel naso, irritazione della congiuntiva e morbidezza il palato, un rash su varie aree della pelle (tra le dita, l'addome inferiore, l'inguine, ecc)

Nel caso di sintomi emergenti di allergie stagionali, non ritardare con una visita al medico. Con l'aiuto di una semplice procedura, un allergista qualificato determinerà facilmente il tipo di pianta che influisce negativamente sulla salute. La diagnosi stessa consiste nel condurre test di pelle con una serie di allergeni pollen più comuni nel luogo di residenza del paziente

Allergie stagionali - trattamento

Fortunatamente l'allergia stagionale del trattamento specializzato non sempre richiede e spesso è abbastanza sufficiente per condurre semplici procedure igieniche e per escludere il contatto con un allergene provocatorio. Se queste misure non bastano, è possibile acquistare un farmaco antiallergico in qualsiasi farmacia.

Assistenza domiciliare

Evitare il contatto con allergeni sospetti o conosciuti. Ciò è ottenuto installando nei filtri dell'aria di protezione della stanza. Inoltre, le porte e le finestre devono essere chiuse con cura e, in caso di contatto inevitabile con l'allergene, è necessario utilizzare medicazioni di protezione sul naso e bocca, nonché i guanti.

È necessario prendere la doccia il più spesso possibile, cambiare i vestiti e effettuare la pulizia bagnata. Si dovrebbe anche sbarazzarsi di tende, tappeti, tappeti e altre cose che possono accumulare polvere in grandi quantità.

In presenza di sintomi lievi, il lavaggio del naso e il risciacquo della gola con acqua tiepida leggermente salata (200 ml di acqua di 2 cucchiai da tavola salata) sono abbastanza buone. Per alleviare il prurito nella gola, negli occhi e per ridurre il freddo, è possibile prendere antistaminici non prescritti (Difenidramina, ecc.), Ma dovresti essere consapevole che tali farmaci hanno un effetto ritardante e sono severamente proibiti quando guidano automobili o altri veicoli e meccanismi di maggiore pericolo.

In caso di insufficienza di misure semplici, con sintomi acuti o persistenti, è necessario eseguire un trattamento farmacologico non solo per eliminare e alleviare i sintomi ma anche per prevenirli.

Trattamento delle allergie stagionali con i medicinali

Gli spray nasali corticosteroidi Fluticasone, Triamcinolone, Beclomethasone, in gran parte dei casi, sono più efficaci. A causa del fatto che essi sono applicati localmente e in un dosaggio insignificante, questi spray sono quasi completamente privi degli effetti collaterali che caratterizzano i preparati per il corticosteroide. Inoltre, gli spruzzi eliminano con successo il gonfiore, eliminano prurito e congestione nasale, non causano sonnolenza. Per ottenere un effetto sostenibile, devono essere prese ogni giorno per diversi giorni.

Un altro farmaco comune prescritto per il trattamento delle allergie stagionali sono gli antistaminici, che nella maggior parte dei paesi sono in vendita senza ricetta (Hydroxysin, Dimedrol, Tripelennamine, Clemastin). Tutti gli antistaminici quotati sono relativamente poco costosi e sono in vendita libera, ma l'effetto dura per un tempo relativamente breve e, inoltre, hanno un forte effetto sedativo, quindi sono categoricamente controindicati a persone che, a causa delle loro attività professionali, richiedono una rapida reazione. Vorrei anche notare che nel caso di una ricezione costante, con il tempo l'effetto sedativo diminuisce, ma questo vale anche per l'effetto antiallergico. In alternativa, è possibile l'impiego di farmaci a lunga durata, come Desloratadina, Loratadina, Fexofenadina. Nonostante che siano più costosi e solitamente rilasciati solo a prescrizione, essi devono essere assunti solo una volta al giorno, e l'effetto sedativo dopo l'assunzione non è quasi mai sentito.